Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.

 

  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

> Mario Soldati - Vino al vino. Alla ricerca dei vini genuini, [Epub Azw3 - Ita] Diario – Viaggi enologici e gastronomici - 900 Italia
LaCariatide
  Inviato il: Mar 13 2018, 07:10 PM
Cita questo messaggio


Unregistered










Mario Soldati


Vino al vino

Alla ricerca dei vini genuini




user posted image



Autore: Mario Soldati
Titolo: Vino al vino
Alla ricerca dei vini genuini
Introduzione di Domenico Scarpa
Nota al testo di Stefano Ghidinelli
Disegni di Francesco Tabusso

Lingua: italiano
Genere: Diario – Viaggi enologici e gastronomici
Edizione: Mondadori 2006
Dimensione del file: 2,95 MB
Formato del file: Azw3 Epub



user posted image



«Se volete trovarvi bene in Italia» spiego ad amici stranieri «dovete scoprirla per conto vostro, affidandovi alla vostra fortuna e al vostro istinto, perché una grande legge dell’Italia è proprio questa: che, da noi, tutto ciò che ha un titolo, un nome, una pubblicità, vale in ogni caso molto meno di tutto ciò che è ignoto, nascosto, individuale. Le bottiglie di vino con etichetta sono quasi sempre cattive; le bottiglie senza etichetta e il vino sciolto quasi sempre buoni. Lo so che in Inghilterra alcuni ottimi whisky sono proprio quelli delle marche più note. E così in Francia certi Bordeaux e Bourgogne. Ma, in Francia e in Inghilterra, da secoli e non soltanto per vini e liquori, esiste un ponte tra società e individuo, una civiltà organizzata, una gerarchia del costume. La nostra civiltà non è inferiore, ma diversa. È una civiltà anarchica, scontrosa, ribelle. Da noi, l’uomo di valore, come il vino prelibato, schiva ogni pubblicità: vuole essere scoperto e conosciuto in solitudine, o nella religiosa compagnia di pochi amici».
Mario Soldati, da Il vino di Carema




user posted image



Figura eccezionale nella storia culturale del novecento, Soldati racconta i suoi tre viaggi compiuti attraverso l'Italia alla ricerca dei vini genuini, alcuni famosi, altri noti, altri ancora no. Ma non si tratta di una semplice guida enologica: è un libro che parla di paesaggi, di uomini, di case, ville e castelli incontrati e amorevolmente scrutati in un itinerario alla ricerca di una civiltà autentica, legata alla terra e al clima, che ha nel vino uno dei suoi prodotti più sinceri, frutto dell'equilibrio tra natura e cultura. Dal Trentino-Alto Adige alla Sicilia e alla Sardegna, l'autore si addentra nella provincia italiana alla ricerca del "vino prelibato, che schiva ogni pubblicità", che "vuole essere scoperto e conosciuto in solitudine, o nella religiosa compagnia di pochi amici". Pur non essendo un enologo professionista, come tiene più volte a ricordare, Soldati considera ciascun vino dotato di una sua unicità, si impegna a comprenderlo e ne apparecchia un ritratto per i lettori, quasi si trattasse di una persona.


 Biografia e Bibliografia


Nato il 16 novembre 1906 a Torino, Mario Soldati compie i primi studi nella città natale presso i Gesuiti. In seguito frequenta ambienti dell'intellettualismo liberale e radicale, raccolti intorno alla figura di Piero Gobetti. Consegue la laurea in Lettere e in seguito frequenta l'Istituto superiore di storia dell'arte, a Roma.
Nel 1924 scrive la commedia teatrale "Pilato". Nel 1929 pubblica il suo primo libro di racconti: "Salmace" (1929) per le edizioni della rivista letteraria "La Libra" diretta dall'amico Mario Bonfantini. Intraprende nel frattempo le sue frequentazioni con pittori e con gli ambienti cinematografici. Qui da un primo apprendistato di sceneggiatore approderà anche alla regia. La sua è una formazione chiaramente post-romantica: porta sullo schermo numerosi romanzi della fine dell'Ottocento, come "Piccolo mondo antico" (1941), "Malombra". Riduce per il cinema "Le miserie di Monsù Travet" (1947), da una commedia di Bersezio, ed "Eugenia Grandet" di Balzac, e "La provinciale" di Alberto Moravia (1953).
Dopo il conseguimento di una borsa di studio nel 1929, anche perchè si sente a disagio nell'Italia fascista, si trasferisce in America dove rimane fino al 1931, e dove ha l'occasione di insegnare in un college. Dalla sua permanenza presso la Columbia University nasce il libro "America, primo amore". Il resoconto romanzato delle sue esperienze negli Stati Uniti, diventerà nel 1934 anche una sorta di fiction per lo schermo.
Sin dall'inizio nella sua opera è presente una doppia anima. Un intreccio tra un moralismo ironico-sentimentale e il gusto dell'intrigo, spinto talvolta sino al grottesco, o al giallo.
Mario Soldati è una figura anomala nel panorama letterario italiano del Novecento; la critica è stata spesso avara e piuttosto restìa a cogliere l'unitarietà della sua opera. La colpa - o forse il merito - è dello stesso Soldati, il quale è sempre stato incline a sdoppiarsi e a spiazzare, mosso dalla sua verve, umana e artistica. Tuttavia oggi qualcuno lo considera uno dei massimi testimoni letterari dell'Italia del '900.
Soldati è uno scrittore "visivo" e "visionario": con uno sguardo educato alle arti figurative, sa rendere un turbamento d'animo con la precisione prospettica d'un paesaggio, come sa aggiungere commozione umana alla descrizione di cose inanimate.

La produzione narrativa di Mario Soldati è assai vasta: tra le sue opere ricordiamo "La verità sul caso Motta" (1937), "A cena col Commendatore" (1950), "La giacca verde" (1950), "La Finestra" (1950), "Le lettere da Capri" (1954), "La confessione" (1955), "La busta arancione" (1966), "I racconti del maresciallo" (1967), "Vino al vino" (1976), "L'attore" (1970), "La sposa Americana" (1977), "El paseo de Gracia" (1987), "Rami secchi" (1989). Le opere più recenti sono "Opere, romanzi brevi" (1992), "Le sere" (1994), "Il concerto" (1995).

Alla fine degli anni '50 un passaggio al "Musichiere" di Mario Riva lo fa conoscere al grande pubblico. Nasce così un rapporto intenso con il mezzo televisivo. Le celebri inchieste "Viaggio nella Valle del Po" (1957) e "Chi legge?" (1960) sono reportage d'assoluto valore, precursori del miglior giornalismo televisivo che verrà.
Nella sua carriera di sceneggiatore e regista cinematografico (l'esordio è del 1937) ha diretto ventotto film fra gli anni '30 e '50. Si è inoltre concesso il lusso di esperienze considerate tabù per un medio scrittore italiano del periodo: si è prestato come testimonial per la promozione di un noto vino, ha recitato in "Napoli milionaria" accanto a Peppino De Filippo e "Questa è la vita" con Totò, ha ideato, diretto e condotto programmi televisivi (anche con Mike Bongiorno).
Vissuto a lungo fra Roma e Milano, Mario Soldati trascorre la sua vecchiaia in una villa di Tellaro, nei pressi di La Spezia, fino al giorno della sua morte, avvenuta il 19 giugno 1999.



Dalla Nota al testo
La presente edizione riproduce fedelmente l’«Oscar» 1981. Sono stati modificati soltanto alcuni aspetti paratestuali: invece che a margine del testo, i brevi sommari in corsivo che scandiscono la narrazione vengono riprodotti in testa ai paragrafi cui si riferiscono.
È stata rivista anche l’impostazione grafica delle mappe con i percorsi dei viaggi di Soldati.

Mario Soldati


user posted image


Orario di seed 8/20
Banda disponibile:27Kb/s



user posted image... a chi ha reso possibile la condivisione
Per il reseed delle mie releases mandami un MP winky.gif ...e... user posted image winky.gif


Messaggio modificato da LaCariatide il Mar 13 2018, 07:11 PM

> File Allegato
File Allegato   Mario Soldati - Vino al vino.torrent
Dimensione: 3 mb
Seeders:2
Leechers: 0
Completati: 890
Data ultimo seed: 2018-12-15 08:19:03
Info_hash: 308FAC1017981BEE90086F595E374B0EF1C481D7
Visualizza la lista dei peers
Visualizza i dettagli del torrent
Top
belgarath
Inviato il: Mar 13 2018, 07:35 PM
Cita questo messaggio


\"releaser\"
\"500rel\"
\"visual\"
\"staffgrafica\"
\"biblioso\"

Group Icon

Gruppo: Funzionari
Messaggi: 6148
Utente Nr.: 584444
Iscritto il: 2-May 11





user posted image LaCariatide per la release

user posted image a chi ha contribuito alla condivisione in rete

user posted image

Disponibilità della release fino ai primi 20 completati

Eßt Scheiße, zehn Milliarden Fliegen können nicht irren



Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
skrunk
  Inviato il: Apr 8 2018, 06:34 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Contribuenti
Messaggi: 407
Utente Nr.: 261653
Iscritto il: 17-January 09



grazie.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents