Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.

Sostieni movimentopirati.org

 

  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

> Giuseppe Bruno - Il santuario domestico nel concetto cristiano, [Html - Ita] Religione [CURA]Fede & Religioni
books
  Inviato il: Jan 3 2016, 04:03 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Releaser
Messaggi: 39
Utente Nr.: 1296394
Iscritto il: 1-January 15



user posted image

IL SANTUARIO DOMESTICO NEL CONCETTO CRISTIANO
Giuseppe Bruno

user posted image


Titolo: Il santuario domestico nel concetto cristiano
Anno: 1951
Genere: Religione
Lingua: Italiano
formato: Html
dimensioni: 181 Kb

Autore:
Bruno Giuseppe, nato a Vernante l’8 dicembre 1906, frequentò tutto il corso formativo nel Seminario di Cuneo e venne ordinato presbitero il 28 giugno 1931. Già dal primo ottobre di quell’anno, 1931, venne nominato parroco di San Bartolomeo in Folchi, nello stesso Comune di Vernante. Partecipando poi al concorso per la parrocchia del Sacro Cuore in Cuneo, risultò eletto a tale parrocchia e vi fu nominato prevosto il 24 giugno 1940. Fu parroco molto zelante secondo gli schemi del tempo, con un puntuale ritmo di cura delle funzioni parrocchiali, di animazione di tutti i settori dell’Azione Cattolica, in buon accordo con i numerosi vice-curati che ebbe nel lungo suo servizio pastorale.
Ebbe premura per i malati, attenzione alla formazione dei fidanzati, visita annuale alle famiglie. Per la chiesa parrocchiale provvide nel 1980 un nuovo altare verso il popolo, poi tolto nella definitiva ristrutturazione del 2000. Nei primi anni del suo servizio presbiterale fu pure attivo predicatore di missioni popolari. Rinunziò alla cura parrocchiale il 30 giugno 1980 e fu nominato canonico Arcidiacono in Cattedrale il primo luglio 1980. Morì in Cuneo il 27 agosto 1987.

Estratto:
Un problema tra i più scottanti dei giorni nostri, problema che assilla tante coscienze, che allontana molti dai Sacramenti, e che viceversa porta spesso alla profanazione dei medesimi è quello della vita intima coniugale in relazione col fine primario del matrimonio: la prole. È indiscutibile che i disordini in questo campo, oggettivamente parlando, sono all'ordine del giorno; soggettivamente Dio solo sa con quale frequenza si moltiplichino le colpe. La buona fede avrà, speriamo, la sua parte nell'attenuare la responsabilità della condotta di taluni; ma c'è molto a temere che spesso si tratti di una buona fede in gran parte artificiale, fittizia, fatta di ignoranza colpevole, in quanto non si vogliono aprire gli occhi per approfondire il problema e non essere così obbligati a prendere decisioni energiche che imporrebbero sacrifici.
L'esempio del Sommo Pontefice Pio XI, di venerata memoria, colla Sua Enciclica «Casti Connubii», e dello stesso Pio XI e del felicemente regnante Pio XII, coi loro discorsi agli sposi, dice chiaro la necessità di scuotere le coscienze, di far aprire gli occhi sull'abisso che l'umanità si va scavando colla profanazione del santuario domestico, profanazione su cui troppo forse si è taciuto colla conseguenza evidente che si è permesso al male di diffondersi fino al punto di sembrare ormai incurabile.
Dietro un sì augusto esempio e richiamo, gli Ecc.mi Vescovi collettivamente ed isolatamente presero provvedimenti, diedero istruzioni al clero in merito alla predicazione ed alla confessione; scrittori di polso ci diedero una fioritura di opere sulla santità e sui doveri del matrimonio... ma il male continua se pur non peggiora.
La Chiesa, per nulla affatto scoraggiata, conscia di essere «Ai trionfi avvezza» come ad esuberanza dimostrano le vittorie sul paganesimo, sui persecutori, sulle eresie di tutti i tempi e di tutti i luoghi, fidando sulle promesse del suo Fondatore che poté proclamare la sua vittoria sul mondo intero: «Ego vici mundum», «Io ho vinto il mondo»; memore del prezzo di riscatto di ciascun'anima: «Non siete stati redenti a prezzo d'oro o d'argento, ma dal sangue dell'Agnello immacolato, Cristo...», per cui ogni anima salvata segna per lei una reale e grande vittoria, continua imperterrita la sua santa battaglia, che, come quella di Cristo, non produce la morte, ma la vera vita dei vinti; e vuole che a questa battaglia prendano parte tutti coloro che le sono fedeli, in prima fila i suoi sacerdoti.
Questo il motivo del presente opuscolo, questo l'ideale che da un paio d'anni mi tormenta: dare il mio povero contributo alla bonifica morale della società odierna ed in particolare di quella porzione di gregge che la Provvidenza mi ha affidato. Nella fiducia di essere più efficace colla parola scritta che colla parlata, dopo matura riflessione e frequenti preghiere, ho deciso di prendere la penna e, dedicando le ultime ore della giornata, sacrificando anche un po' di riposo per non rubare il tempo alle occupazioni della vita di ministero, esporre, a modo mio, la dottrina della Chiesa sul delicato problema.
Ho cercato di parlar chiaro pur non scendendo al volgare: spero che questo opuscolo, se sarà riservato ai coniugati ed alla gioventù che si prepara al matrimonio, per cui l'ho scritto, non abbia a scandalizzare nessuno. Non ho certo la pretesa di aver fatto qualcosa di meglio di quanto già esistesse. Mio intento è stato non di fare un trattato scientifico, ma una conversazione pratica. Non ho quindi preso a confutare errori dottrinali (cosa superiore alle mie forze), ma a rispondere alle obiezioni ed alle difficoltà pratiche che si sentono ad ogni pie' sospinto; e nelle mie risposte non sono ricorso a citazioni di autori o di trattati, ma mi sono proposto di rispondere unicamente col cuore alla mano, in base ai principi più elementari della morale cristiana ed ai dettami della coscienza e della retta ragione.
Le risposte che così mi sono venute ed ho messo in carta, non per partito preso, ma come frutto di intima persuasione, mi sembrano sufficientemente convincenti per chiunque voglia essere sincero ed abbia buona volontà. Per questo mi cullo nella dolce speranza dì non aver sprecato tempo e denaro con questo mio lavoro.
Un pregio particolare intendo attribuire al presente opuscolo, pregio che non tutti i libri possono vantare: quello di rappresentare una conversazione cuore a cuore con ciascuno dei miei parrocchiani (per cui in particolare ho scritto), non perché ne abbiano più bisogno degli altri, ma perché essi sono i primi ad aver diritto al mio apostolato; ed ho scritto con quell'intento di amore paterno che sempre mi dettava gli articoli principali del Bollettino, che mi risultava seguito con simpatia.
Mi sono figurato un colloquio con un amico d'infanzia per avere ed ispirare la massima confidenza, immaginandomi in quest'amico ciascuno dei miei lettori. Gli ho messo a fianco ed ho fatto interloquire la moglie per farle proporre quelle difficoltà che sono più proprie della donna e per suggerire quegli ideali che interessano più da vicino le mamme.
Avrò ottenuto il mio scopo? Ripeto: lo spero. Ma la mia speranza è sopra tutto fondata sulla benedizione e sulla grazia di Dio. Per questo raccomando questo mio modesto lavoro alla preghiera dei buoni, delle Lampade Viventi, e soprattutto di coloro che da questa lettura avessero ottenuto un giovamento.
Va', caro libretto, scritto senza pretese, ma dettato da un cuore paterno, va' a dire una buona parola a tutti i miei parrocchiani, e... se puoi fare un po' di bene, passa pure i confini della parrocchia, va' magari in capo al mondo, e di' a coloro che ti leggeranno che innalzino una preghiera per chi ti ha scritto.


Orario di seed e Banda disponibile: senza limiti.

Messaggio modificato da books il Dec 26 2016, 06:43 PM

> File Allegato
File Allegato   G. Bruno - Il santuario domestico nel concetto cristiano.torrent
Dimensione: 0 mb
Seeders:0
Leechers: 0
Completati: 311
Data ultimo seed: 2017-03-28 23:09:25
Info_hash: 32B956AB5C87FF1584FB4589F23531651AA77749
Visualizza la lista dei peers
Visualizza i dettagli del torrent

Feel free to join, be sure to read.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailSito Web dell
Top
brocs
Inviato il: Jan 3 2016, 04:33 PM
Cita questo messaggio


\"1000rel\"
\"curcoord\"
\"tntripper\"
\"biblioso\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 8592
Utente Nr.: 363298
Iscritto il: 7-November 09



user posted image books per la release clap.gif

In rotta verso Release Biblio
user posted image

EdiTNTrice Village

Come scrivere un libro,pubblicare e distribuire GRATIS a migliaia di lettori


Sei nuovo del Forum? Visita lo Scrigno Magico
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents