Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.

Sostieni movimentopirati.org

 

  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

> USA, Kaspersky bandita ufficialmente
mercury
  Inviato il: Sep 15 2017, 12:03 PM
Cita questo messaggio


\"coordinatore\"
\"contribuente\"
\"prontosoccorso\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 2530
Utente Nr.: 22352
Iscritto il: 3-November 05



USA, Kaspersky bandita ufficialmente
La tanto chiacchierata decisione delle autorità federali è arrivata: i software di sicurezza prodotti dalla società russa Kaspersky non potranno più essere usati sui sistemi governativi. Il dibattito e le polemiche esplodono

Roma - Era attesa oramai da mesi, e ora l'agenzia federale per la sicurezza nazionale americana (DHS) ha finalmente reso nota la sua decisione sulla questione Kaspersky: i programmi di sicurezza informatica sviluppati dalla corporation moscovita sono messi al bando dai computer del governo, e chi se li ritrova già installati avrà 90 giorni di tempo per rimuoverli e sostituirli con qualcos'altro.

Il Department of Homeland Security ha quindi posato quella che sembra una pietra tombale sul business USA di Kaspersky, mettendo un punto fermo a una discussione avviata dall'inizio dell'estate quando erano circolate le prime voci sulle intenzioni del governo di sbattere la porta in faccia alla security enterprise fondata da Eugene Kaspersky.

Nelle parole del DHS, Kaspersky non può più essere considerata degna di fiducia per via dei "rapporti fra certi ufficiali Kaspersky e l'intelligence russa o altre agenzie governative", senza considerare l'obbligo imposto dalla nuova legge russa - per gli ISP ma anche per Kaspersky dice il DHS - di collaborare con Mosca nell'intercettazione delle comunicazioni transitanti sulle reti telematiche locali.Ma a parte le vaghe accuse prive di nomi o di prove sostanziali a supporto, il DHS non ha sin qui fornito al pubblico - americano e non - una giustificazione concreta in grado di supportare la messa al bando di Kaspersky. Al momento circolano quindi due ipotesi: nel primo caso, il software Kaspersky è un tool programmato dietro istruzioni dirette dell'FSB (ex-KGB) russo, l'intelligence americana ne ha le prove ma vuol tenersele per se; nel secondo, il bando della corporation russa è tutto politico, ed è magari giustificato dalle molte occasioni in cui Kaspersky ha individuato e svelato l'esistenza di malware programmati e gestiti da NSA e CIA come Equation Group e altri.

Sia come sia, l'imposizione del DHS è inesorabilmente destinata a condizionare anche il mercato delle aziende private. Anzi, a quanto pare l'FBI si sarebbe già attivata nel tentativo di "persuadere" le corporation ad abbandonare i prodotti Kaspersky. Il colosso del retail Best Buy ha già provveduto alla rimozione del marchio dagli scaffali la scorsa settimana.


https://twitter.com/kevincollier/status/908038170209595399/photo/1

Al quartier generale di Kaspersky hanno ovviamente accolto con parecchio disappunto il bando del DHS, citando fra l'altro la mancanza di prove a supporto della decisione e sottolineando come l'85 per cento dei ricavi dell'azienda provengono da territori esterni alla Russia. Lavorare con un qualsiasi governo sarebbe "inappropriato" e danneggerebbe le basi del business, dice Kaspersky.


FONTE

Messaggio modificato da inpuntadipiedi il Sep 16 2017, 04:46 PM

"L'amore purtroppo rende cieche anche le menti più brillanti; non guardiamo perché, non vogliamo vedere. Ma quando l'amore finalmente svanisce, vediamo il volto di chi amavamo con chiarezza; e così ci vengono rivelati tutti i suoi difetti, le sue debolezze, e i suoi segreti" Lionel Luthor, Smallville s2e23
[GUIDA] CREAZIONE DEL FILE .torrent => Per tutti i releaser
[GUIDA] AZUREUS --- [GUIDA] Svuotare la cache dns --- [GUIDA] Come inserire l'avatar nel forum
[GUIDA] μTORRENT --- [GUIDA] Tornare in seed/Reseed con utorrent e con Azureus
[GUIDA] Come inserire le immagini in una Release o in un post del Forum --- [GUIDA] Estrarre immagini dai file video
[GUIDA] Estrazione dei file da diversi archivi con WinRAR --- [GUIDA] Selezionare traccia audio in un file video
PROGETTO SAILOR MOON
Messaggio PrivatoSito Web dell
Top
ort
Inviato il: Sep 17 2017, 12:45 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 15
Utente Nr.: 1381162
Iscritto il: 3-July 15



Già è una barzelletta che proprio il governo americano, famoso per avere spie virtuali ovunque nel web, software e SO, usi software non americano nel proprio sistema di sicurezza informatica governativo. Stanno cercando di sollevare l’enorme peso delle accuse di cyberspionaggio mondiale dell’ultimo decennio senza nessun risultato, cercando di distribuirlo su altri scomodi rivali esteri. Screditando i software stranieri cercano di influenzare il popolo americano, aumentando i profitti delle società informatiche americane, dove c’è ampia e libera possibilità di controllo da parte del governo.
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Jedi Knight
Inviato il: Sep 17 2017, 02:24 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 314
Utente Nr.: 42809
Iscritto il: 31-January 06



Vabè sono americani....che vuoi pretendere se non dicono la spacconata di turno più di lì non sanno fare.
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
george1234
  Inviato il: Sep 18 2017, 06:18 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Releaser
Messaggi: 678
Utente Nr.: 694193
Iscritto il: 22-February 12



Come mai non hanno mandato un paio di Stealth, armati di missili, a bombardare la sede della Karspesky ??

Ahhhhhh gia', e' a Mosca, mi sembra, e quei ""cattivoni"" dei russi sono anch'essi armati fino ai denti..

Ridicoli cowboy spacconi.

bastone.gif

""Ci mettiamo dalla parte del torto, in mancanza di un altro posto in cui metterci."
Diario di lavoro - Bertold Brecht (1898-1956).

""Le regole esistono per essere infrante!""
Parere personale.


Messaggio Privato
Top
sabratha
Inviato il: Sep 25 2017, 09:33 AM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Residenti
Messaggi: 624
Utente Nr.: 712241
Iscritto il: 29-March 12



QUOTE (george1234 @ Sep 18 2017, 08:18 PM)
Come mai non hanno mandato un paio di Stealth, armati di missili, a bombardare la sede della Karspesky ??

Ahhhhhh gia', e' a Mosca, mi sembra, e quei ""cattivoni"" dei russi sono anch'essi armati fino ai denti..

Ridicoli cowboy spacconi.

bastone.gif

hanno distrutto una civilta': quella dei pellerossa. thumbdown.gif thumbdown.gif thumbdown.gif

il mare...non c''e' paragone! (eduardo tartaglia)

Hope for the best but be prepared for the worst

Gli americani spesero milioni di dollari per creare una penna a sfera che scrivesse in assenza di gravita'. I russi usavano le matite.

Store logic : FIFO 30gg. or 110% 120GB dedicated disk space - U do not THANK I do not RESEED

e quindi uscimmo a riveder le stelle ................. that's why I do not download horror
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
george1234
  Inviato il: Sep 28 2017, 05:49 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Releaser
Messaggi: 678
Utente Nr.: 694193
Iscritto il: 22-February 12



Gia' ! Ma gli ""indiani"" erano armati solo di frecce, archi, cavalli senza sella e finimenti, e non avevano fatto rosolia, morbillo e varicella...
Bastardi dentro !

Invece Putin & C. hanno le bombe H, etc. etc. etc.

Noti una certa differenza in fatto di ""dentoni"" ??

biggrin.gif
bastone.gif

""Ci mettiamo dalla parte del torto, in mancanza di un altro posto in cui metterci."
Diario di lavoro - Bertold Brecht (1898-1956).

""Le regole esistono per essere infrante!""
Parere personale.


Messaggio Privato
Top
mercury
Inviato il: Oct 9 2017, 07:39 PM
Cita questo messaggio


\"coordinatore\"
\"contribuente\"
\"prontosoccorso\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 2530
Utente Nr.: 22352
Iscritto il: 3-November 05



Kaspersky, piovono accuse di cospirazione contro gli USA
Stando a quanto riportando dal WSJ, la security enterprise russa avrebbe favorito l'accesso non autorizzato degli hacker del Cremlino nei sistemi della NSA, ma la fonte del Journal non chiarisce la volontarietà del rapporto

Roma - Dopo essere stata messa al bando negli Stati Uniti per non meglio precisate accuse di collaborazione con le autorità russe, Kaspersky Lab deve ora fare i conti con un nuovo pezzo del Wall Street Journal che rilancia con forza ancora maggiore l'idea: "la security enterprise moscovita ha fornito il vettore di attacco contro i documenti e i file riservati dell'intelligence statunitense, fatto che quindi giustificherebbe in pieno la posizione delle autorità di Washington e la messa al bando dei software antivirali dai sistemi del governo federale".

La breccia ai danni di NSA sarebbe avvenuta nel 2015, dicono le fonti anonime rilanciate dal Journal, e avrebbe portato come conseguenza la compromissione di documentazione altamente classificata riguardante la strategia di cyber-warfare messa in pratica dall'intelligence, i metodi di difesa e di attacco contro i network telematici dei Paesi stranieri.

Colpevole sin qui ignoto - e probabilmente involontario - della breccia sarebbe poi un contractor della NSA, che ha deciso di portarsi a casa i file classificati dell'agenzia e li ha esposti all'accesso non autorizzato tramite il software antivirale installato sui propri sistemi: software prodotto da Kaspersky, ritenuto vulnerabile ad attacchi remoti, che avrebbe permesso agli hacker russi di accedere in totale libertà ai documenti di cui sopra.

La società fondata da Eugene Kaspersky avrebbe quindi garantito l'accesso privilegiato ai piani della NSA indipendentemente da un'eventuale partecipazione volontaria all'attacco, mentre dal punto di vista dell'agenzia americana si ripresenta l'annosa questione dei contractor che non riescono a non infilare le loro chiavette USB dappertutto o a passare file teoricamente segreti alla stampa.

Che cosa gli hacker del Cremlino abbiano poi deciso di fare con i documenti di NSA è una faccenda difficile da valutare, anche se risulta facile connettere la breccia con le azioni poi condotte contro il Comitato Democratico durante le elezioni presidenziali del 2016 e tutto quello che ne è conseguito, oltre che con le rivelazioni pubblicate in questi mesi e anni sui metodi e gli strumenti di attacco a disposizione dell'intelligence a stelle e strisce.

Per quanto riguarda Kaspersky, infine, il founder risponde a stretto giro di posta al quotidiano statunitense squalificando l'articolo come sensazionalista: "la nuova teoria cospirativa sembra tratta da un film di serie C e non tiene conto del modo in cui il sofware anti-malware della società funziona realmente", ha detto Kaspersky sul suo blog, "è una storia di pura finzione che tra l'altro non spiega perché l'intelligence non abbia comunicato la presenza (teorica) di bug di sicurezza gravi nel software così da permettere la loro eliminazione".

FONTE

"L'amore purtroppo rende cieche anche le menti più brillanti; non guardiamo perché, non vogliamo vedere. Ma quando l'amore finalmente svanisce, vediamo il volto di chi amavamo con chiarezza; e così ci vengono rivelati tutti i suoi difetti, le sue debolezze, e i suoi segreti" Lionel Luthor, Smallville s2e23
[GUIDA] CREAZIONE DEL FILE .torrent => Per tutti i releaser
[GUIDA] AZUREUS --- [GUIDA] Svuotare la cache dns --- [GUIDA] Come inserire l'avatar nel forum
[GUIDA] μTORRENT --- [GUIDA] Tornare in seed/Reseed con utorrent e con Azureus
[GUIDA] Come inserire le immagini in una Release o in un post del Forum --- [GUIDA] Estrarre immagini dai file video
[GUIDA] Estrazione dei file da diversi archivi con WinRAR --- [GUIDA] Selezionare traccia audio in un file video
PROGETTO SAILOR MOON
Messaggio PrivatoSito Web dell
Top
mercury
Inviato il: Oct 12 2017, 12:50 PM
Cita questo messaggio


\"coordinatore\"
\"contribuente\"
\"prontosoccorso\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 2530
Utente Nr.: 22352
Iscritto il: 3-November 05



Kaspersky, la fiera degli hacker
Emergono nuovi dettagli sulla presunta collaborazione dell'azienda moscovita con l'intelligence russa, una partnership che hacker israeliani "infilatisi" nei server di Kaspersky avrebbero confermato alle agenzie statunitensi - UPDATE

Roma - La presunta cospirazione di Kaspersky e dei russi ai danni dell'intelligence statunitense si arricchisce di nuovi particolari a dir poco inquietanti, trasformandosi in una vera e propria spy-story altamente tecnologica che ora coinvolge anche ignoti hacker israeliani. E che evidenzia, qualora ce ne fosse ancora il bisogno, lo stato imbarazzante della sicurezza delle agenzie a tre lettere che fanno capo a Washington.

Stando alle solite fonti anonime ma ben informate sui fatti, sarebbe stata l'intelligence israeliana ad accorgersi del fatto che gli agenti russi erano penetrati nel sistema di backend di Kaspersky; dalla loro posizione privilegiata, gli spioni moscoviti utilizzavano le installazioni dell'omonimo antivirus in giro per il mondo come un "motore di ricerca", a caccia degli identificativi per gli exploit "armati" a disposizione della NSA americana e della consociata britannica GCHQ.

Israele spiava gli spioni russi che spiavano gli spioni americani attraverso un codice anti-malware (russo) completamente compromesso, insomma, e alla fine l'intelligence mediorientale ha avvertito i "colleghi" di Washington che, per ringraziare, hanno ora deciso di spifferare tutto alla stampa (americana) per ragioni ancora ignote.La trama che si dipana attraverso le ultime rivelazioni (anonime) non ha quindi niente da invidiare a una spy-story high-tech, una storia che fornisce qualche ragione in più alla messa al bando di Kaspersky dal mercato federale statunitense ma nulla fa per chiarire il tipo di coinvolgimento della security enterprise moscovita in tutta la faccenda.

Dal punto di vista degli utenti che hanno adottato Kaspersky come loro antivirus di fiducia, infatti, l'eventualità che l'aziende fondata da Eugene Kaspersky sia stata vittima inconsapevole di un attacco di hacking estremamente sofisticato (che tra l'altro coinciderebbe con il periodo in cui è stato individuato Duqu 2.0, malware di produzione israeliana) oppure abbia collaborato volontariamente con Mosca è l'unica cosa che conta davvero.

update
UPDATE: Riportiamo di seguito lo statement ufficiale di Kaspersky Lab giunto in redazione.

"Kaspersky Lab non è coinvolta e non possiede alcuna informazione rispetto a questa situazione.

Tenuto conto che l'integrità dei nostri prodotti è fondamentale per la nostra attività, Kaspersky Lab risolve qualsiasi vulnerabilità rilevata o segnalata all'azienda. Kaspersky Lab ribadisce la propria disponibilità a lavorare al fianco delle autorità statunitensi per affrontare tutte le preoccupazioni relative ai propri prodotti e sistemi e chiede di poter ottenere tutte le informazioni rilevanti e verificabili che potrebbero aiutare l'azienda nella propria indagine volta a respingere le false accuse.

Per quanto riguarda le dichiarazioni non verificate in merito a Duqu2, un sofisticato cyberattacco che non aveva come unico obiettivo Kaspersky Lab, siamo sicuri di aver identificato e rimosso tutte le infezioni rilevate durante l'incidente. Inoltre, come riportato dall'articolo stesso, Kaspersky Lab ha pubblicamente segnalato l'attacco e offerto la propria assistenza alle organizzazioni colpite o interessate per contribuire a mitigare questa minaccia.

Kaspersky Lab non ha mai aiutato, e mai aiuterà, alcun governo in attività di cyber spionaggio e contrariamente alle false accuse, il software di Kaspersky Lab non contiene alcuna funzionalità non dichiarata, come una backdoor, in quanto sarebbe illegale e non etico.

È inoltre importante sottolineare che, Kaspersky Lab rileva ogni tipologia di minaccia, inclusi i malware sponsorizzati da stati-nazione, indipendentemente dalle loro origini o dallo scopo. L'azienda analizza più di 100 gruppi criminali di minacce di tipo APT e operazioni criminali, e da oltre 20 anni è impegnata a proteggere le persone e le aziende da questo tipo di attacchi, il luogo in cui si trova la sede centrale di Kaspersky Lab non cambia gli obiettivi dell'azienda".


FONTE

"L'amore purtroppo rende cieche anche le menti più brillanti; non guardiamo perché, non vogliamo vedere. Ma quando l'amore finalmente svanisce, vediamo il volto di chi amavamo con chiarezza; e così ci vengono rivelati tutti i suoi difetti, le sue debolezze, e i suoi segreti" Lionel Luthor, Smallville s2e23
[GUIDA] CREAZIONE DEL FILE .torrent => Per tutti i releaser
[GUIDA] AZUREUS --- [GUIDA] Svuotare la cache dns --- [GUIDA] Come inserire l'avatar nel forum
[GUIDA] μTORRENT --- [GUIDA] Tornare in seed/Reseed con utorrent e con Azureus
[GUIDA] Come inserire le immagini in una Release o in un post del Forum --- [GUIDA] Estrarre immagini dai file video
[GUIDA] Estrazione dei file da diversi archivi con WinRAR --- [GUIDA] Selezionare traccia audio in un file video
PROGETTO SAILOR MOON
Messaggio PrivatoSito Web dell
Top
Bidone2Bis
Inviato il: Oct 13 2017, 09:58 AM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"freeculture\"
\"100rel\"
\"residente\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 3219
Utente Nr.: 672726
Iscritto il: 18-January 12



bhè un motivo per diffondere la notizia ci sarebbe e varrebbe forse qualche miliarduccio di $
chissà come gongola Norton fisch.gif

Si può morire per una buona causa ma, in mancanza, anche a vanvera

Progetto Nathan Never

Ciclo II Guerra Mondiale

Guareschi se vi va…


QUOTE (oracenelson @ Mar 4 2010, 11:41 AM)
noi cerchiamo di aiutarvi ma se una volta completato, prendete e fuggite, è tutto lavoro inutile.


pubblica con EdiTNTrice
Messaggio Privato
Top
dirkpittbt1
Inviato il: Oct 16 2017, 02:00 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Contribuenti
Messaggi: 244
Utente Nr.: 256489
Iscritto il: 21-December 08



Devo essere sincero, non ho seguito molto la vicenda Kaspersky, quindi l'unica cosa che mi sento di criticare è che gli Stati Uniti d'America, patria della libertà di mercato, non sembra esserlo poi tanto, ma questo già si sapeva, lo strapotere delle multinazionali è ormai noto a tutti.

Il punto su cui mi vorrei soffermare è un'altro, più squisitamente nostrano e non ha certo a che fare una una società russa.

Ma ci rendiamo conto che con l'approvazione del CETA (trattato UE-CND) qualora un governo europeo o quello Italiano decidesse di eliminare il software Microsoft, che sappiamo pieno di spyware, per ragioni legate alla sicurezza nazionale, ci ritroveremo a dover passare per l'ISDS, un'accordo per cui la Microsoft, attraverso i suoi uffici Canadesi, potrebbe chiederci milioni di euro di danni per mancati ricavi?

Dove sta per noi il vantaggio di aver sottoscritto il CETA?
Di fatto ci si impedirebbe di passare all'open-source, qualora governanti meno cretini di quelli di PD e FI decidessero di adottare una soluzione del genere.

Hi, Think Positive!
Spaventati solo del fanatismo e dell'ignoranza in qualsiasi forma.
——————————————————————————————————————————
FOLDING@HOME
———————————————————————--————————————
Messaggio PrivatoIndirizzo EmailSito Web dell
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents