Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.

Sostieni movimentopirati.org

 

  Discussione chiusaInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

> [GUIDA] I formati delle immagini, Photoshop
ConTe32
  Inviato il: Dec 18 2006, 03:02 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 87
Utente Nr.: 125721
Iscritto il: 18-April 07



Questa è la prima lezione da imparare in Photoshop..

I FORMATI DELLE IMMAGINI LICENZA:user posted image

E' piuttosto comune l'uso del computer per manipolare immagini in vari modi, memorizzarle, inserirle in documenti o altro. Internet poi vive di immagini e, realmente, queste sono spessissimo oggetto di interesse e vengono raccolte dagli utenti per utilizzarle successivamente.
Ciò che è certamente meno diffusa, e' la conoscenza dei diversi formati di immagine che vengono spesso utilizzati senza sapere esattamente se siano ottimali per gli scopi che ci si propone.
I formati immagine sono diverse decine, noi non li analizzeremo tutti. E' piuttosto importante invece capire le tre famiglie cui tutti questi formati appartengono, tre famiglie che nella loro logica, contengono anche un po di storia dei computer, soprattutto della loro evoluzione tecnologica.

In sintesi le famiglie di formati grafici sono 3.

• Bitmap, cioè copia esatta dell'immagine in memoria video. Sono adatte alle immagini in bianco e nero o al piu' a 16 colori: le estensioni piu' ricorrenti di questa famiglia sono BMP e TIFF.
• Compresse, cioe' senza o con perdita di informazione. I primi vanno bene sino a 256 colori e l'estensione piu' diffusa è GIF. I secondi sono piu' adatti a grandi numeri di colori e l'estensione piu' diffusa è JPEG o JPG.
• Vettoriali, vanno bene per immagini schematizzabili geometricamente, cioè scomponibili in figure geometriche elementari. Le estensioni piu' diffuse sono EPS, WMF e AI

JPG:
E' l'estensione per le immagini più diffusa nel web, per la sua versatilita' in quanto e' un formato compresso, e anche se si sacrifica in parte la qualita' dei colori, grazie ad un sofisticato sistema di sostituzione in base alla percezione visiva umana, riesce a mantenere un buono standard visivo e un biuon rapporto qualità/peso.
Va detto, che questo formato racchiude sempre l'immagine in un poligono, pertanto non potranno esistere sezioni trasparenti, nel caso ci siano nel momento del salvataggio, verranno debitamente sostituite con il bianco.

GIF:
E' la seconda estensione di immagini piu' diffusa nel web, anch'essa fa parte della famiglia dei formati compressi, molto diffusa per la rappresentazione di piccole imagini a pochi colori (ne sopporta al max 256), caratteristica che render questo formato molto utile e' la possibilita' di creare piccole animazioni, inserendo in ciclo piu' immagin una dietro l'altra, e il fatto che questo formato non necessita di un poligono predefinito, pertanto e' possibile utilizzare sezioni trasparenti.

PNG:
Questo e' un formato immagine relativamente giovane, ha le stesse peculiarita' dell'estensione JPG in quanto a colori, ma non e' un formato compresso pertanto risultera' molto piu' nitido, non necessita' di racchiudere l'immagine in un poligono e quindi ha la posibilita' di lasciare sezioni di immagini vuote e quindi trasparenti; non essendo un formato immagine comresso pero' ha come svantaggio l'elevato peso finale dell'immagine stessa.

PSD:
Questa e' l'estensine dhe Adobe Photohop utiliza per salvare le proprie immagini. E' un formato immagine molto complesso e ricco di informazioni. Si può visualizzare solo ed esclusivamente con Photoshop pertanto non è un formato che va bene per il web. Consente di immagazzinare tutte le informazioni che contiene l'immagine, in più tutti i livelli che compongono l'immagine, cosi' da rendere di facile modifica il file.

AI:
Questa e' l'estensione che utilizza Adobe Illustrator per salvare le proprie immagini. Si può visualizzare solo ed esclusivamente con Illustrator, e pertanto non è un formato immagine che può essere utilizzato nel web. E' un formato che consente di salvare i vari livelli che compongono l'immagine, e che creato appositamente per la grafica vettoriale, cioè schematizzaile in forme geometriche semplici; e quindi da la possibilita' di ingrandire l'imagine quanto si desidera senza perdere minimamente il dettaglio. Per questo motivo è molto oneroso in questioni di peso.


In termini di sforzo della CPU le bitmap, come gia' detto, sono assai poco impegnative, mentre le compresse sono tanto piu' impegnative quanto e' più complesso l'algoritmo di elaborazione dell'immagine. Le vettoriali possono essere estremamente onerose perchè, di fatto, implicano una vera e propria costruzione ex novo dell'immagine.

..ConTe32!


Per problemi o dubbi inerenti questa guida, o per mostrare ciò che siete riusciti a fare seguendo questa guida,
aprite un topic nel Forum GRAPHIC'S LAB
Per ringraziare l'autore di questa guida esiste questa discussione


Messaggio modificato da sovrumanisilenzi83 il Nov 15 2012, 09:32 PM
Messaggio Privato
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Discussione chiusaInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents