Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Senza il vostro contributo questo sito non ci sarebbe

Puoi donare anche utilizzando PostePay, Per versare la tua donazione chiedi il numero di carta

Sostieni movimentopirati.org

 

  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

> Progetto BONELLI - Grouping edizioni Bonelli, COORDINATORE: igoreffe - Bonelli
igoreffe
  Inviato il: Sep 23 2011, 07:05 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09




user posted image
user posted image
Sergio Bonelli Editore S.p.A. è presente sul mercato del fumetto italiano fin dagli anni quaranta ed è la casa editrice indiscussa leader del settore in Italia, con oltre 25 milioni di copie vendute annualmente. Tex e Dylan Dog, le due testate più famose della Casa editrice, vendono ogni mese oltre 800 mila copie.

La storia della casa editrice ha inizio con la figura di Gian Luigi Bonelli, sceneggiatore e futuro ideatore di Tex Willer, che nel 1940 rileva da Dante Traini la testata L'Audace fondando così la Redazione Audace. Il primo numero del nuovo corso è il 331 datato 18 gennaio 1941. Bonelli dà subito nuovo vigore alla testata cambiando la formula da giornale (che pubblicava più storie contemporaneamente a puntate) a quella che fu denominata albo giornale, con un'unica storia autoconclusiva. Il personaggio di punta della testata è Furio Almirante, scritto da Bonelli e disegnato prima da Carlo e poi da Vittorio Cossio. L'altro personaggio di successo sarà Capitan Fortuna di Rino Albertarelli, pubblicato nel 1942 su una serie di supplementi. La serie principale venne poi affiancata dall'Albo d'Oro Audace che vedrà luce dal marzo del 1943 all'aprile del 1944 per un totale di tredici numeri. L'Audace (che dal numero 385 del 13 febbraio 1942 aveva mutato nome in Albo Audace) chiuderà invece i battenti nel 1944 con il numero 467.
I vari nomi

Nel tempo la casa editrice ha assunto diversi nomi:

Redazione Audace
Edizioni Audace
Audace
Araldo
Edizioni Araldo
Daim Press
CEPIM
Altamira
Edit. L'Isola Trovata
L'Isola Trovata
Sergio Bonelli Editore

Finita la guerra, la testata riapre nell'agosto/settembre del 1945 sotto la guida di Tea Bonelli, ex moglie di Gian Luigi. Il nuovo corso inizia con la ripubblicazione del vecchio materiale del periodo bellico come Furio e Capitan Fortuna. La sede della casa editrice è a casa della signora Tea, dove vive anche il figlio Sergio, che inizia così la sua gavetta con mansioni varie come il fattorino e il magazziniere. Ben presto però si creerà la necessità di pubblicare nuovo materiale e così l'editore si assicura la collaborazione di importanti autori come Franco Baglioni, che nel 1947 realizzerà Frisco Bill disegnato da Guido Zamperoni, dell'ex marito Gian Luigi Bonelli, che nello stesso anno realizza Ipnos disegnato da Gino Cossio, Paolo Piffarerio, Guido Da Passano e Mario Uggeri, e Roy D'Amy.

Negli anni successivi la produzione della casa editrice è particolarmente fiorente, e personaggi sempre nuovi si alternano con grande velocità. I principali personaggi sono Plutos, I Tre Bill (entrambi del 1949), Rio Kid (1951), Il Cavaliere Nero e Yuma Kid (entrambi del 1954), I Tre Bill ed El Kid (1955), Hondo e Kociss (1958) tutti scritti da Gian Luigi Bonelli, Mani in alto! (1950), Gordon Jim (1950), Il Sergente York (1954), tutti realizzati da Roy D'Amy. Da Edizioni Audace il nome cambierà poi in Edizioni Araldo e nel corso degli anni prenderà denominazioni diverse: Cepim, Daim Press, Altamira, fino all'attuale. Il primo vero successo, duraturo e redditizio, dell'editrice è Tex, che nasce nel 1948 dalla penna di Gian Luigi Bonelli, il quale rimarrà d'ora in poi legato al suo personaggio sceneggiandolo per tutta la vita, e dalla matita del disegnatore Aurelio Galleppini. Durante gli anni cinquanta la Bonelli, elaborandolo a partire dalla vecchia "striscia", adottò un nuovo formato, ideando uno standard tuttora chiamato "formato Bonelli": albi squadrati, in bianco e nero, con lunghe storie dalle 96 alle 300 pagine: dei veri romanzi a fumetti.

All'inizio degli anni sessanta la direzione passa infine a Sergio Bonelli, già attivo come sceneggiatore (Un ragazzo nel Far West, Zagor) con lo pseudonimo di Guido Nolitta. Mister No nasce nel 1975 ed è un personaggio adatto al mutato clima culturale: moderno e scanzonato, un po' eroe e un po' antieroe, possiede una distinta vena antiretorica. La testata è stata chiusa nel 2006 dopo oltre 30 anni di pubblicazione.

Nel 1977 l'uscita nelle edicole di Ken Parker (creato da Giancarlo Berardi e Ivo Milazzo) mette in crisi, per la prima volta, la tradizionale divisione della critica tra fumetto d'autore e fumetto seriale. Grazie all'estrema cura artistica di sceneggiatura e disegni e alla novità dei contenuti, questo "western" atipico e originale attua una vera e propria rivoluzione narrativa del fumetto popolare italiano. La serie di Ken Parker viene interrotta nel 1984, in quanto la qualità delle storie mal si concilia con la quantità della produzione mensile, per riprendere in modo tormentato nel 1996.

Nel 1982 esce Martin Mystère, fumetto di successo considerato il punto di passaggio tra le serie classiche della Bonelli (Tex, Zagor, Mister No) e quelle del nuovo corso (Dylan Dog, Nick Raider, Nathan Never), sia per le tematiche trattate che per aver aperto la strada a nuove iniziative di carattere editoriale.

Nel 1986 esce la serie probabilmente più popolare degli ultimi decenni in Italia, destinata a diventare un "caso" anche all'estero: Dylan Dog, creato da Tiziano Sclavi, un fumetto horror destinato a raggiungere per la prima volta la tiratura di 800mila copie mensili, grazie ad un personaggio fortemente originale rispetto ai vecchi eroi dalla Bonelli. In seguito al successo di Dylan Dog, molte case editrici hanno cominciato a pubblicare fumetti nello storico formato bonelliano 16 x 21 cm con foliazione di 100 pagine in bianco e nero. I critici etichettano questi albi con il termine bonellide.

Nel maggio 2005 viene avviato l'esperimento delle miniserie con Brad Barron. Le miniserie bonelliane sono serie dalla durata predeterminata, generalmente breve, sviluppate con l'intento di sondare nuove fasce di mercato e adottare un diverso tipo di fidelizzazione del lettore, abituato a serie virtualmente infinite come Tex e Dylan Dog. Sempre a maggio, nel 2006 l'esperimento, visto il buon successo della prima serie breve, prosegue con Demian e nell'ottobre del 2007 con Volto Nascosto.

Nel giugno del 2007 con Dragonero parte un'altra iniziativa innovativa per il parco testate dell'editore: i Romanzi a fumetti Bonelli, con cadenza annuale e albi di robusta foliazione, che contengono storie autoconclusive di varia ambientazione e genere. Il successo ottenuto da Dragonero (35 000 copie vendute) spinge la Casa Editrice ad accelerare la pubblicazione del secondo volume dei Romanzi a fumetti (Gli occhi e il buio), distribuito nelle edicole alla fine di ottobre 2007.

Sempre nel 2007 avviene un'altra importante novità: esce la prima collana interamente a colori (il Dylan Dog Color Fest) che può essere visto come cambiamento epocale. Infatti fino ad allora gli unici albi a colori editi erano commemorativi, tipicamente i numeri 100 e multipli e in occasione di importanti ricorrenze per le testate, mentre questa collana annuale abbandona il classico b/n per il "technicolor". Nel 2011 l'esperimento si trasmette anche ad altre testate storiche, come Nathan Never e Tex; per quanto riguarda quest'ultimo fumetto a convincere l'editore contribuisce anche il successo ottenuto dalla Collezione storica a colori, pubblicata del Gruppo Editoriale L'Espresso. con la quale sono state riproposte le storie presenti nei primi 600 albi della serie inedita.




Messaggio modificato da igoreffe il Dec 13 2011, 04:56 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Sep 23 2011, 07:07 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09




user posted image


.: INDICE :.
user posted image

.: Note Biografiche :.
Sergio Bonelli
Gian Luigi Bonelli

.: Fumetti :.

user posted image


user posted image user posted image user posted image

user posted image user posted image user posted image

user posted image user posted image user posted image

user posted image user posted image user posted image

user posted image user posted image user posted image

user posted image user posted image user posted image

user posted image user posted image user posted image

user posted imageuser posted image user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image



Il nome Bonelli accompagna la più vasta produzione di letteratura disegnata, interamente italiana, che si sia data nel nostro Paese dal periodo prebellico a oggi. A dare inizio a questa imponente avventura editoriale è stato Giovanni Luigi Bonelli, creatore, tra i tanti personaggi cui la sua incontenibile fantasia ha dato vita, di quel Tex che è ormai diventato un'icona dell'immaginario collettivo, e non soltanto italiano. La passione per il racconto e per l'Avventura è sempre stata una fedele compagna per Gianluigi Bonelli. Dopo alcune esperienze in campo letterario, egli si rivolse (nel 1936) al fumetto, riversando tutta la sua esuberanza narrativa nella creazione di decine di personaggi e di storie, sia per "Il Vittorioso" che per l'"Audace" (di cui, qui accanto, vediamo una copertina) due riviste di fumetti tra le più prestigiose dell'epoca. E proprio la collaborazione all'"Audace" pose le basi per la nascita della Casa editrice che, circa dieci anni dopo, portò nelle edicole il fenomeno Tex, e che, nel corso della sua lunga vita, ha cambiato più volte denominazione. Edizioni Audace, Edizioni Araldo, Cepim, Daim Press, Altamira sono alcuni tra i tanti nomi che si sono succeduti o, in taluni periodi, addirittura sovrapposti, nel definirne l'identità, fino all'attuale Sergio Bonelli Editore, dal nome del figlio di Gianluigi e Tea Bonelli, egli stesso prolifico sceneggiatore e da molti anni alla guida della Fabbrica dei Sogni di via Buonarroti. Probabilmente, però, gli imprevisti del cammino avrebbero arrestato o reso più impervia la marcia della Casa editrice, se a guidare le sorti delle Edizioni Audace, negli anni difficili dell'immediato dopoguerra, non fosse intervenuta proprio Tea Bonelli, una signora dall'aspetto mite e gentile, ma dotata di una volontà di ferro, la quale, attraverso un'oculata amministrazione, riuscì a mandare avanti la storica testata che G. L. Bonelli aveva rilevato nel 1941 dal precedente editore, Mondadori. Nella sua nuova veste di curatore editoriale, il futuro papà di Tex intervenne da subito in maniera molto decisa per il rilancio dell'"Audace", modificandone radicalmente la struttura: non più diverse storie a puntate, bensì una sola storia, completa, per numero. E con un protagonista ricorrente: quel Furio che doveva diventare uno dei personaggi più famosi del fumetto italiano, e che avrebbe condiviso gli onori della ribalta con altre glorie del fumetto del tempo, in occasione della pubblicazione degli albi speciali Audace.










Messaggio modificato da igoreffe il Jan 11 2012, 01:08 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Sep 23 2011, 07:48 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09




Sergio Bonelli

user posted image

Sergio Bonelli (Milano, 2 dicembre 1932 – Monza, 26 settembre 2011) conosciuto anche come Guido Nolitta (suo pseudonimo da sceneggiatore di fumetti), è stato un fumettista ed editore italiano.

Figlio di Gian Luigi Bonelli (creatore di Tex e fondatore della casa editrice Audace), e di Tea Bonelli, che dal 1946 ha preso le redini della casa editrice dell'ex marito, entra giovanissimo nel mondo del fumetto e dell'editoria facendo il tuttofare nell'impresa di famiglia: da fattorino a magazziniere, fino a rispondere alle lettere dei lettori.

Nel 1957 prende in mano la casa editrice Cepim, la futura Sergio Bonelli Editore, una delle case editrici di fumetti più importanti (come numero di copie stampate) nel panorama italiano, subentrando nella direzione alla madre Tea.

Intraprende anche la strada della sceneggiatura con lo pseudonimo di Guido Nolitta, scelto per evitare di essere confuso con il padre. In tale veste la sua prima fatica è la serie Un Ragazzo nel Far West pubblicato a partire dal 1958 e realizzato graficamente da Franco Bignotti. Due anni dopo scrive Il Giudice Bean che verrà realizzato da Sergio Tarquinio e pubblicato solo nel 1963 nella collana Gli Albi Del Cow Boy.

Nel 1961 crea uno dei più grandi successi della casa editrice: Zagor, personaggio "ibrido" tra Tarzan e il western, con forti incursioni nel fantastico, grazie al quale Bonelli può dar sfogo a tutta la sua passione per il genere avventuroso in tutti i suoi aspetti.

Quattordici anni dopo, nel 1975, darà vita a quello che considererà sempre il suo figlio prediletto: Mister No uno scanzonato ex soldato statunitense che vive nella Manaus degli anni cinquanta.

È anche il primo sceneggiatore a sostituire suo padre sulle pagine di Tex dove esordisce con la storia dal titolo Caccia all'uomo disegnata da Fernando Fusco e pubblicata sul numero 183 della serie datato gennaio 1976. Per i disegni di Aurelio Galleppini realizza poi L'uomo del Texas volume della collana Un uomo un'avventura.

I crescenti impegni in veste di editore lo costrinsero tuttavia a ridurre drasticamente la sua attività di autore, interrompendo la scrittura delle sceneggiature di Zagor nel 1982 e riservandosi di scrivere ancora le storie di Mister No fino al 1995 (pur affiancato da uno staff di altri autori). Dopo vari anni di inattività come scrittore, in occasione dell'ultima avventura di Mister No è tornato alla macchina da scrivere: è stato infatti lui a dare l'addio al personaggio che più ha amato. La lunga storia è cominciata nell'albo di settembre 2005 ed è terminata alla fine del 2006. Le avventure di Mister No sono poi continuate negli albi speciali con periodicità semestrale fino al 2009.

A gennaio 2007 ha preso il posto di Decio Canzio alla direzione generale della Sergio Bonelli Editore.

Nel 2008 il comune di Milano lo ha insignito del prestigioso premio Ambrogino d'oro.

Nell'agosto del 2011, mentre era in vacanza in Provenza, avverte dei problemi di salute. Muore il 26 settembre 2011 all'età di 79 anni nella clinica San Gerardo di Monza, pochi giorni dopo essere stato ricoverato per una malattia.


Fonte:Wikipedia



Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 15 2013, 09:54 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Sep 27 2011, 03:17 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09




Gian Luigi Bonelli

user posted image
Giovanni Luigi Bonelli, detto Gian (Milano, 22 dicembre 1908 – Alessandria, 12 gennaio 2001), è stato un fumettista, scrittore ed editore italiano.

È stato, insieme ad Aurelio Galleppini, il creatore di Tex, nonché fondatore della più importante casa editoriale italiana del settore, ovvero la Sergio Bonelli Editore.

Gian Luigi Bonelli inizia la sua carriera alla fine degli anni venti pubblicando alcune poesie sul Corriere dei Piccoli e tre romanzi d'avventura: Le Tigri dell’Atlantico, Il Crociato Nero e I Fratelli del Silenzio. Entra nel mondo dei fumetti negli anni trenta, dirigendo alcune testate della Società Anonima Editrice Vecchi (S.A.E.V.) di Lotario Vecchi e scrivendo le sue prime sceneggiature per L'Audace, Rintintin e successivamente per L'Avventuroso edito dalla Casa Editrice Nerbini. Nel 1940 decide di mettersi in proprio acquisendo i diritti della testata l'Audace creando così l'omonima casa editrice che, attraverso vari cambi di nome, e passando prima nelle mani della moglie Tea Bonelli e poi in quelle del figlio Sergio si trasformerà nell'attuale Sergio Bonelli Editore.

Nel dopoguerra inizia a proporre nuovi fumetti tra cui Il Giustiziere del West (realizzato graficamente da Giorgio Scudellari) e la Pattuglia dei Senza Paura (per i disegni di Guido Zamperoni e Franco Donatelli) entrambi pubblicati nel 1948. In quello stesso anno in collaborazione col disegnatore Aurelio Galleppini (in arte Galep), crea altri due nuovi personaggi: Occhio Cupo (pubblicato in un innovativo formato ad albo) e Tex Willer. Curiosamente i due autori avevano affidato le proprie speranze al primo, mentre il successo arriverà grazie al secondo.

Nonostante la sua attività di sceneggiatore fosse assorbita in gran parte dalle storie di Tex, Gian Luigi Bonelli in seguito darà vita a molti altri personaggi, tra cui, per citarne alcuni, Plutos del 1949 disegnato da Leone Cimpellin, Yuma Kid del 1954 disegnato da Mario Uggeri, Davy Crockett di due anni dopo illustrato da Renzo Calegari e Carlo Porciani, e Hondo del 1957 disegnato da Franco Bignotti. Non cesserà neppure la sua attività di romanziere e, nel 1951, scriverà il romanzo Il massacro di Goldena con protagonista proprio Tex Willer.

Ha scritto anche delle storie per alcuni personaggi non di sua creazione, ma ideati da Guido Nolitta, come è noto nom de plume del figlio Sergio, ovvero Un Ragazzo nel Far West, Zagor e l'ultimo episodio della miniserie Il Giudice Bean.

Gian Luigi Bonelli si ritirerà ufficialmente dall'attività di sceneggiatore nel 1991, anno in cui viene pubblicata la sua ultima storia di Tex Il medaglione spagnolo (disegnata da Guglielmo Letteri). Già da alcuni anni però aveva passato il testimone della serie a Claudio Nizzi occupandosi prevalentemente della supervisione delle storie, attività alla quale si dedicherà fino alla sua morte, avvenuta nel 2001.

Bonelli parlerà sempre di sé stesso come di un "romanziere prestato al fumetto". Il suo modo di narrare risente della lezione del grande romanzo avventuroso d'appendice e in particolare di autori quali Alexandre Dumas, Jack London, ed Emilio Salgari, da lui stesso indicati come le sue principali fonti d'ispirazione.

Una delle peculiarità del Bonelli autore di fumetti sono le sue caratteristiche "sceneggiature disegnate": in pratica non descriveva a parole la scena che il disegnatore doveva interpretare e poi realizzare (com'è consuetudine), ma, come in uno storyboard cinematografico, abbozzava la tavola dando quindi indicazioni molto precise sulla sua struttura sequenziale e sulle singole inquadrature.

Il 21 maggio 2010 a Milano gli è stato intitolato un giardino, sito in via Fratelli Antona Traversi .

Il nome di Gian Luigi Bonelli è legato indissolubilmente a Tex Willer, alle cui sceneggiature si è dedicato per un quarantennio prima di cederle nelle abili mani di altri autori tra cui, solo per citare i più importanti: Guido Nolitta (alias Sergio Bonelli), Claudio Nizzi e Mauro Boselli. È da rilevare come la vitalità del suo personaggio, dimostrata dal fatto che è tutt'oggi il fumetto italiano col più alto numero di vendite, abbia resistito alla crisi del genere western da cui aveva tratto ispirazione.

Lo stile narrativo è allo stesso modo semplice ed efficace, la caratterizzazione psicologica dei personaggi è relativamente scarna, mentre viene privilegiata l'azione che imprime al fumetto degli effetti di tipo cinematografico.

Il Tex creato dal Bonelli è l'eroe classico che difende i deboli qualunque sia il loro colore della pelle, senza dubbi esistenziali di sorta e disposto, se necessario, a violare la legge pur di far trionfare la giustizia. Sono caratteristiche che verranno in parte modificate dagli altri autori.

Per la sua creatura Bonelli ha avuto come modello di riferimento (e non poteva essere diversamente) il cinema western statunitense del periodo classico e, in particolar modo i film di John Ford. Ad ogni modo è riuscito ad evitare un appiattimento deleterio sui canoni convenzionali del genere, creando invece un immaginario che è ormai da tutti considerato il marchio di fabbrica di Tex.

A Bonelli va inoltre riconosciuto il merito di essere stato tra i primissimi autori a non aver dato una rappresentazione pregiudiziale e stereotipata sui nativi, anticipando così di circa un ventennio il western revisionista del cinema americano.


Fonte:Wikipedia

Messaggio modificato da igoreffe il Dec 12 2011, 03:46 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Sep 30 2011, 05:30 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum



user posted image
Progetto Dylan Dog
Dog Dylan Dog in Wikipedia

user posted image user posted image user posted image


user posted imageuser posted image

DYLAN DOG (1986)
È il miglior investigatore nel suo genere, anche perché è l'unico. I giornali londinesi lo definiscono spesso "ciarlatano", perfino "imbroglione": lo accusano di truffare la gente, sfruttando la credulità popolare nel soprannaturale, perché non accetta di indagare sui casi normali, ma esclusivamente sui misteri che di solito vengono liquidati come fandonie o allucinazioni. Fantasmi, zombi, licantropi, mostri in genere. Creature e vicende arcane, tenebrose, inspiegabili. In realtà, Dylan Dog è soltanto un uomo che cerca di capire le paure, gli orrori, gli incubi. Quelli dei suoi clienti, ma anche i propri. E le sue avventure sono viaggi nei labirinti più oscuri e segreti della mente umana, perché l'incubo svanisca e diventi sogno... Dylan Dog è indubbiamente un caso straordinario all'interno della storia del fumetto italiano. Personaggio estremamente innovativo (almeno quanto Ken Parker) sia a livello grafico che narrativo, nel giro di pochi anni, ha raggiunto un successo straordinario in un momento in cui il mercato del fumetto avvertiva grandi difficoltà nelle vendite. Merito, senza dubbio, dei sorprendenti testi del creatore del personaggio, Tiziano Sclavi, che, rielaborando tematiche come quelle relative all'orrore e al macabro, ha saputo toccare corde ancora nascoste nella sensibilità dei giovani lettori, spesso disinteressati alla lettura in generale, non soltanto a quella dei fumetti. Dylan Dog, "l'Indagatore dell'Incubo", è assistito (si fa per dire) da Groucho, un simpatico folle che ricalca nell'aspetto e nell'umorismo surreale la figura dell'attore Groucho Marx. Altri personaggi di una certa rilevanza nella storia sono l'ispettore Bloch di Scotland Yard (sempre sul punto di andare in pensione) e il diabolico professor Xabaras, padre di Dylan e, nello stesso tempo, suo avversario. Negando ogni tipo di struttura tradizionale, Sclavi ci fornisce ben poche informazioni sui suoi personaggi e sul loro passato, concentrando la nostra attenzione sulla storia e sull'incalzare degli avvenimenti, resi con tecnica cinematografica attraverso lunghe sequenze che si avvalgono di un dialogo estremamente credibile e moderno. L'immagine da bel tenebroso del protagonista (ispirato all'attore Rupert Everett), le atmosfere e i temi romantici di molte avventure hanno conquistato, per la prima volta, alla lettura dei fumetti bonelliani una importante percentuale di pubblico femminile.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 15 2013, 09:55 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 1 2011, 07:34 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Gea
Gea in Wikipedia

user posted image

user posted imageuser posted image



Creata da Luca Enoch, Gea è una ragazzina quattordicenne rimasta orfana dei genitori e con alle spalle un oscuro passato. Vive da sola in un grande loft di una metropoli immaginaria, insieme al suo inseparabile gatto Cagliostro. Gea suona il basso elettrico in un gruppo rock, veste con un look "dark", possiede una vasta biblioteca piena di libri antichi, viaggia in scooter, pratica il kendo (un'antica arte marziale giapponese) e colleziona cd e vecchi dischi in vinile. Dietro la sua apparenza di ragazzina fragile e spensierata, Gea nasconde, però, un grande segreto: lei è un Baluardo, una specie di "sentinella", e la sua missione è quella di difendere la Terra dall'intrusione di esseri provenienti da altre dimensioni, a volte impauriti e disorientati, a volte bellicosi e malvagi, e dunque seriamente intenzionati a invadere il nostro pianeta. Ed è contro di loro che Gea deve scendere in campo, sulle pagine della sua collana semestrale, sfoderando tutta la sua grinta e, soprattutto, la sua magica spada, che emana raggi di pura energia!

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 15 2013, 09:56 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 8 2011, 06:59 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Tex
Tex in Wikipedia

user posted image user posted image


user posted imageuser posted image



Anno di nascita: 1948. Dunque, il più popolare eroe del fumetto italiano ha ormai più di cinquant'anni. E non si può certo dire che li porti male! Creato da Gianluigi Bonelli (testi) e Aurelio Galleppini (disegni), Tex Willer, il più amato Ranger d'Italia, occupa ancora oggi, dopo oltre mezzo secolo di vita editoriale, una posizione di assoluto rilievo nel mercato italiano. Primo tra gli eroi western italiani a incorporare nelle sue storie il punto di vista dei nativi (e questo molto prima dell'avvento, al cinema, nei primi anni Settanta, del western "crepuscolare"), Tex affronta ogni avventura in compagnia dei suoi tre fedeli pards: suo figlio, il giovane meticcio Kit Willer (nato dal matrimonio con la donna navajo Lilyth, morta in circostanze tragiche), il vecchio e arguto Kit Carson e il guerriero navajo Tiger Jack. La filosofia di Tex è molto semplice: combattere contro tutte le ingiustizie, difendere i diritti dei Navajos (nelle vesti di Aquila della Notte, capo supremo della tribù), e di ogni individuo oppresso (come componente ufficiale del corpo dei Rangers). Spesso ambientate in scenari esotici, le storie di Tex mescolano con abilità i classici temi western con elementi e atmosfere vicine all'orrore e al fantastico (astronavi aliene che atterrano in Arizona, sette vudù, scienziati pazzi...), soprattutto in quelle avventure che lo vedono alle prese con il suo nemico "numero uno": il diabolico Mefisto. Le ragioni del successo di Tex Willer sono molte e, tra queste, la vitalità, la varietà, la ricchezza di spunti che hanno sempre costituito i tratti salienti della serie fin dalla sua prima apparizione in edicola. In quegli anni, in Italia, la mitologia del West, costruita soprattutto attraverso le immagini del grande schermo, appariva ancora sommaria e schematica. Tex arrivò come una sferzata, una proposta vigorosa che, rompendo con gli schemi (non solo fumettistici) del passato, costruiva con la sua particolare carica irruente e, in qualche modo, "trasgressiva", nuove e più ampie coordinate per la fantasia del lettore del Dopoguerra. Oggi Tex non è soltanto uno dei fumetti italiani più popolari, una vera e propria epopea, una sorta di universo autosufficiente, ma è diventato, nel contempo, un significativo fatto di costume e un raro esempio, seppure seriale, di produzione di immaginario che ha conservato freschezza e vivacità nonostante la sua lunghissima esistenza.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 15 2013, 09:56 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 8 2011, 07:01 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Nathan Never
Nathan Never in Wikipedia

user posted image


user posted imageuser posted image



Dopo due anni di preparativi degni di un kolossal cinematografico, tre giovani, talentuosi sceneggiatori (Michele Medda, Antonio Serra, Bepi Vigna), già visti all'opera con Martin Mystère e Dylan Dog, varano la prima serie fantascientifica del nuovo corso "bonelliano". Nel 2099 (ma sarebbe meglio dire nel 2177, se ci atteniamo al nostro calendario gregoriano), le megalopoli della Terra saranno inferni tecnologici di acciaio e cemento, suddivisi su più livelli e popolati da mutanti, criminali senza scrupoli, spacciatori di psico-droghe, e via dicendo. In questo panorama di caos generalizzato, lo Stato ha dato il via all'apertura di organizzazioni di vigilanza private che vendono a caro prezzo la sicurezza. Tra queste, la più famosa è l'Agenzia Alfa, presso la quale lavora Nathan Never, malinconico ma tenace ex poliziotto tormentato da oscuri ricordi; confrontandosi con cyborg scatenati, scanners facilmente irritabili e potentissime multinazionali che tramano contro l'umanità, Nathan – insieme all'affascinante ed energica Legs Weaver e ad altri validissimi compagni – combatte la sua guerra in difesa di valori in cui nessuno sembra credere più: la Legge e la Giustizia. E in questo scenario alla "Blade Runner" diventa protagonista di fantathriller mozzafiato, dove l'immaginario futuribile si mescola a trame poliziesche realistiche e dure, che mettono progressivamente a fuoco la sua identità. Chi è veramente Nathan Never? Che cosa si nasconde nel suo angosciante passato? È un eroe o un anti-eroe? Forse è soltanto un essere umano in un mondo sempre meno umano.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 15 2013, 09:57 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 8 2011, 07:02 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum



user posted image
Progetto Legs Weaver
Legs Weaver in Wikipedia

user posted image
user posted image

user posted imageuser posted image



Chi conosce il gergo dei super-appassionati e degli addetti ai lavori direbbe che Legs Weaver è uno spin-off, ovvero una collana il cui protagonista è nato sulle pagine di un'altra serie, in cui rivestiva un ruolo da comprimario. Di certo, con il carattere dirompente che si ritrova, Legs si è conquistata a pieno diritto un albo tutto suo, dove poter esprimere nella massima libertà – e finalmente da protagonista assoluta – quell'energia e quell'ironia che già aveva dimostrato di possedere come compagna di avventure di Nathan Never. Così, nel 1995, i suoi creatori (Medda, Serra & Vigna) decidono di raccontare ogni mese una nuova avventura in "solitario" di Rebecca "Legs" Weaver, mettendone meglio in luce la sfaccettata personalità. Durante gli anni passati all'Accademia Rogers, una sorta di università dove vengono addestrati i futuri agenti speciali, Rebecca incontra Oliver Lawrence, uno dei suoi fondatori. Lo sposa, ma, poco tempo dopo, ingiustamente accusata dell'omicidio del marito, viene condannata all'ergastolo, che sconta nelle carceri di Blackwall. Nel 2091, quando fonda l'Agenzia Alfa, Edward Reiser chiede a Legs di diventare il primo Agente Alfa in cambio della libertà. Nel 2093, in una missione che la porta a dare la caccia a un ladro di opere d'arte, conosce May Frayn. May accetta di entrare nell'Agenzia Alfa. Da qui nasce la loro amicizia e la decisione di dividere la stessa casa, oltre a tante scatenate, sorprendenti peripezie!

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 15 2013, 09:59 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 14 2011, 03:45 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Zagor
Zagor in Wikipedia

user posted image user posted image

user posted imageuser posted image



Il figlio del tenente Wilding, ufficiale dell'esercito americano ritiratosi a vivere nei boschi del Nord-Est degli Stati Uniti (siamo nella prima metà dell'Ottocento), vede morire i genitori, uccisi da una banda di Abenaki, guidati da un fanatico di nome Salomon Kinsky. Salvatosi miracolosamente dal massacro, il ragazzo viene raccolto da un bizzarro vagabondo, Wandering Fitzy. Il giovane Wilding (si scoprirà in seguito che si chiama Patrick) cresce imparando la rude vita del trapper, ma, nella sua mente, esiste un solo pensiero: la vendetta! Quando potrà attuarla, scoprirà, però, che il padre era stato, a sua volta, un massacratore di indiani e la consapevolezza della relatività dei concetti di Bene, Male e Giustizia lo spingerà a trasformarsi, complice una famiglia di saltimbanchi, in Za-Gor-Te-Nay, lo Spirito con la Scure (o, più brevemente, Zagor), una sorta di giustiziere sempre pronto a schierarsi con i deboli e con gli oppressi, rossi, bianchi o neri che siano, terrorizzando gli avversari con il suo terribile grido di guerra. Posta la sua sede su un isolotto circondato dalle sabbie mobili, in una zona paludosa dell'immaginaria foresta di Darkwood (attraverso la quale si sposta saltando, a volte, da un albero all'altro per mezzo di liane), Zagor inizia la sua opera pacificatrice in compagnia del simpatico messicano Cico (Felipe Cayetano Lopez Martinez y Gonzalez), spalla comica che ha il compito di sdrammatizzare certe situazioni e rendere più piacevoli le storie. Scopo principale del nostro panciuto e sedicente hidalgo è quello di soddisfare il suo appetito senza limiti, combinandone sempre di tutti i colori. Mescolando abilmente elementi di diversi altri personaggi (da Tarzan all'Uomo Mascherato, passando attraverso Robin Hood e Don Chischiotte), l'autore Guido Nolitta (pseudonimo, come ormai sappiamo, dell'editore Sergio Bonelli) ha messo insieme un prodotto apprezzabile per la sua godibilità e per il valore qualitativo delle avventure vissute dal protagonista, un fumetto che è ancora oggi in grado di attirare l'attenzione di un vasto pubblico grazie anche alla varietà delle storie che spaziano dal western puro, all'horror e alla fantascienza. Dal punto di vista grafico, il personaggio è stato creato dall'illustratore ligure Gallieno Ferri, il cui stile veloce e deciso è diventato un vero e proprio marchio di garanzia per la serie.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 15 2013, 10:00 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 19 2011, 07:15 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum



user posted image
Progetto Gregory Hunter
Gregory Hunter in Wikipedia

user posted image

user posted image
user posted imageuser posted image



Nella tradizione dei grandi protagonisti "storici" della nostra Casa editrice (e pensiamo a Tex e Zagor, prima di tutto), ecco un protagonista moderno che fa di nuovo dell'Avventura (con la A maiuscola) il suo punto di forza. Ma chi è Gregory? Beh, il titolo del primo albo già dice tutto. Gregory fa parte di un corpo speciale (i Ranger dello spazio, appunto) che difende la legge e la giustizia in un cosmo sovraffollato di alieni e minacce di ogni genere, e in cui gli esseri umani, unici possessori del segreto del motore iperspaziale, che consente di viaggiare oltre la velocità della luce, la fanno da dominatori. Una nuova Frontiera, insomma, in cui occorrono uomini decisi a tutto e dotati di vasta esperienza. Vero e proprio "personaggio", pur essendo soltanto un mezzo meccanico, è anche l'astronave di Gregory e Badger, il Jolly Roger. Velocissimo e dotato di una torretta retrattile armata di cannoncini, il Jolly Roger è l'unico scenario fisso delle storie dei nostri eroi, che si sposteranno in continuazione da un pianeta all'altro. E non mancheranno, ovviamente, i cattivi, dagli spietati cacciatori stellari di Kraken a terribili criminali che hanno in pugno interi pianeti. Gregory se la vedrà brutta non poche volte per ristabilire la giustizia e poter riprendere, insieme a Badger, il suo infinito pellegrinare nel cosmo, alla ricerca di un modo per liberarsi dalla maledizione che pesa sulle sue spalle...

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 15 2013, 10:02 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 19 2011, 07:18 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum



user posted image
Progetto Lilith
Lilith in Wikipedia

user posted image

user posted imageuser posted image



Il personaggio creato da Luca Enoch è un cronoagente, inviato indietro nel tempo dai misteriosi Mandanti per uccidere personaggi storici, ma anche gente comune. Lo scopo dei viaggi di Lilith, in compagnia dello Scuro, non è quello di modificare il corso della Storia ma di eliminare una genia di uomini posseduta da un parassita alieno – il Triacanto –, uno spiromorfo che in un lontano futuro porterà a un’ecatombe planetaria. Lilith non elimina persone qualunque. C’è una linea precisa che attraversa il tempo e che marca determinati individui. Questi individui sono portatori inconsapevoli del parassita che lei - una volta individuato - rende visibile, poi corporeo e infine estrae dai corpi delle sue vittime, annientandolo.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 15 2013, 10:02 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 19 2011, 04:26 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Greystorm
Greystorm in Wikipedia

user posted image

user posted image
user posted imageuser posted image



La miniserie in 12 capitoli, creata da Antonio Serra e Gianmauro Cozzi, ci porta alla fine del diciannovesimo secolo. Robert Greystorm è l’unico figlio di un ricco nobile inglese. Appassionato fin da giovane di meccanica e ingegneria, Robert, testardo e orgoglioso, sfrutta sino all’ultimo penny l’eredità lasciatagli dal genitore per cercare di portare a compimento i suoi avveniristici progetti. Durante gli anni del college, incontra Jason Howard, anche lui giovane rampollo di una ben più ricca famiglia. Questa esperienza lo porterà a fare delle scoperte che cambieranno per sempre la sua vita e che lo spingeranno verso scelte estreme. Decisioni radicali che lo renderanno un pericoloso nemico di Jason e di tutta l’umanità…

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 15 2013, 10:04 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 19 2011, 04:29 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Napoleone
Napoleone in Wikipedia

user posted image
user posted image

user posted imageuser posted image



Nato in Italia e cresciuto in Africa (per la precisione, ad Addis Abeba, dove ha svolto servizio come poliziotto presso l'ambasciata italiana), Napoleone Di Carlo ha fatto ritorno in Europa e ha scelto la Svizzera come sua nuova patria. Vive a Ginevra, dove gestisce un piccolo albergo, l'Hotel Astrid, situato in un quartiere piccolo e appartato. Qui, vorrebbe dedicarsi alle sue grandi passioni (la criminologia e l'entomologia), ma, sollecitato dalle richieste di aiuto rivoltegli dall'amico Dumas, commissario della polizia ginevrina, è costretto, di volta in volta, ad abbandonare i suoi hobby e le sue normali occupazioni per avventurarsi in indagini complesse e rischiose, ("in bilico fra il giallo e il noir", come dice lo "strillo" promozionale con cui viene lanciato), che fanno emergere il suo talento di investigatore e le sue capacità di uomo d'azione. Il tratto più anomalo di questo insolito personaggio creato e sceneggiato da Carlo Ambrosini è però rappresentato dalla sua capacità di stabilire un colloquio con delle strane creature (invisibili a tutti, tranne che a lui) nate dalla sua mente e abitanti un paesaggio onirico e surreale governato da proprie regole, un mondo bizzarro che si trova "al di sopra degli stagni, delle valli, delle montagne, dei boschi, delle nubi, dei mari, al di là del sole, dell'etere e dei confini delle sfere stellate". Con questi tre esseri, la ninfa Lucrezia, l'omino con la faccia di pesce Scintillone e il maggiordomo Caliendo, Napoleone dovrà fare i conti, anche nei momenti più drammatici o esasperati, dando così vita a situazioni intrise di umorismo e di sottile ironia.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 12:06 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 19 2011, 04:31 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Martin Mystere
Martin Mystere in Wikipedia

user posted image user posted image

user posted imageuser posted image



Martin Jacques Mystère, abitante al numero 3 di Washington Mews a New York, è uno scrittore e archeologo "dell'impossibile", sempre alla ricerca della verità sui più controversi misteri del passato, del presente e del futuro. Suo compagno fedele, il neanderthaliano Java, vero uomo delle caverne, scovato da Martin in una "nicchia" preistorica in Mongolia. Forse il primo personaggio dei fumetti a usare abitualmente un personal computer e a servirsi di Internet (rivelandosi in questo, come in altre piccole quotidianità, un vero e proprio alter-ego del suo autore, lo sceneggiatore Alfredo Castelli), Martin trova spesso sulla propria strada gli Uomini in Nero, una sorta di setta millenaria, avversa a ogni scoperta o ipotesi che vada contro l'ordine costituito e la cultura ufficiale. Altro avversario ricorrente nelle avventure del "Detective dell'Impossibile" è Sergej Orloff, una specie di versione speculare e distorta del nostro eroe. Insieme a Orloff, Martin ha cominciato la sua carriera di archeologo, condividendo con lui gli insegnamenti del maestro tibetano Kut Humi, prima che le loro strade si dividessero drammaticamente. Il personaggio ha avuto una gestazione abbastanza complessa: apparso (con il nome di Allan Quatermain) sulle pagine del settimanale "SuperGulp", si chiamò ancora, nella fase di gestazione precedente alla pubblicazione, Doc Robinson, prima di uscire in edicola con il suo nome attuale, nella realizzazione grafica del bravissimo Giancarlo Alessandrini. Martin Mystère è un personaggio in continua evoluzione, che è passato dalla pura e semplice ricerca archeologica allo studio della moderna tecnologia e alle ipotesi sul futuro, adeguandosi alle necessità di un pubblico moderno ed estremamente vivace, vero e proprio "collaboratore" della testata attraverso le numerose lettere che giungono quotidianamente in redazione.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 12:08 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 19 2011, 04:33 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image[/URL]
Progetto [URL=./?showtopic=247772]Volto Nascosto
Volto Nascosto su Wikipedia

user posted image

user posted image

user posted imageuser posted image



Un misterioso guerriero dal volto coperto da una maschera argentata, leader di una banda di ribelli, composta da uomini provenienti da ogni parte dell'Africa che vedono in lui più che un capo una leggenda vivente; un combattente che, durante la guerra, diverrà il braccio destro della regina di Etiopia Taitù. Chi si nasconde dietro la maschera? Cosa, nel suo passato, l'ha reso così speciale e adorato dai suoi uomini? Forse il giovane italiano Ugo Pastore scoprirà la verità, nella mini-serie di 14 albi, creata da Gianfranco Manfredi, che porterà il lettore nella Roma e nell'Eritrea del tardo XIX secolo, dove incontrerà affascinati e tormentati personaggi come il Conte Vittorio De Cesari e la nobildonna Matilde Sereni.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 01:59 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Oct 20 2011, 07:44 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
ProgettoJulia
Julia Kendall inWikipedia

user posted image user posted image

user posted imageuser posted image



Sulla trentina, con capelli corti e scuri, come gli occhi, lontana dallo stereotipo della top-model, Julia Kendall ha una figura naturalmente elegante, con un corpo esile e nervoso alla Audrey Hepburn, e tratti che, senza rientrare nei canoni della bellezza classica, la rendono decisamente affascinante. Julia è fragile, riservata, aliena da ogni forma di violenza. Eppure, ha abbracciato una professione difficile e assolutamente rischiosa: quella di criminologa. E anche se ha fatto la scelta di non usare armi da fuoco, nelle situazioni difficili sa difendersi e tira fuori energie insospettabili. Una criminologa come lei sa fare di tutto, nel campo dell'indagine poliziesca: è analista, psicologa, detective, anatomopatologa, specializzata in rilevamenti scientifici sul luogo del delitto. Le sue prede principali sono i serial killer, ma il suo campo d'indagine spazia nel mondo del crimine in generale. Il metodo d'indagine di Julia, oltre che sulle conoscenze scientifiche acquisite, si basa su un istinto personale, una straordinaria sensibilità che le permette d'immedesimarsi emotivamente nel criminale di turno e, quindi, di prevenirne le mosse o di risalire ai motivi che hanno scatenato l'azione delittuosa. Il suo intento è naturalmente quello di assicurare i colpevoli alla giustizia, ma soprattutto di capire – capire, non giustificare – le profonde pulsioni che li hanno spinti ad agire. Se esistesse la categoria, si potrebbe definire una "indagatrice dell'animo". Del resto, quello di esplorare i sentimenti più intimi dei suoi personaggi è un'arte che il creatore di Julia, Giancarlo Berardi, conosce perfettamente. Abbandonato l'Ottocento e le selvagge terre di Frontiera in cui si muoveva la sua più celebre creatura, Ken Parker, Berardi sposta il suo campo d'azione in un 'epoca più attuale ma non meno selvaggia, la nostra, e all'interno di un genere, il noir, particolarmente pieno di inquietudini, tensioni, colpi di scena.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 01:59 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 03:45 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Mister No
Mister No in Wikipedia

user posted image

user posted imageuser posted image



Jerry Drake, un ex pilota militare americano che, durante la Seconda Guerra Mondiale, si era guadagnato l'appellativo di Mister No a causa del suo carattere ribelle, decide di abbandonare il suo Paese, nei cui ideali non crede più, e di ritirarsi in Brasile, tra le baracche di una Manaus che dell'antico splendore conserva soltanto pochi monumenti. Uomo alla deriva nel nostro mondo "civilizzato", Mister No trova in Amazzonia uno stile di vita che lo soddisfa, trasformandosi in una sorta di "operatore turistico" che noleggia il suo scassatissimo aereo, un Piper, e la propria abilità di pilota ai turisti e a chiunque altro ne abbia bisogno. Il nostro eroe vive alla giornata cercando di tenersi lontano dai guai (che, puntualmente, andranno a stanarlo), correndo dietro a qualche sottana o passando le sue serate a bere cachaça con gli amici, tra i quali spicca il tedesco Kruger, detto Esse Esse. Le avventure di Jerry Drake, pur mantenendo una rigida struttura realistica, hanno spaziato in ogni genere della narrativa popolare, passando dall'azione pura al giallo, sfiorando la fantascienza e la commedia brillante, trascinando il personaggio anche fuori dal suo ambiente "naturale", fino in Italia, in Africa e negli Stati Uniti (ma non mancano numerosi episodi sul passato del personaggio, dalla giovinezza negli anni Trenta al periodo bellico, al successivo vagabondare per il mondo fino al definitivo approdo a Manaus, negli anni Cinquanta). Mister No è una creatura di Guido Nolitta, alias Sergio Bonelli, che, in questa serie, ha potuto trasfondere il suo amore per un ambiente che è forse l'unico dove l'avventura possa ancora vivere plausibilmente, anticipando di molto certi temi ecologici oggigiorno sulla bocca di tutti. Abbozzato graficamente da vari collaboratori di Bonelli, il personaggio è stato definito dalla mano elegante di Roberto Diso, che ha saputo anche rendere in modo magistrale lo scenario naturale che fa da sfondo alle vicende dello scanzonato pilota, grazie ai suoi vivaci e accattivanti disegni.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:00 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 03:45 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Brandon
Brandon in Wikipedia

user posted image

user posted imageuser posted image



Nel 2029, nonostante i disperati tentativi compiuti dagli scienziati e dai governi mondiali per evitare la collisione, un gigantesco asteroide colpisce la Terra alterandone irrimediabilmente l'aspetto climatico e geologico. Il Sole si oscura e il pianeta precipita in una notte perenne. È l'inizio della "Grande Tenebra", un lungo periodo di decadenza e di barbarie, dominato dall'anarchia e da un clima di esasperata violenza. In questo scenario post-apocalittico e medievaleggiante, si muove Brendon D'Arkness, protagonista di una serie creata dallo sceneggiatore Claudio Chiaverotti. Brendon vive nella Nuova Cornovaglia, in un'antica dimora fatiscente ravvivata soltanto dalla presenza di Christopher, una sorta di marionetta a energia solare, ultimo retaggio della Vecchia Era. Cresciuto sotto l'ala protettrice di un maestro d'armi, Brendon è diventato cavaliere di ventura, un mercenario che vende i propri servigi a chiunque gliene faccia richiesta. Pur svolgendo un mestiere ingrato, egli conserva, tuttavia, una sua umanità, che lo obbliga a schierarsi sempre e comunque dalla parte dei più deboli. È uno spirito libero e selvaggio, crepuscolare ma non privo di ironia. Un eroe che combatte i mostri generati dal sonno della ragione, in un mondo che cerca di risorgere sulle ceneri del precedente, ma non riesce a liberarsi dai propri fantasmi.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:01 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 03:46 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Brad Barron
Brad Barron in Wikipedia

user posted image

user posted image

user posted imageuser posted image



Un eroe sempre in fuga da un nemico implacabile (gli extraterrestri Morb), e alla disperata ricerca della propria famiglia, scomparsa il giorno, un giorno qualunque del 1956, in cui gli alieni hanno invaso la Terra. Il mondo che vede agire il protagonista della saga di Brad Barron è un luogo dove il progresso si è fermato e le comunicazioni sono state volontariamente, strategicamente azzerate dall'esercito alieno. Non esiste più alcun trasporto aereo, sia civile sia militare; qualunque velivolo si libri in aria senza essere una nave Morb viene abbattuto dalle micidiali armi dei conquistatori. Una mini-serie di diciotto numeri, ideata e sceneggiata da Tito Faraci, che rende omaggio ai più diversi generi narrativi, come il western, il bellico, l'horror, il noir, il dramma esistenziale, l'avventura "on the road". E naturalmente la fantascienza!

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:02 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 03:53 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Judas
Judas in Wikipedia

user posted image
user posted image

user posted imageuser posted image



Judas, il cui vero nome è Alan Scott, è un ex bandito che, dopo la morte della fidanzata Vivian durante una rapina a cui ha partecipato, consegna se stesso e i suoi compari alla giustizia (guadagnandosi l'appellativo di Giuda). Scontata la propria pena, entra nell'agenzia Pinkerton per combattere la delinquenza, desideroso di riscattarsi dal male fatto in passato, tormentato dal ricordo di Vivian e perseguitato dal soprannome che lo costringe a una vita di solitudine e di odio, evitato anche dai colleghi. Questa serie tentò di riproporre nell'ormai classico formato "gigante" stilemi e tematiche già sperimentati sui settimanali popolari negli anni precedenti, riagganciandosi anche al filone, allora in gran voga, del western all'italiana. La proposta, nonostante le buone sceneggiature di Ennio Missaglia e i puntuali disegni del fratello Vladimiro e dell'abile Ivo Pavone, non riuscì ad accattivarsi il favore del pubblico e la testata chiuse dopo sedici numeri.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:02 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 03:53 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Caravan
Caravan in Wikipedia

user posted image

user posted image

user posted imageuser posted image



Un giorno, nella cittadina di Nest Point, strane, inquietanti nuvole compaiono in cielo… pochi istanti dopo, è il black out! Niente corrente elettrica, i telefoni non funzionano, le macchine si bloccano improvvisamente. Cos’è successo? Un attentato? Un attacco da parte di una potenza nemica? Un’invasione dallo spazio? All’improvviso, così com’era cominciato, tutto ha termine, ma Nest Point è tagliata fuori dal mondo! È l’alba quando arriva una colonna dell’esercito con l’ordine di evacuazione: tutta la popolazione dovrà lasciare le proprie abitazioni e allontanarsi con i propri mezzi, per motivi di “sicurezza nazionale”. Ventiquattr’ore più tardi un fiume di auto si riversa fuori dalla città e per la carovana di Nest Point ha inizio il lungo viaggio verso l’ignoto… Queste le premesse della miniserie in 12 episodi creata da Michele Medda.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:03 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 03:53 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Gil
Gil in Wikipedia

user posted image

user posted image

user posted imageuser posted image



Reduce della guerra del Vietnam, Gil Moran, stanco di violenza e di sangue, e insofferente nei confronti di ordini e gerarchie, decide di vivere alla giornata attraversando l'America sul suo cavallo bianco. Le sue avventure, se vogliamo, un po' simboliche, ma comunque ricche di riferimenti all'attualità, furono un tentativo di raccogliere e insieme sensibilizzare l'attenzione del pubblico verso problemi (quali l'ecologia) che, in quel momento, stavano emergendo con prepotenza all'interno della nostra società. L'operazione, però, si dimostrò prematura e la serie, opera dello sceneggiatore Ennio Missaglia per i testi e di suo fratello Vladimiro per i disegni (con la collaborazione del sempre bravo Ivo Pavone), non incontrò il successo desiderato, chiudendo dopo neanche un anno di vita.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:04 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 04:11 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image
Progetto Un uomo un'avventura
Un uomo un'avventura in Wikipedia

user posted image

user posted image

user posted imageuser posted image



È una serie di lussuosi volumi a colori, voluta dall'editore Sergio Bonelli (e curata da Decio Canzio) allo scopo di dimostrare le possibilità narrative e grafiche di un mezzo, il fumetto, spesso bistrattato dalla critica "dotta". Ogni volume, realizzato dai più grandi disegnatori e sceneggiatori italiani (con qualche presenza di autori stranieri), affronta un diverso periodo storico, descrivendolo attraverso l'avventura di un uomo, reso simbolo dell'epoca di cui in quel momento si narra. Partendo da questo spunto, sono stati realizzati trenta albi, chiari esempi di come, aiutato da risorse adeguate, il fumetto sia in grado di assurgere a livelli propri di un testo di saggistica storica, affrontando tematiche impegnative (si pensi al volume "L'Uomo del Sud", dedicato al brigantaggio, a opera di Alarico Gattia), ma anche di allargare i suoi orizzonti verso nuove soluzioni grafiche e narrative, come accade in "L'Uomo della Somalia", di Hugo Pratt, o in "L'Uomo di Canudos", del brasiliano Jô Oliveira. Altri volumi di grande interesse all'interno della collana sono sicuramente quelli realizzati da Attilio Micheluzzi ("L'Uomo del Tanganyka" e "L'Uomo del Khyber"), eccezionalmente precisi nella ricostruzione degli ambienti, e quelli del grande Sergio Toppi ("L'Uomo del Nilo", "L'Uomo del Messico" e "L'Uomo delle paludi"), la cui pagina "aperta" permette di spaziare con la mente al di là del disegno. Segnaliamo anche l'intervento di Giancarlo Berardi e Ivo Milazzo, con una bella storia dedicata alla rivolta nelle Filippine del 1902, e quello di Bonvi, con una inusuale cronaca della battaglia di Tsushima, combattuta tra russi e giapponesi nel 1905. Non possiamo poi dimenticare Gino D'Antonio che, a volte da solo, con "L'Uomo di Iwo Jima", a volte affiancato da Ferdinando Tacconi ("L'Uomo del Deserto" e "L'Uomo di Rangoon"), da Guido Buzzelli ("L'Uomo del Bengala") e da Renato Polese ("L'Uomo di Pechino"), ci ha regalato proprio in questa collana alcune delle più belle storie degli ultimi anni. Altri nomi prestigiosi apparsi all'interno della serie sono quelli di Aurelio Galleppini ("L'Uomo del Texas"), Guido Crepax ("L'Uomo di Pskov" e "L'Uomo di Harlem"), Milo Manara ("L'Uomo delle Nevi"), Giancarlo Alessandrini ("L'Uomo di Chicago"), Fernando Fernandez ("L'Uomo di Cuba"), Enric Siò ("L'Uomo delle Piramidi") e Robert Gigi ("L'Uomo del Giappone"). Per completezza citiamo i volumi "L'Uomo del Klondike" (Gattia) e altre tre belle storie di Pratt "L'Uomo del Sertão", "L'Uomo dei Caraibi" e "L'Uomo del Grande Nord". Un'ultima segnalazione per i due volumi "L'Uomo della Legione" e "L'Uomo del New England", opere raffinatissime dell'indimenticabile Dino Battaglia.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:05 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 04:11 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image

user posted image

user posted imageuser posted image



Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:06 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 04:15 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image

user posted image

user posted image
user posted imageuser posted image



Il suo nome viene sussurrato nei vicoli di Marsiglia e un po' in tutto il Mediterraneo. È temuto dai malviventi, ma rispettato e ammirato da chi ha avuto salva la vita grazie al suo intervento. I suoi strani occhi viola sembrano poter scrutare nei pensieri dell'interlocutore di turno e sanno metterlo a disagio, se ha la coscienza poco pulita. Il suo passato resta in gran parte un mistero, ma lui ne porta sul corpo un segno indelebile. Sul suo petto, infatti, proprio sopra il cuore, campeggia una cicatrice a forma di spada: c’è chi dice che si tratti del simbolo di una leggendaria casta di cavalieri, la “Fraternité”, alla quale Demian potrebbe essere affiliato... Una mini-serie di diciotto albi, sceneggiati da Pasquale Ruju, in cui Demian vive le sue avventure, immerse in una densa atmosfera noir, partendo da Marsiglia e spostandosi ovunque ci sia bisogno di giustizia.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:07 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 04:16 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image

user posted image

user posted image
user posted imageuser posted image



Jan Dix, olandese, è un investigatore, ma non nel senso classico del ruolo. Non si occupa, infatti, di indagare su omicidi e rapine, quanto di effettuare ricerche, recuperi, acquisizioni e attribuzioni di opere d'Arte, siano esse dipinti, sculture, oggetti o strutture architettoniche. È un consulente dell’importante Rijksmuseum di Amsterdam, presso il quale lavora Annika, la donna con cui vive da anni una storia d'amore fatta di alti e bassi. È proprio la sua "fidanzata" a coinvolgere il personaggio creato da Carlo Ambrosini in ricerche per il museo che lo portano a viaggiare per tutto il mondo, sulle tracce delle opere o in caccia delle loro origini e dei loro autori.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:08 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 04:39 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image

user posted image

user posted image
user posted imageuser posted image



Jonathan Steele è un investigatore privato che agisce in un mondo che eventi misteriosi hanno profondamente e repentinamente cambiato: infatti, nella Terra del 2020 (anno in cui si svolgono le sue avventure), la moderna tecnologia ha dovuto imparare a convivere con la magia. Ventiquattrenne, australiano di origine, Jonathan Steele – ideato e sceneggiato da Federico Memola – agisce per conto di una agenzia investigativa molto particolare, che ha sede a Parigi, ma che opera a livello internazionale. Oltre ai normali criminali, Jonathan si trova spesso ad affrontare creature fantastiche (ispirate sia dalla fantasy tradizionale che dalle antiche mitologie), maghi, stregoni, e tutto un variegato campionario di situazioni decisamente anomale. Pur vivendo spesso ai margini della legalità, Jonathan Steele è un eroe positivo, un individuo pragmatico dal forte spirito indipendente, abituato ad affrontare ogni tipo di imprevisto. Assieme a lui collaborano alle indagini due affascinanti ragazze, molto diverse fra loro sia nel fisico che nel carattere: la sofisticata Jasmine Rashad (di nazionalità pachistana, ma nata e cresciuta in Germania), top-model laureata in archeologia ed esperta di esoterismo, e l'esuberante Myriam Leclair, una fotoreporter canadese dotata di poteri magici.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:09 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 10:08 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image

user posted image

user posted imageuser posted image



Il fumetto targato Bonelli, si sa, è sinonimo di Avventura, e dunque di racconti realistici, in cui l'umorismo è un elemento accessorio, anche se talvolta basilare (come nel caso di Zagor, Mark e Dylan Dog). I grandi comici del fumetto è dunque una collana di rilievo, nella storia della Casa editrice di via Buonarroti, non soltanto per le sue caratteristiche editoriali (albi annuali interamente a colori), ma anche per il progetto che la guida: ospitare quei cartoonist che hanno fatto del sorriso una autentica missione. Per questo, a inaugurarla viene chiamato un maestro come Benito Jacovitti che, per l'occasione, realizza "Cocco Bill diquaedilà", una folle scorribanda fra i luoghi comuni del genere western, in compagnia del popolarissimo cowboy che beve soltanto camomilla. All'indimenticabile Jac "Lisca di Pesce" seguono altre grandi firme della comicità disegnata made in Italy: nel 1998 e nel 1999, Bonvi e Giorgio Cavazzano rispettivamente scrivono e illustrano prima "La Città" (un intreccio di storie bizzarre e misteriose ambientate in una metropoli caotica e tentacolare dei nostri giorni), poi "Maledetta galassia!" (un viaggio fantascientifico nello spazio profondo, fra minacciose entità aliene e sorprendenti scoperte); nel 2000, l'ospite d'onore è Antonio Terenghi che, su testi di Alfredo Castelli, riporta in scena il suo celeberrimo Pedrito El Drito, lo sceriffo dai lunghi baffi e dalla smodata passione per gli alcolici, inutilmente controllato dalla severa moglie Paquita.

user posted imageuser posted image

Torna all'Indice


Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:10 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 13 2011, 10:37 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum




user posted imageuser posted image



Messaggio modificato da igoreffe il Dec 13 2011, 10:40 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Dec 19 2011, 03:36 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



Ultimo aggiornamento: 19.12.2011

Inserito breve descrzione per ogni singola testata

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Jan 4 2012, 04:01 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



Per cercare di tenere "pulito" questo topic e usarlo solo come indice/menu' delle edizioni Bonelli, aggiungo qui il link della vecchia "versione" che ho spostato in Scaffale Letteratura ed Intrattenimento.

Spazio Bonelli

Eventuali discussioni e disquisizioni, gradirei venissero postate li'...


Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
Berjoska
Inviato il: Jan 9 2012, 08:37 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: V.I.P.
Messaggi: 10560
Utente Nr.: 104451
Iscritto il: 11-November 06



Progetto segnalato sulla nostra pagina TNTVillage su google plus https://plus.google.com/u/0/s/tntvillage
Messaggio Privato
Top
igoreffe
Inviato il: Jan 10 2012, 10:48 AM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum



user posted image

user posted image

user posted imageuser posted image
One shot, ovvero “un singolo colpo”.
Se i pistoleri del West usavano questo termine per indicare che il bersaglio era stato colpito con il primo proiettile sparato, se nel linguaggio dell’industria musicale definisce un gruppo o un artista che nella sua carriera è riuscito a piazzare una sola
hit in classifica, nella moderna editoria, invece, si chiama One Shot un volume che non è inserito in una specifica serie.
Una storia a sé, dunque, che non prevede seguiti, un’unica avventura da godersi tutta d’un fiato, un’idea pensata per riempire una singola uscita e che viene “sparata” solo in un’occasione. In questa sezione trovate archiviati gli albi pubblicati da Sergio Bonelli Editore che rientrano in questa categoria: corposi e ricchi volumi speciali, realizzati da autori speciali.

user posted imageuser posted image





Messaggio modificato da Vampira76 il Jan 16 2013, 02:10 AM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Jan 10 2012, 01:34 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum



user posted image

user posted image

user posted imageuser posted image



Messaggio modificato da igoreffe il Jan 10 2012, 01:35 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
igoreffe
Inviato il: Jan 11 2012, 12:57 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1416
Utente Nr.: 355536
Iscritto il: 25-October 09



user posted image
Nota: cliccando sulle "bandierine" si otterra' la lista completa per categoria delle release presenti su TNT forum


user posted image

user posted image

user posted imageuser posted image
Raymond “Ray” Cassidy, 42 anni, un fisico allenato e pronto all'azione,
è un uomo duro e risoluto, con un passato da militare. Un professionista, che si dedica al furto e alla rapina con abilità e mestiere, e che non è mai inutilmente violento. Infatti, si muove seguendo un preciso "modus operandi" e un personale "codice d'onore": organizza i suoi colpi come azioni da commando, ma evita di coinvolgere i "civili", come chiama gli uomini che vivono nel rispetto della legge, a meno di non esserne costretto. Non si spara sui civili, non si prendono civili in ostaggio: queste sono le sue regole.
Cassidy sa essere spietato, se occorre, ma mai inutilmente crudele e anche per questo è molto rispettato negli ambienti della malavita. Tra le abitudini che lo contraddistinguono c'è quella di indossare sempre lo stesso abito nero e di portare la fede nuziale durante i colpi. Guida una Dodge Aspen 360 V8 coupé, nera e sovralimentata a NOS (protossido di azoto), per seminare i tutori della legge che si ritrova alle calcagna. I suoi due complici più assidui sono sicuramente il massiccio e saggio Juan Cuervo e Aaron “Ace” Gibson, donnaiolo, ladro e gran giocatore di carte. Due amici, per quanto si possa esserlo tra fuorilegge, che condivideranno molte delle sue avventure. La notte del 16 agosto 1977 (la stessa in cui a Graceland muore il re del Rock Elvis Presley), Raymond Cassidy, dopo una rapina finita male, si trova, ferito gravemente, a bordo della sua Dodge crivellata di colpi. Non sa che sta andando incontro a un appuntamento con il destino...
user posted imageuser posted image



Messaggio modificato da igoreffe il Jan 11 2012, 01:04 PM

Si vis pacem para bellum
Le mie releases
Hai presente una di quelle persone che e' meglio non far incazzare?
Ecco, io sono una di quelle persone!

Cammina tra di noi ma non e' uno di noi..
█████████████████████
In G N A G N A we trust!
Che cosa senti? - Niente a parte la pioggia - Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto.
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailMSN
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents