Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.

Sostieni movimentopirati.org

 

  Discussione chiusaInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

> [GUIDA] Come Gestire un iPod su Linux, [LINUX]
2Step
  Inviato il: Mar 2 2007, 02:10 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 126
Utente Nr.: 70320
Iscritto il: 4-May 06



Come Gestire un iPod su Linux

Se qualche utente Linux fosse interessato ad acquistare un iPod senza però essere sicuro di poterlo utilizzare con Linux, posso rassicurarlo dicendo che tutto ciò è possibile. In effetti il dubbio può essere lecito visto che la Apple, che fornisce gratuitamente il software iTunes per gestirlo, rilascia questo programma soltanto per Windows e per MacOS. Fortunatamente anche sotto Linux è possibile gestire questi fantastici lettori MP3.

Setup Iniziale

Il primo passo da effettuare per verificare che l'iPod venga correttamente riconosciuto una volta connesso il cavo USB è quello di eseguire questo comando

CODE
lsusb


dovremmo ottenere un output simile a questo

CODE
Bus 003 Device 019: ID 05ac:1260 Apple Computer, Inc.
Bus 003 Device 010: ID 04cf:8818 Myson Century, Inc. Fast 3.5" External Storage
Bus 003 Device 004: ID 045e:007d Microsoft Corp. Notebook Optical Mouse
Bus 003 Device 003: ID 05e3:0605 Genesys Logic, Inc. USB 2.0 Hub [ednet


come potete verificare dalla prima riga dell'output, il device viene visto dal sistema. Adesso verifichiamo che venga effettivamente riconosciuto, tramite questo comando

CODE
tail /var/log/messages


nelle ultime righe dovremmo leggere qualcosa di simile a questo

CODE
Dec 10 20:51:03 localhost kernel: [17204772.176000]   Vendor: Apple     Model: iPod              Rev: 1.62
Dec 10 20:51:03 localhost kernel: [17204772.176000]   Type:   Direct-Access                      ANSI SCSI revision: 00
Dec 10 20:51:03 localhost kernel: [17204772.180000] SCSI device sdd: 1982464 2048-byte hdwr sectors (4060 MB)
Dec 10 20:51:03 localhost kernel: [17204772.180000] sdd: Write Protect is off
Dec 10 20:51:03 localhost kernel: [17204772.184000] SCSI device sdd: 1982464 2048-byte hdwr sectors (4060 MB)
Dec 10 20:51:03 localhost kernel: [17204772.184000] sdd: Write Protect is off
Dec 10 20:51:03 localhost kernel: [17204772.184000]  sdd: sdd1 sdd2
Dec 10 20:51:03 localhost kernel: [17204772.188000] sd 14:0:0:0: Attached scsi removable disk sdd
Dec 10 20:51:03 localhost kernel: [17204772.188000] sd 14:0:0:0: Attached scsi generic sg0 type 0


come si può leggere dalla terz'ultima riga, sono state riconosciute due partizioni: sda1 e sda2
La partizione che a noi interessa è la sda2 che contiene tutti i dati dell'iPod comprese le canzoni.
Non ci resta che montarla, avendo cura di creare per prima cosa la directory di mount

CODE
mkdir /mnt/ipod


ed in seguito

CODE
mount -t auto /dev/sda2 /mnt/ipod


eseguito come utente root. A questo punto il nostro iPod è correttamente montato ed accessibile tramite /mnt/ipod

Mount Automatico del Ipod

Il metodo descritto in precedenza, per fare il mount dell'iPod, sebbene sia molto semplice, presenta anche alcuni svantaggi. Ad esempio il device sul quale viene mappato l'iPod non è detto che sia sempre /dev/sdd2 ma potrebbe essere /dev/sda2 perchè il kernel assegna le lettere in maniera sequenziale a seconda dell'ordine in cui le periferiche vengono connesse. Come fare per avere un nome fisso? Il problema ce lo risolve udev.

Dobbiamo creare il file (se non esiste) /etc/udev/rules.d/50-custom.rules ed inserire in fondo questa riga


CODE
BUS=="scsi", SYSFS{vendor}=="Apple", NAME{all_partitions}="ipod", GROUP="plugdev"


questo farà si che quando connettiamo l'iPod lo troveremo nel device /dev/ipod ed in particolare la seconda partizione sarà sempre sotto /dev/ipod2

Adesso abbiamo risolto il problema del nome del device che cambiava spesso, dobbiamo ora fare in modo che venga fatto il mount in automatico non appena cerchiamo di accedere a /dev/ipod2. In questo caso ci viene in aiuto autofs.

Per installarlo (almeno per quanto riguarda le distribuzioni debian-based) è sufficiente questo comando:

CODE
apt-get install autofs


Una volta installato dobbiamo editare il file /etc/auto.master ed inserire questa riga:

CODE
/var/autofs/removable /etc/auto.removable --timeout=2


A questo punto dobbiamo editare (o creare se non esiste) il file /etc/auto.removable ed inserire questa riga:

CODE
ipod -fstype=vfat,rw,gid=46,umask=002 :/dev/ipod2


poi creiamo un link simbolico che sia utilizzabile da tutte le applicazioni:

CODE
cd /media
ln -s /var/autofs/removable/ipod ipod


infine riavviamo il servizio autofs:

CODE
/etc/init.d/autofs restart


Adesso quando connetteremo il cavo USB dell'iPod nel PC e proveremo ad accedere a /media/ipod il sistema provvederà a fare il mount in automatico.

In caso di dubbi o problemi riguardanti la guida, postate pure in quest'area: LINK

Messaggio modificato da mercury il Nov 26 2012, 09:23 PM

Messaggio Privato
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Discussione chiusaInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents