Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.

Sostieni movimentopirati.org

 

  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

> Progetto Guareschi - Il Piccolo Mondo di Giovannino, Coordinatore: John Carter
John Carter
  Inviato il: Aug 14 2012, 07:31 PM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"1000rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 3376
Utente Nr.: 305356
Iscritto il: 10-August 09



user posted image


user posted image
CODE
[URL=./?showtopic=88607][IMG]https://s28.postimg.org/4zgyiti8d/Bannerino.png[/IMG][/URL]







Link alla Presentazione e alle Releases del Ciclo








user posted image











user posted image





Giovannino Oliviero Giuseppe Guareschi (Fontanelle di Roccabianca, 1º maggio 1908 – Cervia, 22 luglio 1968) è stato uno scrittore, giornalista, caricaturista e umorista italiano.
È uno degli scrittori italiani più venduti nel mondo: oltre 20 milioni di copie, nonché lo scrittore italiano più tradotto in assoluto.


La sua creazione più famosa è Don Camillo, il robusto parroco che parla col Cristo dell'altare maggiore.
Il suo antagonista è il sindaco comunista del piccolo paese di provincia, Brescello, l'agguerrito Peppone, diviso tra il lavoro nella sua officina e gli impegni della politica.
Ambito e corteggiato dalle diverse fazioni politiche – di destra e di sinistra – che hanno attraversato almeno trent'anni di storia italiana, Guareschi è stato prima di tutto il cantore della propria personale libertà di espressione.





 
Primi anni






user posted image




Giovannino Oliviero Giuseppe Guareschi (Guareschi scherzava sempre sul fatto che un omone come lui fosse stato battezzato come "Giovannino") nacque a Fontanelle, frazione di Roccabianca, il 1º maggio 1908, in una famiglia della classe media.
Il padre, Primo Augusto Guareschi, era commerciante, mentre la madre, Lina Maghenzani, era la maestra elementare del paese.
Finite le scuole superiori, si iscrisse all'Università di Parma.
Riuscì a entrare nel Convitto «Maria Luigia» di Parma, l'antico Collegio dei Nobili, che offriva vitto e alloggio agli studenti universitari in difficoltà economiche, che venivano occupati come istitutori e assistenti dei convittori.

Qui conobbe, nel 1922, Cesare Zavattini. L'incontro fu decisivo per lo sviluppo della sua tecnica e della sua arte.

Nel 1925 l'attività del padre fallì e Guareschi non poté più continuare gli studi.
Dopo aver provato alcuni lavori saltuari, entrò alla Gazzetta di Parma, come correttore di bozze, chiamato da Zavattini, caporedattore del quotidiano.

Nel 1931 iniziò come aiuto–cronista al quotidiano Corriere Emiliano, con un contratto di collaborazione fissa. Alla fine dell'anno andò a vivere da solo, in Borgo del Gesso. Aveva ventitré anni. In poco tempo diventò cronista, poi capo–cronista; scriveva articoli, novelle e rubriche, oltre a fare disegni (anche politici).

Nel 1934 partì per il servizio militare a Potenza, dove frequentò il corso allievi ufficiali. L'anno dopo i proprietari del Corriere lo licenziarono per esubero di personale.

Finito il corso, nel 1936 venne trasferito a Modena, dove in maggio fu promosso sottotenente di complemento. Poi ricevette un'altra proposta da Cesare Zavattini, che nel frattempo si era trasferito a Milano: quella di entrare in un giornale umoristico che stava per nascere.





Il «Bertoldo» (1936–1943)





user posted image






Finito il servizio militare, Guareschi si trasferì a Milano, andando a vivere con la fidanzata Ennia Pallini in un monolocale in via Gustavo Modena.
Nel 1938 la coppia trovò un appartamento più grande in via Ciro Menotti.

Dal 1936 al 1943 Guareschi fu redattore capo di una rivista satirica destinata a un'ampia notorietà, il quindicinale Bertoldo, rivista satirica edita da Rizzoli e diretta da Cesare Zavattini.
Il primo numero apparve nelle edicole il 14 luglio 1936, giorno dedicato a san Camillo de Lellis. Guareschi vi collaborò inizialmente in qualità di illustratore.

Si trattava di una nuova rivista, pungente (pur nell'ambito del regime) e diretta a strati sociali medio–alti, in concorrenza con il popolarissimo bisettimanale Marc'Aurelio.
Vi collaborarono importanti giornalisti e illustratori del tempo.
Dopo la partenza di Cesare Zavattini, a causa di forti contrasti interni, la direzione venne affidata a Giovanni Mosca, con Giovannino Guareschi capo redattore (febbraio 1937). In capo a tre anni la rivista divenne settimanale, con tirature di 500–600 000 copie, e primo tra tutti i giornali umoristici.
Fedele al suo carattere di bastian contrario, Guareschi, contrapponendosi alla dilagante moda del momento che voleva, anche sul Bertoldo, ubiquitarie illustrazioni di eleganti figure femminili, iniziò a disegnare la serie delle vedovone, grasse e per nulla sensuali donne d'Italia.

Il protrarsi della seconda guerra mondiale portò alla chiusura del Bertoldo nel settembre 1943, dopo un bombardamento anglo–americano che coinvolse la sede della Rizzoli.

Durante la guerra Guareschi penna pungente e pronta ad attaccare senza paura o riverenza i bersagli che più gli sembravano meritevoli di critica – sotto l'effetto di una sbornia, procuratasi a causa della disperazione per la notizia (poi rivelatasi falsa) della scomparsa di suo fratello sul fronte russo, insultò e inveì a lungo contro Benito Mussolini e venne arrestato a causa di una delazione fatta da un convinto fascista che lo voleva far passare per le armi.
Di conseguenza, riconosciutegli le attenuanti, nel 1943 venne condannato al richiamo nell'esercito.
Terminò il conflitto come ufficiale di artiglieria.

Quando l'Italia firmò l'armistizio con le truppe Alleate egli si trovava in caserma ad Alessandria.
Rifiutò come molti altri di disconoscere l'autorità del Re e fu quindi arrestato e inviato nei campi di prigionia tedeschi di Częstochowa e Benjaminovo in Polonia e poi in Germania a Wietzendorf e Sandbostel per due anni, assieme ad altri soldati italiani.
Qui compose La Favola di Natale, racconto musicato di un sogno di libertà nel suo Natale da prigioniero.
In seguito descrisse questo periodo in Diario Clandestino.







Candido (1945–1957)







user posted image








Dopo la guerra Guareschi fece ritorno in Italia e fondò una rivista indipendente con simpatie monarchiche, il Candido, settimanale del sabato.
Nella rivista, insieme ad altre famose penne della satira italiana, curava numerose rubriche tra cui quella a firma "Il Forbiciastro", che spigolava nella cronaca spicciola italiana.

Guareschi era rimasto un irriducibile monarchico e non lo nascondeva.
Non perse occasione per denunciare le truffe consumate ai danni della monarchia italiana.
In occasione del referendum istituzionale del 2 giugno 1946 sostenne apertamente la monarchia e denunciò i brogli che secondo lui avevano ribaltato l'esito del voto popolare.





I "trinariciuti"


La profonda fede cattolica, l'attaccamento alla monarchia e il fervente anticomunismo fecero di Guareschi uno dei più acuti critici del Partito Comunista Italiano. Famosissime le sue vignette intitolate "Obbedienza cieca, pronta e assoluta", dove sbeffeggiava i militanti comunisti che lui definiva trinariciuti (la terza narice aveva un duplice scopo: serviva a far defluire la materia cerebrale e a far entrare direttamente le direttive del partito), i quali prendevano alla lettera le direttive che arrivavano dall'alto, nonostante i chiari errori di stampa.

Per la celebre prima vignetta del compagno con tre narici, Togliatti lo insultò con l'appellativo di "tre volte idiota moltiplicato tre" durante un comizio.
Per tutta risposta Guareschi scrisse su Candido: "Ambito riconoscimento".







Le elezioni del 1948 e il contributo di Guareschi


Nelle elezioni politiche del 1948 Guareschi s'impegnò moltissimo affinché fosse sconfitto il Fronte Democratico Popolare (alleanza PCI–PSI) che in un racconto definisce "Fronte Pecorale Democratico".
Molti slogan, come "Nel segreto della cabina elettorale Dio ti vede, Stalin no", e il manifesto con lo scheletro di un soldato dietro i reticolati russi, che dice "100.000 prigionieri italiani non sono tornati dalla Russia. Mamma, votagli contro anche per me", uscirono dalla sua mente fervida.






user posted image








Anche dopo la vittoria della DC e dei suoi alleati, Guareschi non abbassò certo la sua penna: anzi criticò anche la Democrazia Cristiana, che a suo parere non seguiva i principi cui si era ispirata.
In particolare prese una radicale posizione di contrarietà verso i governi di centrosinistra, ovvero verso quell'alleanza tra DC e PSI che, a partire dalla metà degli anni sessanta, doveva improntare per oltre un decennio la politica italiana.






I processi Einaudi e De Gasperi





user posted image





Nel 1950 fu condannato con la condizionale a otto mesi di carcere nel processo per vilipendio al Capo dello Stato, Luigi Einaudi.
Alcune vignette sul Candido avevano messo in risalto che Einaudi, sulle etichette del vino di sua produzione (un Nebiolo), permetteva che venisse messa in evidenza la sua carica pubblica di "senatore".
Guareschi non era l'autore materiale della vignetta (l'autore fu Carletto Manzoni), ma fu condannato in quanto direttore responsabile del periodico.

Nel 1954 Guareschi venne condannato per diffamazione su denuncia dell'ex presidente del Consiglio Alcide De Gasperi (De Gasperi rivestì la carica ininterrottamente dal dicembre 1945 al 1953).
Guareschi era venuto in possesso di due lettere autografe del politico trentino risalenti al 1944.
In una di esse il futuro presidente del Consiglio, che all'epoca viveva a Roma, avrebbe chiesto agli Alleati anglo–americani di bombardare la periferia della città allo scopo di demoralizzare i collaborazionisti dei tedeschi.

Secondo Guareschi le missive erano autentiche.
Prima di pubblicarle, aveva sottoposto le lettere addirittura a una perizia calligrafica affidandosi a un'autorità in materia, il dottor Umberto Focaccia.
Al processo affermò di aver agito in buona fede.
L'avvocato difensore chiese ai giudici di sottoporre le lettere a un'ulteriore perizia, ma il Collegio giudicante respinse l'istanza motivandola così: «le richieste perizie chimiche e grafiche si appalesano del tutto inutili, essendo la causa sufficientemente istruita ai fini del decidere».

In pratica, le uniche prove accettate furono le parole di De Gasperi, che aveva sporto personalmente querela («con ampia facoltà di prova»), il quale dichiarò che le lettere erano assolutamente false.
Il tribunale non accolse neppure le numerose prove testimoniali prodotte dalla difesa di Guareschi tra cui persone vicine allo stesso De Gasperi, come Giulio Andreotti.





Gli ultimi anni



«Arrivato sul finire del 1963, tiro le somme e mi accorgo che, mentre io continuo ad avere soltanto due anni in meno di mia moglie, mio figlio e mia figlia sono arrivati ad avere rispettivamente 32 e 35 anni meno di me. Cosa che, anche solo dieci anni fa, era profondamente diversa.»

(Giovannino Guareschi)


Nel 1957 si ritirò da direttore del Candido rimanendo tuttavia un collaboratore della rivista.

Il 1961 fu un anno nefasto. Nel giugno fu colto da infarto, da cui si riprese con fatica; lo stesso anno il Candido chiuse le pubblicazioni.

Guareschi ricevette l'invito da parte di Nino Nutrizio a collaborare col suo quotidiano, il milanese La Notte.
Rispose favorevolmente:
«Ritengo «La Notte» l'ultima isola di resistenza rimasta in campo nemico e mi auguro, come italiano, come giornalista e come amico, che tu possa ancora resistere ai «liberatori» di Milano.»

Continuò a collaborare a vari periodici con disegni e racconti. Tenne inoltre, per quattro anni e fino al 1966, una rubrica di critica televisiva intitolata Telecorrierino delle famiglie su Oggi Illustrato.).

Nel 1968 gli fu riproposta la direzione del Candido da parte di Giorgio Pisanò, ma morì prima di poter ricominciare a causa di un attacco cardiaco.

I suoi funerali, svoltisi sotto la bandiera con lo stemma sabaudo, furono disertati da tutte le autorità.

Unici personaggi di rilievo presenti per l'estremo saluto furono Nino Nutrizio, Enzo Biagi ed Enzo Ferrari.






«L’Italia meschina e vile, l’Italia provvisoria, come lo stesso Guareschi con amara intuizione la definì nel 1947, ci ha fornito ieri l’esatta misura del limite estremo della sua insensibilità morale e della sua pochezza spirituale.

Giovannino Guareschi è lo scrittore italiano più letto nel mondo con traduzioni in tutte le lingue e cifre di tiratura da capogiro.
Ma l’Italia ufficiale lo ha ignorato.
Molti dei nostri attuali governanti devono pur qualcosa a Guareschi e alla sua strenua battaglia del 1948 se oggi siedono ancora su poltrone ministeriali, ma nessuno di essi si è mosso.
Nessuno di essi si è fatto vivo (...).
Anche Giovannino Guareschi ormai riposa al cimitero dei galantuomini.
È un luogo poco affollato.
L’abbiamo capito ieri, mentre ci contavamo tra di noi vecchi amici degli anni di gioventù e qualche giornalista, sulle dita delle due mani.»


Baldassarre Molossi, Gazzetta di Parma, 25 luglio 1968







user posted image





Bibliografia


Opere


La saga Mondo piccolo

Mondo piccolo. Don Camillo, Milano, Rizzoli, 1948.
Mondo piccolo. Don Camillo e il suo gregge, Milano, Rizzoli, 1953.
Mondo piccolo. Il compagno Don Camillo, Milano, Rizzoli, 1963.
Mondo piccolo. Don Camillo e i giovani d'oggi, Milano, Rizzoli, 1969.
Gente così. Mondo piccolo, Milano, Rizzoli, 1980.
Lo spumarino pallido. Mondo piccolo, Milano, Rizzoli, 1981.
Il decimo clandestino. Piccolo mondo borghese, Milano, Rizzoli, 1982.
Noi del Boscaccio. Piccolo mondo borghese, Milano, Rizzoli, 1983. ISBN 88–17–65402–7
L'anno di Don Camillo, Milano, Rizzoli, 1986. ISBN 88–17–65351–9
Il breviario di don Camillo, Milano, Rizzoli, 1994. ISBN 88–17–66329–8
Ciao, Don Camillo, Milano, Rizzoli, 1996. ISBN 88–17–66062–0
Don Camillo e Don Chichì (Don Camillo e i giovani d'oggi), Milano, Rizzoli, 1996. ISBN 88–17–66407–3 [edizione integrale di Don Camillo e i giovani d'oggi]
Tutto don Camillo. Mondo piccolo, 3 voll., Milano, Rizzoli, 1998. ISBN 88–17–68005–2
Don Camillo. Il Vangelo dei semplici. 12 racconti di Giovannino Guareschi commentati da Giacomo Biffi, Giovanni Lugaresi, Giorgio Torelli, Alessandro Gnocchi, Mario Palmari, Milano, Ancora, 1999. ISBN 88–7610–771–1
Qua la mano don Camillo. La teologia secondo Peppone. 14 racconti di Giovannino Guareschi commentati da Michele Brambilla, Giovanni Lotto, Giovanni Lugaresi, Alessandro Maggiolini, Giorgio Torelli, Alessandro Gnocchi, Mario Palmaro, Milano, Ancora, 2000. ISBN 88–7610–870–X
Don Camillo e Peppone, Milano, RCS Libri, 2007. ISBN 978–88–486–0355–3

Altre opere

La scoperta di Milano, Milano, Rizzoli, 1941.
Il destino si chiama Clotilde. Romanzo d'amore e di avventura con un'importante digressione la quale, per quanto d'indole personale, si innesta mirabilmente nella vicenda e la corrobora rendendola viepiù varia e interessante, Milano, Rizzoli, 1941.
Il marito in collegio. Romanzo ameno, Milano, Rizzoli, 1944.
La favola di Natale, Milano, Edizioni Riunite, 1946.
Italia provvisoria. Album del dopoguerra, Milano, Rizzoli, 1947.
Lo zibaldino. Storie assortite vecchie e nuove, Milano, Rizzoli, 1948.
Diario clandestino, 1943–1945, Milano, Rizzoli, 1949.
Corrierino delle famiglie, Milano, Rizzoli, 1954.
La calda estate del Pestifero, Bologna, Il borgo, 1967.
Vita in famiglia, Milano, Rizzoli, 1968.
L'Italia in graticola, Milano, Edizioni del borghese, 1968
Osservazioni di uno qualunque, Milano, Rizzoli, 1988. ISBN 88–17–65454–X
Ritorno alla base, Milano, Rizzoli, 1989. ISBN 88–17–65439–6
Mondo Candido. 1946–1948, Milano, Rizzoli, 1991. ISBN 88–17–65441–8
Mondo Candido. 1948–1951, Milano, Rizzoli, 1992. ISBN 88–17–65456–6
Chi sogna nuovi gerani? Autobiografia, Milano, Rizzoli, 1993.
Vita con Gio'. Vita in famiglia & altri racconti, Milano, Rizzoli, 1995. ISBN 88–17–66406–5
Mondo Candido. 1951–1953, Milano, Rizzoli, 1997. ISBN 88–17–66408–1
Un po' per gioco. Fotoappunti di Giovannino Guareschi. Le sue fotografie dal 1934 al 1952, Milano, Rizzoli, 2000.
Attenti a quei due, Milano, Ghisetti e Corvi, 2000. ISBN 88–8013–671–2
Bianco e Nero. Giovannino Guareschi a Parma. 1929–1938, Milano, Rizzoli, 2001. ISBN 88–17–86889–2
La figlia del maresciallo. Fotofumetto di Candido, Milano, Rizzoli, 2002. ISBN 88–17–87129–X
Mondo Candido. 1953–1958, Milano, Rizzoli, 2003. ISBN 88–17–99515–0
Baffo racconta, Milano, Rizzoli, 2004. ISBN 88–17–00359–X
Chico e altri racconti, Parma, Monte Università Parma, 2004.
Mondo Candido. 1958–1960, Milano, Rizzoli, 2006. ISBN 88–17–01410–9
Guareschi al Corriere. 1940–1942, Milano, Fondazione Corriere della sera, 2007.
Guareschi e la radio. Milano 1947–1949, Milano, Rizzoli, 2007. ISBN 978–88–17–01950–7
Il grande diario. Giovannino cronista del lager. 1943–1945, Milano, Rizzoli, 2008. ISBN 978–88–17–01997–2
L'opera grafica. 1925–1968, Milano, Rizzoli, 2008. ISBN 978–88–17–02725–0
Caffè antico, Alpignano, Tallone, 2008.
La famiglia Guareschi. Racconti di una famiglia qualunque 1939–1952. Vol. 1, Milano, Rizzoli, 2010 ISBN 978–88–17–04558–2.
La famiglia Guareschi. Racconti di una famiglia qualunque 1953–1968. Vol. 2, Milano, Rizzoli, 2011 ISBN 978–88–17–05327–3.








Don Camillo








user posted image









Don Camillo, è un personaggio letterario creato dallo scrittore e giornalista italiano Giovannino Guareschi, come protagonista (opposto all'antagonista amico–nemico Peppone) in una serie di racconti nei quali è il parroco di un piccolo paese in riva al Po (nelle riduzioni cinematografiche identificato poi con Brescello e la vicina frazione di Boretto nella quale son girate diverse scene, sebbene Don Camillo sia presentato dall'autore nella prima storia come "l'arciprete di Ponteratto"), un ambiente che Guareschi definisce Mondo Piccolo, idealmente paradigmatico della realtà rurale italiana del dopoguerra.

Il suo personaggio è basato sullo storico prete cattolico Don Camillo Valota, partigiano della seconda guerra mondiale e detenuto nei campi di concentramento di Dachau e Mauthausen.

La maggior parte degli episodi di don Camillo vedono la luce sul settimanale umoristico Candido, fondato, insieme con Giovanni Mosca, dallo stesso Guareschi.

Molti dei 347 racconti del Mondo Piccolo, pubblicati sia sul Candido sia su altri quotidiani e riviste, sono stati raccolti in seguito in otto libri, dei quali solo i primi tre pubblicati quando Guareschi era ancora in vita.

Il personaggio divenne molto noto al grande pubblico italiano e francese (che lo identifica con il volto di Fernandel) per la riuscita riduzione cinematografica.

Il don Camillo di Guareschi non ha l'aria del mite pretino appena uscito dal seminario: viene anzi descritto come un prete gigantesco, con le mani grosse, i piedi taglia 45, un "tipo di diretto al mento capace di abbattere un bue, ammesso che un bue abbia un mento", e che spesso ricorre alla forza fisica per risolvere questioni che a prima vista parrebbero irrisolvibili.

Don Camillo parla inoltre direttamente col Cristo raffigurato nel crocefisso dell'altare, che gli risponde saggiamente in tutte le situazioni (particolare che fece irritare molti cristiani che disprezzavano Guareschi, che parlavano di bestemmia); e non esita a risolvere a modo suo (facendo all'occorrenza roteare vorticosamente qualche panca) anche le discussioni più accese.

Al centro dei pensieri di don Camillo c'è, inevitabilmente, il sindaco comunista Giuseppe Bottazzi detto Peppone (interpretato nella trasposizione cinematografica da Gino Cervi), capo della locale sezione del Partito Comunista Italiano.

Ed è al centro dei suoi pensieri in quanto sacerdote, perché don Camillo desidera che il suo sindaco comprenda quello che lui ritiene essere l'errore dell'adesione al comunismo, anche se egli condanna l'ideologia e non la persona.

Lo fa perché considera Peppone nella sua complessa umanità, non solo come "comunista".

Non a caso, nei momenti più importanti, Peppone sa perfettamente a chi rivolgersi (va in chiesa per il figlio che sta male, o per ringraziare per la propria elezione) e cosa scegliere (per esempio la concessione della bandiera reale alla vecchia maestra, per il suo funerale, è il segno di quanto egli sia libero dagli schemi del partito e ragioni con la propria testa e con la propria coscienza).

La bontà dell'animo, nella Val Padana, si misura meglio nei momenti di necessità.

Ecco allora tornare l'intesa quando l'avversario è in pericolo, quando l'alluvione mette a dura prova l'intero paese, quando la morte porta con sé una persona cara e in molte altre occasioni, in cui si dimostra che i due "nemici politici" hanno reciproca stima e lottano fianco a fianco per gli stessi ideali (se pur condizionati dal ruolo pubblico che rivestono).






user posted image user posted image














I Luoghi di Don Camillo






Brescello





Cenni storici


Le origini di Brescello risalgono all’epoca preistorica, come dimostrano i ritrovamenti fatti nelle località della Ravisa di San Genesio e della Motta Balestri.

I primi popoli sedentari che però si stabilirono in questa zona furono i Galli Cenomani, di razza cimbrica. Essi diedero ai territori da loro conquistati nella valle del Po il nome di Brixellum.

Intorno al 220 a.C. Brescello fu conquistata dal console romano Quinto Manlio e intorno al 190–189 a.C., come ricorda Plinio il Vecchio nella sua Naturalis Historia (III, 15, 115), divenne colonia romana.

Il territorio venne centuriato ed assegnato alle famiglie della tribù Arnense, proveniente dal Lazio.

Brescello era considerata un centro importante dal punto di vista economico e strategico, infatti, da qui era possibile controllare un punto chiave lungo il corso del fiume.

Nel I sec. a.C. il territorio di Brescello si era notevolmente allargato, diventando una ricca e popolosa città, sede di magistrati e corporazioni, con il suo forum, l’acquedotto e il porto sul Po.

In seguito alla crisi dell’Impero romano, a partire dal III sec. d.C., la città lentamente decadde e divenne oggetto di saccheggi e di distruzioni (nel 227 da parte di una banda di predoni).

Nonostante la crisi politico–economica, Brescello fu nominata sede vescovile nel 389 d.C. (il primo vescovo fu Genesio, oggi santo protettore del paese).

Nel 572 la città fu occupata dai Longobardi e da questi eretta a Ducato. Tra il VI e VII secolo Brescello fu coinvolta in un’estenuante disputa che frappose l’Esarcato Bizantino di Ravenna e i Potentati Barbari che invasero la Padania.

Le truppe guidate dal re longobardo Agilulfo (nel 603) e una serie di devastanti alluvioni (nel 589 e intorno al 605–610) rasero quasi completamente al suolo la città riducendola ad uno strato di fango e sabbia. Fu così che cessò di esistere la Brixellum gallo–romana.

Nella prima metà del XII secolo Brixillum risorse dapprima come castello medievale a difesa e controllo dei traffici fluviali, poi come sede di importanti ordini monastici, come quello dei benedettini.

Nel XII secolo Brescello dipendeva politicamente da Parma, mentre nei secoli successivi la storia del paese riflette l’avvicendarsi delle diverse Signorie: i Correggeschi, i Rossi, i Visconti, gli Sforza, fino agli Estensi nel 1479.

Le cruenti battaglie per conquistare il predominio sulla città indussero gli Estensi a progettare e costruire una cinta muraria pentagonale con fossato, facendo di Brescello una città–fortezza (la nuova città fu definita "erculea", in onore dell’estense duca Ercole II).

Nel 1704 le mura e la rocca di Brescello furono distrutte dagli Spagnoli e il paese sprofondò di nuovo nell’anonimato per oltre un secolo. Il governo estense continuò fino al 1861, anno in cui Brescello, insieme alle altre città–reggiane, entrò a far parte del Regno d’Italia.





user posted image user posted image
user posted image user posted image
user posted image user posted image
user posted image user posted image









Aforismi di Giovannino Guareschi




Chi non trova un biografo deve inventare la sua vita da solo.

Una donna matura e con due gran baffi, che pedala su una bicicletta da corsa, mi sghignazza in faccia. E questo mi secca perché io non ho sghignazzato vedendo una donna matura e con gran baffi pedalare su una bicicletta da corsa.

È triste ma deve essere proprio così: se il mio giovane fratello si mette i calzoncini corti, la gente dice: Ecco un giovanetto in tenuta sportiva. Se, invece, me li metto io, la gente urla: Ecco un uomo in mutande!

Perché sono monarchico? Perché non c'è più il re.

Nel segreto della cabina elettorale Dio ti vede, Stalin no.

I dottori per guarirvi hanno bisogno di poco: pur che vi possano proibire qualcosa tutto va a posto. L'astuzia sta nel farsi proibire soltanto le cose cui si tiene di meno.

Per rimanere liberi bisogna, a un bel momento, prendere senza esitare la via della prigione.

Chi lotta duramente per racimolare l'indispensabile, ha bisogno di evadere dalla sua miseria conquistando qualcosa di superfluo.






user posted image










Ringraziamenti







A Wikipedia,mondoguareschi.com,mondopiccolo.wordpress.com per le fonti e le foto,a toller58 per gli splendidi banner e a tutti quelli che passando di qui lasceranno un commento e dopo leggeranno e ricorderanno il nostro Giovannino.


NOTA BENE

L'IDEA DEL PROGETTO, LA SUA REALIZZAZIONE GRAFICA, L'ORDINAMENTO E SISTEMAZIONE DELLE RELEASES, FINO ALL'8 GIUGNO 2015, È UNICAMENTE FRUTTO DELL'OPERA DI JOHN CARTER CHE NON FINIREMO MAI DI RINGRAZIARE


Messaggio modificato da brocs il May 25 2017, 01:52 PM

..Canterò le mie canzoni per la strada
ed affronterò la vita a muso duro
un guerriero senza patria e senza spada
con un piede nel passato
e lo sguardo dritto e aperto nel futuro.
E non so se avrò gli amici a farmi il coro
o se avrò soltanto volti sconosciuti
canterò le mie canzoni a tutti loro
e alla fine della strada
potrò dire che i miei giorni li ho vissuti.

Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
John Carter
Inviato il: Aug 14 2012, 07:32 PM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"1000rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 3376
Utente Nr.: 305356
Iscritto il: 10-August 09



Le releases del Ciclo:




user posted image


Giovannino Guareschi Il destino si chiama Clotilde [2008] Mp3 by bedware

Giovannino Guareschi La Favola di Natale [1944] Mp3 by John Carter

Giovannino Guareschi Il marito in collegio [2003] Mp3 by bedwere

Giovannino Guareschi Lo Zibaldino [2000] Mp3 by bedwere



user posted image


Julien Duvivier Don Camillo [1951] DvD5 by Loris

Julien Duvivier Don Camillo [1951] XviD by Cavalieroberto

Julien Duvivier Don Camillo [1951] BDrip 1080p H264 by John Carter

Julien Duvivier Don Camillo [1951] BDrip 1080p - H264 - Ita Deu Ac3 - Sub Deu by max74

Julien Duvivier Don Camillo [1951] versione restaurata [DVD9 - Ita Ac3 - Sub Ita Eng] by MPT

Julien Duvivier Don Camillo [1951] versione restaurata [H264 - Ita Ac3 - Sub Ita Eng] by MPT

Julien Duvivier Don Camillo[1951] [BDRip 1080p - H264 - Ita DTS/Ac3] by SkyyVodka

Julien Duvivier Il Ritorno di Don Camillo [1953] DvD5 by Loris

Julien Duvivier Il Ritorno di Don Camillo [1953] XviD by Cavalieroberto

Julien Duvivier Il Ritorno di Don Camillo [1953] BDrip 1080p H264 by John Carter

Julien Duvivier Il Ritorno di Don Camillo [1953] BDrip 1080p - H264 - Ita Deu Ac3 - Sub Deu by max74

Julien Duvivier Il ritorno di Don Camillo [1953] versione restaurata [DVD9 - Ita Ac3 - Sub Ita Eng] by MPT

Julien Duvivier Il ritorno di Don Camillo [1953] versione restaurata [H264 - Ita Ac3 - Sub Ita Eng] by MPT

Julien Duvivier Il ritorno di Don Camillo [1953] [BDRip 1080p - H264 - Ita DTS/Ac3] by SkyyVodka

Carmine Gallone Don Camillo e l'onorevole Peppone [1955] DvD5 by Loris

Carmine Gallone Don Camillo e l'onorevole Peppone [1955] XviD by Cavalieroberto

Carmine Gallone Don Camillo e l'onorevole Peppone [1955] BDrip 1080p H264 by John Carter

Carmine Gallone Don Camillo e l'onorevole Peppone [1955] BDrip 1080p - H264 - Ita Deu Ac3 - Sub Deu by mx74

Carmine Gallone Don Camillo e l'onorevole Peppone[1955] versione restaurata [DVD9 - Ita Ac3 - Sub Ita Eng] by MPT

Carmine Gallone Don Camillo e l'onorevole Peppone[1955] versione restaurata [H264 - Ita Ac3 - Sub Ita Eng] by MPT

Julien Duvivier Don Camillo e l’onorevole Peppone[1955] [BDRip 1080p - H264 - Ita DTS/Ac3] by SkyyVodka

Carmine Gallone Don Camillo Monsignore ma non Troppo [1961] DvD5 by Loris

Carmine Gallone Don Camillo Monsignore ma non Troppo [1961] XviD by Cavalieroberto

Carmine Gallone Don Camillo Monsignore ma non Troppo [1961] BDrip 1080p H264 by John Carter

Carmine Gallone Don Camillo Monsignore ma non Troppo [1961] BDrip 1080p - H264 - Ita Deu Ac3 - Sub Deu by max74

Carmine Gallone Don Camillo monsignore... ma non troppo – [b]versione restaurata [/b][1961] [H264 - Ita Ac3 - Sub Ita Eng] by MPT

Carmine Gallone Don Camillo monsignore... ma non troppo – [b]versione restaurata [/b][1961] [DVD9 - Ita Ac3 - Sub Ita Eng] by MPT

Julien Duvivier Don Camillo monsignore… ma non troppo[1961] [BDRip 1080p - H264 - Ita DTS/Ac3] by SkyyVodka

Luigi Comencini Il Compagno Don Camillo [1965] DvD5 by Loris

Luigi Comencini Il Compagno Don Camillo [1965] XviD by Cavalieroberto

Luigi Comencini Il Compagno Don Camillo [1965] BDrip 1080p H264 by John Carter

Luigi Comencini Il Compagno Don Camillo [1965] BDrip 1080p - H264 - Ita Deu Ac3 - Sub Deu by max74

Julien Duvivier Il compagnoDon Camillo [1965] [[BDRip 1080p - H264 - Ita DTS/Ac3] by SkyyVodka

Mario Camerini Don Camillo e i Giovani d'Oggi [1972] SatRip DivX by Vampira76

Terence Hill Don Camillo [1983] XviD by Loris

Terence Hill Don Camillo – Versione estesa [1984] H264 - Ita Aac by Trunks’77

Lina Wertmüller Il decimo clandestino [1989] [TVrip - H264 - Ita Aac - Sub Ita Eng] by bedwere




user posted image

Giovannino Guareschi Dono Camillo sconosciuto [2012] [H264 - Ita Aac] by LaCariatide

Giovannino Guareschi Peppone e Don Camillo - Giovannino Guareschi raccontato dai figli [2011] BDrip 1080p - H264 by Turchez

Giovannino Guareschi Gli incontri di Indro: Giovannino Guareschi[1959] SATrip

Speciale Italia 1 Il Ritorno di Guareschi [1953] DivX by Loris

Giovannino Guareschi L' Uomo Della Bassa [2001] DvD5 by Loris




user posted image

Giovannino Guareschi La calda estate del Pestifero [1994] Multiformat by Bidone2Bis

Giovannino Guareschi Lo spumarino pallido [1981] Multiformat by La Cariatide

Giovannino Guareschi Ritorno alla base [1989] Multiformat by Bidone2Bis

Giovannino Guareschi Lo Zibaldino [1948] Multiformat by Bidone2Bis

Giovannino Guareschi Diario clandestino [1945] MultiFormat by NathanTNTNever

Giovannino Guareschi La Favola di Natale [1944] MultiFormat by John Carter

Giovannino Guareschi Noi del Boscaccio [1983] MultiFormat by John Carter

Giovannino Guareschi Il Compagno Don Camillo [1963] MultiFormat by John Carter

Giovannino Guareschi Don Camillo [1948] MultiFormat by John Carter

Giovannino Guareschi Baffo racconta [1941] MultiFormat by John Carter

Giovannino Guareschi Il Marito in collegio [1944] MultiFormat by John Carter

Giovannino Guareschi La Scoperta di Milano [1941] MultiFormat by John Carter

Giovannino Guareschi Italia provvisoria [1947] PDF by Bidone2Bis

Giovannino Guareschi Tutto Don Camillo [1948 -1965] PDF by joexy

Giovannino Guareschi Tutto Don Camillo [1948 –1965] [MultiFormat - Ita] by auramasda

Giovannino Guareschi Corrierino delle famiglie [1954] MultiFormat by John Carter

Giovannino Guareschi Il Compagno Don Camillo [1959] PDF by Mima210

Giovannino Guareschi Don Camillo e i Giovani d'Oggi [1969] PDF by Mima210

Giovannino Guareschi Il destino si chiama Clotilde [1982] Multiformat by La Cariatide



user posted image

Nazareno Giusti Non muoio neanche se mi ammazzano Vol. I [2012] Cbr - Ita by Bidone2Bis

Nazareno Giusti Non muoio neanche se mi ammazzano Vol. II [2012] Cbr - Ita by Bidone2Bis


Copiate il code sotto il banner per inserirlo nelle releases del progetto:

user posted image
CODE
[URL=./?showtopic=88607][IMG]http://www.scambioetico.org/wp-content/uploads/2013/03/Il-Piccolo-Mondo-di-Giovannino.png[/IMG][/URL]



Messaggio modificato da Bidone2Bis il Sep 14 2017, 09:04 AM

..Canterò le mie canzoni per la strada
ed affronterò la vita a muso duro
un guerriero senza patria e senza spada
con un piede nel passato
e lo sguardo dritto e aperto nel futuro.
E non so se avrò gli amici a farmi il coro
o se avrò soltanto volti sconosciuti
canterò le mie canzoni a tutti loro
e alla fine della strada
potrò dire che i miei giorni li ho vissuti.

Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Bidone2Bis
Inviato il: May 25 2016, 09:03 AM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"freeculture\"
\"100rel\"
\"residente\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 3210
Utente Nr.: 672726
Iscritto il: 18-January 12



a me si… Chiediamo a John

@La Cariatide: aggiornato! birra.gif

Messaggio modificato da Bidone2Bis il May 25 2016, 09:09 AM

Si può morire per una buona causa ma, in mancanza, anche a vanvera

Progetto Nathan Never

Ciclo II Guerra Mondiale

Guareschi se vi va…


QUOTE (oracenelson @ Mar 4 2010, 11:41 AM)
noi cerchiamo di aiutarvi ma se una volta completato, prendete e fuggite, è tutto lavoro inutile.


pubblica con EdiTNTrice
Messaggio Privato
Top
John Carter
Inviato il: May 26 2016, 04:13 PM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"1000rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 3376
Utente Nr.: 305356
Iscritto il: 10-August 09



Ok

..Canterò le mie canzoni per la strada
ed affronterò la vita a muso duro
un guerriero senza patria e senza spada
con un piede nel passato
e lo sguardo dritto e aperto nel futuro.
E non so se avrò gli amici a farmi il coro
o se avrò soltanto volti sconosciuti
canterò le mie canzoni a tutti loro
e alla fine della strada
potrò dire che i miei giorni li ho vissuti.

Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Dilling
Inviato il: May 28 2016, 04:55 PM
Cita questo messaggio


\"residente\"
\"curcoord\"
tesoriere & problemi legali
Group Icon

Gruppo: C.D.A.
Messaggi: 8487
Utente Nr.: 151
Iscritto il: 22-March 05



Fatto winky.gif

Fai quello che puoi...
saranno quelli che c'è lo faremmo.
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Bidone2Bis
Inviato il: May 29 2016, 07:58 AM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"freeculture\"
\"100rel\"
\"residente\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 3210
Utente Nr.: 672726
Iscritto il: 18-January 12



Grazie Dilling
Buon lavoro John

Si può morire per una buona causa ma, in mancanza, anche a vanvera

Progetto Nathan Never

Ciclo II Guerra Mondiale

Guareschi se vi va…


QUOTE (oracenelson @ Mar 4 2010, 11:41 AM)
noi cerchiamo di aiutarvi ma se una volta completato, prendete e fuggite, è tutto lavoro inutile.


pubblica con EdiTNTrice
Messaggio Privato
Top
John Carter
Inviato il: May 29 2016, 10:05 AM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"1000rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 3376
Utente Nr.: 305356
Iscritto il: 10-August 09



Grazie veramente di cuore a te

birra.gif friends.gif

..Canterò le mie canzoni per la strada
ed affronterò la vita a muso duro
un guerriero senza patria e senza spada
con un piede nel passato
e lo sguardo dritto e aperto nel futuro.
E non so se avrò gli amici a farmi il coro
o se avrò soltanto volti sconosciuti
canterò le mie canzoni a tutti loro
e alla fine della strada
potrò dire che i miei giorni li ho vissuti.

Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Dilling
Inviato il: May 29 2016, 12:40 PM
Cita questo messaggio


\"residente\"
\"curcoord\"
tesoriere & problemi legali
Group Icon

Gruppo: C.D.A.
Messaggi: 8487
Utente Nr.: 151
Iscritto il: 22-March 05



Comunque le release non è di 3 sezione, in cui credo un progetto e non un ciclo blush.gif

Fai quello che puoi...
saranno quelli che c'è lo faremmo.
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Bidone2Bis
Inviato il: Jun 1 2016, 02:42 PM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"freeculture\"
\"100rel\"
\"residente\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 3210
Utente Nr.: 672726
Iscritto il: 18-January 12



ci voleva il ritorno di John per farmi rellare nuovamente smile.gif

user posted image

birra.gif


Messaggio modificato da Bidone2Bis il Mar 20 2017, 11:04 AM

Si può morire per una buona causa ma, in mancanza, anche a vanvera

Progetto Nathan Never

Ciclo II Guerra Mondiale

Guareschi se vi va…


QUOTE (oracenelson @ Mar 4 2010, 11:41 AM)
noi cerchiamo di aiutarvi ma se una volta completato, prendete e fuggite, è tutto lavoro inutile.


pubblica con EdiTNTrice
Messaggio Privato
Top
John Carter
Inviato il: Jun 1 2016, 07:35 PM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"1000rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 3376
Utente Nr.: 305356
Iscritto il: 10-August 09



Visto? Allora è servito! giggle.gif

Ciclo aggiornato e grazie ancora


birra.gif

..Canterò le mie canzoni per la strada
ed affronterò la vita a muso duro
un guerriero senza patria e senza spada
con un piede nel passato
e lo sguardo dritto e aperto nel futuro.
E non so se avrò gli amici a farmi il coro
o se avrò soltanto volti sconosciuti
canterò le mie canzoni a tutti loro
e alla fine della strada
potrò dire che i miei giorni li ho vissuti.

Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
bedwere
Inviato il: Jun 16 2016, 01:50 AM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 81
Utente Nr.: 463282
Iscritto il: 12-June 10




Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
John Carter
Inviato il: Jun 16 2016, 09:20 PM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"1000rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 3376
Utente Nr.: 305356
Iscritto il: 10-August 09




Grazie della segnalazione.

Ciclo aggiornato.


ciao.gif

..Canterò le mie canzoni per la strada
ed affronterò la vita a muso duro
un guerriero senza patria e senza spada
con un piede nel passato
e lo sguardo dritto e aperto nel futuro.
E non so se avrò gli amici a farmi il coro
o se avrò soltanto volti sconosciuti
canterò le mie canzoni a tutti loro
e alla fine della strada
potrò dire che i miei giorni li ho vissuti.

Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
titocco
Inviato il: Jul 22 2016, 03:46 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 29
Utente Nr.: 509434
Iscritto il: 27-October 10



Questo libro è splendido..peccato non possa leggere il formato epub...sob...
Siete comunque dei grandi!
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
LaCariatide
Inviato il: Mar 16 2017, 01:38 PM
Cita questo messaggio


\"1000rel\"
\"residente\"
\"coordinatore\"
\"biblioso\"

Group Icon

Gruppo: Funzionari
Messaggi: 13872
Utente Nr.: 799254
Iscritto il: 2-September 12




"Invitare qualcuno a pranzo vuol dire incaricarsi della felicità di questa persona durante le ore che egli passa sotto il vostro tetto." Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto
"Se nell'uomo cerchi il male,senza dubbio lo troverai".A.Lincoln
"Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità:il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti". Einstein

Le mie releases
Vademecum per il releaser di ebook
EdiTNTrice Village e l'Editore sei tu!
The Baker Street Irregulars Society
Messaggio Privato
Top
toporosso
Inviato il: Mar 17 2017, 12:09 PM
Cita questo messaggio


\"residente\"
\"videoteca\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 5215
Utente Nr.: 875686
Iscritto il: 4-January 13



Segnalo Don Camillo (1952) - DVD9 - Vers. Restaurata by MPT ciao.gif

Messaggio modificato da tetragono il Mar 17 2017, 05:16 PM

Se vi serve un Reseed delle Release che ho scaricato, provate a mandarmi un MP. Cercherò di aiutarvi.

------------------------------------------------------------------------------------------

La Critica è semplice, l'Arte è difficile
Messaggio Privato
Top
Bidone2Bis
Inviato il: Mar 18 2017, 12:08 PM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"freeculture\"
\"100rel\"
\"residente\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 3210
Utente Nr.: 672726
Iscritto il: 18-January 12



grazie delle segnalazioni. Un momentito e aggiorno e restauro le immagini…

Si può morire per una buona causa ma, in mancanza, anche a vanvera

Progetto Nathan Never

Ciclo II Guerra Mondiale

Guareschi se vi va…


QUOTE (oracenelson @ Mar 4 2010, 11:41 AM)
noi cerchiamo di aiutarvi ma se una volta completato, prendete e fuggite, è tutto lavoro inutile.


pubblica con EdiTNTrice
Messaggio Privato
Top
toporosso
Inviato il: Mar 18 2017, 10:39 PM
Cita questo messaggio


\"residente\"
\"videoteca\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 5215
Utente Nr.: 875686
Iscritto il: 4-January 13




Se vi serve un Reseed delle Release che ho scaricato, provate a mandarmi un MP. Cercherò di aiutarvi.

------------------------------------------------------------------------------------------

La Critica è semplice, l'Arte è difficile
Messaggio Privato
Top
Bidone2Bis
Inviato il: Mar 20 2017, 12:11 PM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"freeculture\"
\"100rel\"
\"residente\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 3210
Utente Nr.: 672726
Iscritto il: 18-January 12



Aggiornato e restaurate le immagini, però…

QUOTE (Dilling @ May 29 2016, 01:40 PM)
Comunque le release non è di 3 sezione, in cui credo un progetto e non un ciclo blush.gif


per cui credo che dovrete decurizzarlo

piaciuto il neologismo? green.gif

Si può morire per una buona causa ma, in mancanza, anche a vanvera

Progetto Nathan Never

Ciclo II Guerra Mondiale

Guareschi se vi va…


QUOTE (oracenelson @ Mar 4 2010, 11:41 AM)
noi cerchiamo di aiutarvi ma se una volta completato, prendete e fuggite, è tutto lavoro inutile.


pubblica con EdiTNTrice
Messaggio Privato
Top
noCia
Inviato il: Mar 20 2017, 08:32 PM
Cita questo messaggio


\"releaser\"
\"100rel\"
\"curcoord\"
\"cura\"

Group Icon

Gruppo: CURA-FC
Messaggi: 661
Utente Nr.: 436463
Iscritto il: 31-March 10




Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l'ignoranza che possiamo risolverli. (Isaac Asimov)
I bicchieri non amano restarsene vuoti! (noCia)




Se il mio nome compare tra i ringraziamenti di una release, potete chiedermi il RESEED
Scrivetemi un MP e cercherò di accontentarvi prima possibile
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
tetragono
Inviato il: Mar 30 2017, 11:47 AM
Cita questo messaggio


\"releaser\"
\"100rel\"
\"contribuente\"
\"curcoord\"
\"cura\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 1001
Utente Nr.: 1487269
Iscritto il: 26-March 16








Reseed a richiesta delle mie release
Messaggio Privato
Top
Bidone2Bis
Inviato il: Mar 31 2017, 10:09 AM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"freeculture\"
\"100rel\"
\"residente\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 3210
Utente Nr.: 672726
Iscritto il: 18-January 12



Aggiornato, grazie smile.gif

Si può morire per una buona causa ma, in mancanza, anche a vanvera

Progetto Nathan Never

Ciclo II Guerra Mondiale

Guareschi se vi va…


QUOTE (oracenelson @ Mar 4 2010, 11:41 AM)
noi cerchiamo di aiutarvi ma se una volta completato, prendete e fuggite, è tutto lavoro inutile.


pubblica con EdiTNTrice
Messaggio Privato
Top
noCia
Inviato il: Mar 31 2017, 10:33 PM
Cita questo messaggio


\"releaser\"
\"100rel\"
\"curcoord\"
\"cura\"

Group Icon

Gruppo: CURA-FC
Messaggi: 661
Utente Nr.: 436463
Iscritto il: 31-March 10




Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l'ignoranza che possiamo risolverli. (Isaac Asimov)
I bicchieri non amano restarsene vuoti! (noCia)




Se il mio nome compare tra i ringraziamenti di una release, potete chiedermi il RESEED
Scrivetemi un MP e cercherò di accontentarvi prima possibile
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Bidone2Bis
Inviato il: Apr 3 2017, 07:53 AM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"freeculture\"
\"100rel\"
\"residente\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 3210
Utente Nr.: 672726
Iscritto il: 18-January 12



Grazie, aggiornato birra.gif

Si può morire per una buona causa ma, in mancanza, anche a vanvera

Progetto Nathan Never

Ciclo II Guerra Mondiale

Guareschi se vi va…


QUOTE (oracenelson @ Mar 4 2010, 11:41 AM)
noi cerchiamo di aiutarvi ma se una volta completato, prendete e fuggite, è tutto lavoro inutile.


pubblica con EdiTNTrice
Messaggio Privato
Top
noCia
Inviato il: Jul 19 2017, 03:56 PM
Cita questo messaggio


\"releaser\"
\"100rel\"
\"curcoord\"
\"cura\"

Group Icon

Gruppo: CURA-FC
Messaggi: 661
Utente Nr.: 436463
Iscritto il: 31-March 10




Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l'ignoranza che possiamo risolverli. (Isaac Asimov)
I bicchieri non amano restarsene vuoti! (noCia)




Se il mio nome compare tra i ringraziamenti di una release, potete chiedermi il RESEED
Scrivetemi un MP e cercherò di accontentarvi prima possibile
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
cespugli6
Inviato il: Aug 18 2017, 10:17 AM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1
Utente Nr.: 862306
Iscritto il: 16-December 12



Grazie! giggle.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
noCia
Inviato il: Aug 21 2017, 10:35 PM
Cita questo messaggio


\"releaser\"
\"100rel\"
\"curcoord\"
\"cura\"

Group Icon

Gruppo: CURA-FC
Messaggi: 661
Utente Nr.: 436463
Iscritto il: 31-March 10




Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l'ignoranza che possiamo risolverli. (Isaac Asimov)
I bicchieri non amano restarsene vuoti! (noCia)




Se il mio nome compare tra i ringraziamenti di una release, potete chiedermi il RESEED
Scrivetemi un MP e cercherò di accontentarvi prima possibile
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Bidone2Bis
Inviato il: Sep 14 2017, 09:05 AM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"freeculture\"
\"100rel\"
\"residente\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 3210
Utente Nr.: 672726
Iscritto il: 18-January 12



Aggiornato, grazie!

Si può morire per una buona causa ma, in mancanza, anche a vanvera

Progetto Nathan Never

Ciclo II Guerra Mondiale

Guareschi se vi va…


QUOTE (oracenelson @ Mar 4 2010, 11:41 AM)
noi cerchiamo di aiutarvi ma se una volta completato, prendete e fuggite, è tutto lavoro inutile.


pubblica con EdiTNTrice
Messaggio Privato
Top
noCia
Inviato il: Sep 17 2017, 05:24 PM
Cita questo messaggio


\"releaser\"
\"100rel\"
\"curcoord\"
\"cura\"

Group Icon

Gruppo: CURA-FC
Messaggi: 661
Utente Nr.: 436463
Iscritto il: 31-March 10




Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l'ignoranza che possiamo risolverli. (Isaac Asimov)
I bicchieri non amano restarsene vuoti! (noCia)




Se il mio nome compare tra i ringraziamenti di una release, potete chiedermi il RESEED
Scrivetemi un MP e cercherò di accontentarvi prima possibile
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents