Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.

Sostieni movimentopirati.org

 

  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

> Luigi Meneghello - Libera nos a Malo, [Doc Epub Lit Mobi Pdf - Ita] Romanzo
Yorikarus
  Inviato il: Jun 3 2012, 08:43 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1605
Utente Nr.: 311484
Iscritto il: 18-August 09



user posted image




«Libera nos a Malo»

di

Luigi Meneghello




Evidenzio
user posted image




•~• Dettagli •~•

Autore: Luigi Meneghello
Titolo: "Libera nos a Malo"
Anno: 1963
Lingua: Italiano
Genere: Romanzo
Dimensione del file: 3,3 MB
Formato del file: doc, epub, lit, mobi, pdf
Nota: Ho rieditato, formattato e convertito questo ebook (fortunosamente reperito nel circuito eD2K) come meglio ho potuto. I file contengono copertina, testo integrale del romanzo e indice "cliccabile" dei capitoli (TOC). BUONA LETTURA! winky.gif




•~• Trama •~•

"Libera nos a Malo" è l'opera più significativa dello scrittore vicentino Luigi Meneghello, pubblicato nel 1963. L'autore propone in una sorta di rivisitazione autobiografica gli usi, i costumi, le figure tipiche, la vita sociale che ha conosciuto nel corso della sua infanzia e giovinezza nel paese natale e traccia un ritratto della provincia vicentina, della sua gente e della sua cultura dagli anni Trenta agli anni Sessanta. Sebbene prevalga la dimensione narrativa, in "Libera nos a Malo" convivono le caratteristiche del saggio, dell'autobiografia, del romanzo sociologico, della "poesia in prosa". Interessante l'utilizzo di un linguaggio ironico, innovativo e divertente, inframmezzato da espressioni tipiche della lingua veneta. Seguendo la tecnica dei flussi di coscienza, l'autore collega i pensieri l'uno all'altro attraverso una semplice parola. Il filo conduttore della vicenda è la vita dell'autore, in particolare la sua infanzia. Fanno da sfondo il fascismo (per quanto riguarda i primi anni della sua vita), la vita della famiglia dell'autore, l'istruzione, la religione cattolica. Si vede come la mente dell'autore da bambino fosse in grado di elaborare certi ragionamenti considerabili "assurdi" che egli stesso, da adulto, rivede con una certa ironia.

This is Luigi Meneghello's first novel, published in 1963. The title is the last line from the Christian "Lord's Prayer" ("Our Father") -- "deliver us from evil" -- in Latin, and hints at an episode described in the book: an inhabitant of Malo used to listen to the Latin prayer, and to misunderstand the last line as "free us from dung" (there could be, indeed, an assonance with this sentence in dialect). The book describes the author's life in Malo during his childhood and youth. The structure of the book, however, could hardly be reconciled with that of an autobiographical novel. The book consists of mostly short and disconnected episodes, written in a language making much use of dialect and of tranported words. While the point of view of the narrator is that of a child, the language is often sophisticated, resulting in a completely original literary style. Footnotes, collected in a chapter at the end, constitute a significant part of the book; here, however, the point of view is that of the author who writes about his own novel in the same style as the novel itself. Notes were given the same great importance in the second of the "Books of Malo", Pomo pero, which was wrote as a complement to Libera nos a malo.



•~• Nota di lettura •~•

Malo è un paese del vicentino, il cui nome si presta al gioco di parole del titolo. Malo è il luogo natio di Meneghello, è un microcosmo ricco di usanze, personaggi, aneddoti, storielle, filastrocche, modi di dire, nel quale anche questi fantomatici antichi col piccone, frutto d’invenzione, acquistano una loro dignità, perché sono esistiti nella fantasia del popolo. Prendendo avvio dai ricordi della sua infanzia, Meneghello ricostruisce la vita di un intero paese veneto nel periodo compreso tra gli anni Trenta e il dopoguerra. Non si tratta di un libro di memorie autobiografiche in senso stretto, ma di un’operazione culturale accurata e precisa, di ampio respiro, che comprende sia la dimensione socio-antropologica che quella linguistica. “Libera nos a malo” è il lavoro di un letterato, di uno studioso della lingua che, legato affettivamente alle proprie origini paesane, sa investigarle con un vivacissimo senso dell’umorismo che sembra provenire dai molti anni che l’Autore ha già trascorso in Inghilterra prima di scrivere questo libro (che esce nel 1963, già nel primissimo dopoguerra Meneghello aveva compiuto di dis-patrio, ricercando all’estero un ambiente culturale più aperto). Nessun aspetto della vita di Malo viene tralasciato dall’Autore: costumi sessuali, vizi e virtù, usi religiosi, rapporto col lavoro e con le donne, legami d’amicizia realizzati soprattutto attraverso la “Compagnia”, attività economiche, paesaggi. A sottolineare i fatti vi sono le vicende della sua famiglia e una folla di personaggi dalle caratteristiche più varie, che danno a “Libera nos a malo” i tratti di un’opera corale, che non scende però nel bozzettismo naturalistico o nel folclore, semmai i tratti sono quelli di un lavoro documentaristico, di una testimonianza colorita presentata con gusto, arte e spirito critico. La distanza – cronologica e spaziale – da Malo ha dato i suoi frutti, si percepisce che l’Autore ha molto amato il suo paese, dove è cresciuto e si è formato, ma è stato capace di respirare altra aria, è maturato, è andato via e poi ritornato, questo gli consente di avere una prospettiva disincantata verso la terra natale e i suoi difetti, le sue ipocrisie. La lontananza scarnifica e dunque Meneghello sa che a Malo l’onestà è considerata un lusso ammirevole e poco saggio, poiché ciò che vale è l’interesse. Vige la logica dell’arrangiarsi verso qualsiasi ente pubblico e verso gruppi familiari estranei. Gli stessi vizi canonici sono considerati non concetti morali, ma tratti psicologici, mentre la religione è impastata di paura dell’inferno – unico dato sicuro – e norme non necessariamente comprensibili. Di fatto si riduce, nella coscienza popolare, a una serie di regole. Devozioni, rosari, novene e giaculatorie sono lasciate al monopolio di donne e bambini, gli uomini se ne tengono ben lontani. [lankelot.eu]

"Liber nos a malo" è la presentazione della vita e della cultura di Malo, un paese della provincia vicentina, negli anni Venti e Trenta, ricreata, con un misto di nostalgia affettuosa, di distacco ironico, e di rigorosa intelligenza, dall'autore ormai adulto. Attraverso il microcosmo di Malo viene fissata e trasmessa compiutamente al futuro la vicenda di tutta la nostra società, nel breve periodo in cui passa da una statica e secolare civiltà contadina alle forme più avanzate della modernità, la vicenda addirittura di tutto il nostro mondo con le fratture che hanno segnato la sua precipitosa evoluzione. [ibs.it]



•~• L'Autore •~•

Evidenzio
user posted image

Luigi Meneghello (Malo-Vicenza 1922-Thiene 2007), scrittore italiano. Ha studiato Filosofia all’Università di Padova. Dopo l’8 settembre partecipa alla Resistenza e aderisce al partito d’Azione. Nel 1947 si trasferisce in Inghilterra, dove fonda e dirige la cattedra di letteratura italiana presso l’Università di Reading. Dal 1980 divide il suo domicilio tra Reading e Thiene, dove nel 2000 si trasferisce definitivamente dopo la morte della moglie. Sua opera prima è ”Libera nos a Malo” (1963), cui seguono “I piccoli maestri” (1964, ed. riveduta 1976), “Pomo pero” (1974), “Fiori italiani” (1976), “Bau-sete” (1988), “Il Dispatrio” (1994). Ha scritto anche vari saggi che contengono elementi autobiografici e studi sulle tradizioni dialettali: “Jura” (1987), “Maredè Maredè” (1991). Negli ultimi anni Meneghello ha pubblicato tre volumi di “Carte”, che raccolgono i suoi appunti dagli anni Sessanta a oggi. Il volume “Trapianti” comprende una serie di traduzioni poetiche dal’inglese al dialetto vicentino. Nel 2002 il regista Mazzacurati e l’attore Marco Paolini gli hanno dedicato il film “Ritratti”, frutto di una conversazione con Meneghello svoltasi in tre giornate, durante le quali lo scrittore rievoca le vicende della sua vita.




•~• Note •~•

In seed dalle 21 alle 7, soprattutto nel weekend, con 20/30 KB

grazie.gif a chi continua a far sì che TNT resti un luogo speciale di (ri)conoscenza

Messaggio modificato da tetragono il Oct 9 2016, 07:11 AM

> File Allegato
File Allegato   Luigi Meneghello - Libera nos a Malo.torrent
Dimensione: 3 mb
Seeders:0
Leechers: 0
Completati: 1579
Data ultimo seed: 2017-09-23 00:20:16
Info_hash: 8B274C3CA37D15A0C40D78C7F210EDF7831CAB66
Visualizza la lista dei peers
Visualizza i dettagli del torrent

HOC HABEO QUODCUMQUE DEDI - Possiedo quel che ho donato (Rabirio)
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Bidone2Bis
Inviato il: Jun 3 2012, 08:54 PM
Cita questo messaggio


\"curcoord\"
\"freeculture\"
\"100rel\"
\"residente\"

Group Icon

Gruppo: Dirigenti
Messaggi: 3211
Utente Nr.: 672726
Iscritto il: 18-January 12



Grazie per la bella proposta

di corsa

user posted image

Si può morire per una buona causa ma, in mancanza, anche a vanvera

Progetto Nathan Never

Ciclo II Guerra Mondiale

Guareschi se vi va…


QUOTE (oracenelson @ Mar 4 2010, 11:41 AM)
noi cerchiamo di aiutarvi ma se una volta completato, prendete e fuggite, è tutto lavoro inutile.


pubblica con EdiTNTrice
Messaggio Privato
Top
Yorikarus
Inviato il: Jun 3 2012, 09:00 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1605
Utente Nr.: 311484
Iscritto il: 18-August 09



Gentilissimo Bidone! birra.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
morfosintassi
Inviato il: Jun 4 2012, 07:28 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 5
Utente Nr.: 723216
Iscritto il: 20-April 12



speravo proprio di trovarlo, grazie mille!... è bellissimo anche Pomo pero... clap.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Shigurui89
Inviato il: Jan 7 2016, 09:28 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 9
Utente Nr.: 542058
Iscritto il: 9-January 11



grassie! winky.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents