Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
TNTforum > Release Biblioteca > Kilgore Trout (Philip José Farmer) - Venere sulla conchiglia


Inviato da: books il Jan 2 2015, 04:13 AM

VENERE SULLA CONCHIGLIA
Kilgore Trout (Philip José Farmer)

user posted image


Titolo: Venere sulla conchiglia
Anno: 1975
Genere: Fantascienza
Lingua: Italiano
formato: Html
dimensioni: 129 Kb

Autore:
Kilgore Trout è un personaggio immaginario creato dallo scrittore statunitense Kurt Vonnegut. Ispirandosi al personaggio di Vonnegut, Philip José Farmer pubblicò con questo pseudonimo il romanzo Venere sulla conchiglia, che per temi e forma della narrazione riprende proprio lo stile che Vonnegut attribuisce al suo personaggio.

Estratto:
Va', viaggiatore.
Va' dappertutto. L'universo è un posto grande, forse il più grande che ci sia. Eppure, dovunque atterrerai, ti parleranno di Simon Wagstaff, il Vagabondo dello Spazio.
Anche sui pianeti dove lui non è mai apparso, la sua storia è cantata in ballate e narrata nelle taverne degli spazioporti. La leggenda e il folclore hanno fatto di lui una figura popolare su tutti i dieci miliardi di pianeti abitabili, e su almeno un milione, secondo gli ultimi calcoli, il protagonista di sceneggiati televisivi a puntate è lui.
Il Vagabondo dello Spazio è un Terrestre che non invecchia mai. Porta i Levis e un maglione grigio logoro, con toppe di pelle marrone ai gomiti e, sul davanti, un enorme monogramma: SW. Ha l'occhio sinistro coperto da una benda nera. Ha un banjo elettrico a energia nucleare che non lascia mai, e tre compagni fissi: un cane, una civetta, un robot femmina. È affabile e gentile, e non rifiuta mai un autografo. Il suo unico, ma terribile, difetto è che fa domande alle quali nessuno sa rispondere. O almeno ne faceva fino a mille anni fa, quando è scomparso.
Questa è la storia delle sue peregrinazioni e del perché non lo si veda più nel cosmo conosciuto.
Ah, già. Soffre anche di una vecchia ferita al deretano e non può stare seduto a lungo. Una volta qualcuno gli ha chiesto che effetto facesse essere senza età.
- L'immortalità è un dolore al sedere - ha risposto.


Orario di seed e Banda disponibile: senza limiti.

Inviato da: tarocco136 il Jan 2 2015, 05:42 AM
thankyou shiny.gif

Inviato da: angor il Jan 2 2015, 08:26 AM
Sposto in Release Biblio ringraziando il releaser e ricordando che questo libro è già condiviso in TNT nei formati Pdf ed Epub:
http://forum.tntvillage.scambioetico.org/index.php?showtopic=360234 by OverClock

Inviato da: kurzielliz il Jan 5 2015, 10:28 AM
Gran libro. Lo avevo trovato per caso in una bancarella di libri usati. Grazie per averlo messo a disposizione di tutti.

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)