Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Servers, Banda, Backup Storage Non sono gratis: sostienici

Puoi donare anche utilizzando PostePay, Per versare la tua donazione chiedi il numero di carta

Sostieni movimentopirati.org

 

  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussione

> Doc4 - Trincee, [DTTrip-DivX-Ita Mp3] Doc History Project
serman
  Inviato il: Dec 26 2009, 08:45 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 2772
Utente Nr.: 203980
Iscritto il: 27-February 08



user posted image………..

Posted by

user posted image

user posted image


TRINCEE

DOC4-GUERRE D’ITALIA

user posted image


user posted image




:::->Scheda tecnica del filmato<-:::



Titolo: Trincee
Serie Tv: Doc4-Guerre d’Italia
Emittente: Rete4
Trasmesso: 13/12/2009
Genere: Documentario storico
Audio: Italiano
Sottotitoli: n.d.


:::->La vita in trincea<-:::


L'immaginario collettivo pensa alla grande guerra come a una serie interminabile di battaglie; in realtà la vita al fronte non era così frenetica, poiché le battaglie non erano continue e tra l'una e l'altra potevano trascorrere anche moltissimo tempo proprio per questo nel descrivere la vita dei soldati al fronte possiamo distinguere due momenti:

:::->Il riposo<-:::


user posted image


Il periodo tra le battaglie era un misto di ozio e paura. I soldati mal sopportavano i turni di guardia, in quanto dovevano stare in spazi angusti e nella immobilità assoluta per lunghissime ore temendo in ogni momento una bombarda o un colpo di un cecchino. Oltre alle difficoltà legate ai servizi militari dovevano sopportare anche notevoli difficoltà logistiche: Le condizioni igieniche erano nulle, i soldati si trovavano spesso immersi nel fango e cosa non rara soprattutto in prima linea dovevano condividere la trincea con i corpi dei compagni caduti che non potevano essere sepolti. Altro problema molto sentito dai soldati era la mancanza di tende, che la scarsa preparazione bellica Italiana non permetteva di distribuire a tutti i soldati, dentro le quali riparasi dal freddo soprattutto nelle fredde notti invernali a questo proposito Orelli racconta “Non avevamo tende e quindi col sole o con la pioggia si rimaneva sempre allo scoperto e si dormiva comunque sempre all'addiaccio, anche a costo di inzupparci e restare bagnati anche per giorni”. Un altra difficoltà che dovettero sopportare i nostri soldati era la rigidità del clima il fronte austro-italiano correva lungo le cime delle montagne costringendo i soldati a condizioni di vita durissime soprattutto in inverno che in quelle zone significa neve, nebbia e gelo per almeno 8 mesi. Le migliaia di uomini che erano stati dislocati in quelle zone convivevano in piccolissimi ripari di fortuna scavati nella roccia o molto raramente nelle leggere tende cariche di neve. Cucinare e ricevere i rifornimenti sui monti era cosa davvero ardua per accedere alle prime linee dovevano percorre ripidissime mulattiere in strette vallate spesso e volentieri soggette a frane e valanghe. Malgrado tutte queste difficoltà gli alpini e i fanti continuarono a rischiare la cosiddetta "morte bianca" per difendere il confine Italiano. Nel corso della guerra furono adottati alcuni accorgimenti per cercare di agevolare le condizioni delle truppe dislocate in alta montagna ad esempio: venivano distribuiti cibi ipercalorici e i turni di guardia furono notevolmente accorciati per evitare l'assideramento delle sentinelle che non potevano accendere fuochi in quanto il poco fumo prodotto avrebbe attirato i colpi dell'artiglieria.

:::->L’attacco<-:::


user posted image


Il momento del combattimento e il momento del riposo e dell'attesa. Gli attacchi erano improvvisi e potevano avvenire a tutte le ore del giorno e della notte anche se il buon senso degli ufficiali fece si che la maggioranza di questi avvenisse nelle prime ore del mattino. Il segnale inequivocabile dell'imminenza di un assalto era il pesante cannoneggiamento dall'artiglieria che faceva passasse sopra le teste dei soldati nelle prime linee centinaia di proiettili con il compito di distruggere i reticolati e le postazioni difensive del nemico. Al termine del bombardamento, che poteva durare anche alcune ore, c'era un attimo di silenzio che veniva rotto dai fischi degli ufficiali che ordinavano e dal grido “AVANTI SAVOIA” dopo il quale partivano correndo centinaia di uomini che sotto i colpi del nemico, cercavano di farsi strada su un terreno devastato e ricoperto di fango. Era proprio in queste circostanze che moriva la maggior parte dei soldati. Orelli racconta “l'assalto consisteva semplicemente nell'uscire dalla buca e nell'andare aventi. Si andava aventi cosi, spesso senza correre, mentre gli austriaci sparavano.”

:::->Una delle tante lattere...<-:::


E’ mezzanotte. Un grido lacerante mi sveglia dal sonno. Era un incubo: mi rimbomba ancora nel cervello il grido di mia madre chinata innanzi al mio cadavere. Ormai sarà la decima volta che lo sogno, ma penso che non ci farò mai l’abitudine. Ieri l’ho raccontato a Geremia, un mio compagno di trincea, anche lui 277° battaglione. In questa orribile guerra è diventato la mia unica luce, il mio unico amico: ormai sia io che lui potremmo scriverci reciprocamente la storia della nostra vita. Be’, tornando al sogno lui mi ha detto che quando era bambino ne faceva sempre uno, quello cadere in un precipizio, e suo padre gli raccontava che gli sembrava di cadere, ma era volare in Cielo. Per me vuol dire morire ma Geremia insiste e afferma che suo padre sapeva quello che diceva. Ma… poi ha continuato e ha detto “Il mio sogno era quello che accadeva nell’altra dimensione e il tuo quello che continua ad accadere qui dopo la morte”… sarà?! Ma io dico che morire o volare, come insiste Geremia, è sempre meglio della vita che facciamo qui, a marcire, imputridirci e penare in questi laghi di fango putridi, senza cibo, senza acqua, senza…senza mio fratello, la mia sorellina che domani compie 15 anni…e l’ho vista che era ancora una bambina…mia madre, che piangeva… Mi rivedo ancora là, fresco di laurea, davanti a casa che le dico “Finisce presto Mà, finisce presto”, e poi Sofia…meglio non pensarci, e…papà. Papà…era là scuro: avevo appena litigato con lui. La sera prima aveva detto “Ogni guerra è un brutto affare” e poi non ho più ascoltato. Aveva cercato di farmi ragionare: non avevo compreso. Il mattino seguente mi aveva abbracciato lo stesso, aveva pianto…ci eravamo lasciati, forse per sempre: qui, se non mi prende un cecchino, muoio di tifo.
L’unico conforto è Geremia, senza di lui ora avrei perso la ragione, sarei diventato pazzo in mezzo a questa morte. Ma lui è diverso, è buono. Stava per prendere i voti: era quasi frate, non per codardia, non per paura della guerra, poiché sarebbe venuto comunque, come cappellano, s‘intende. Adesso deve uccidere: dev’essere un dramma per lui: lo è per me. Non dice mai nulla, sa che lo capisco; soffre. Lui afferma che queste sofferenze della trincea non le vuole Dio: è l’uomo che scegliendo la via del male,se le procura. Penso che abbia ragione, Geremia. Mi volto verso di lui. E’ sveglio e fissa le stelle… chissà cosa ci trova… io speranza, poiché penso adesso a casa stanno guardando proprio quella stella e la stella dice loro che li sto pensando. E’ un bel pensiero; certe volte sono lì, di notte e mi dico “Adesso guardo quella stella là e faccio quel pensiero lì”; non è facile, tuttavia mi sforzo sempre, perché con l’immaginazione, ogni tanto riesco a sorridere e sono istanti preziosi: come acqua di amore e bontà in un deserto di odio e morte. Guardo in cielo e mi dico “Ci sarà un futuro?”. Un freddo cane che di prende da dentro, accoltellandomi, mi assale. Si scorgono i bagliori dell’artiglieri. Dei colpi. Forza soldatino, si combatte.
Sono passati sette giorni da quel 29 ottobre e non ho pensato più nulla. Dopo tanti patimenti fisici, morali Geremia ed io siamo salvi. Non riuscivo a pensarci, non riuscivo più a credere al concetto di “Salvezza” e a quello di “Pace”. Geremia è stato colpito di striscio; non è grave.
Fra un mese saremo a casa.

:::->Screenshot<-:::


user posted image


:::->Scheda tecnica del DivX<-:::


Evidenzio
[ Info sul file ]

Nome: Doc4-091213-Trincee.avi
Data: 21/12/2009 08:49:11
Dimensione: 528,080,896 bytes (503.617 MB)

[ Info generiche ]

Durata: 00:49:22 (2962.48 s)
Tipo di contenitore: AVI OpenDML
Streams totali: 2
Tipo stream n. 0: video
Tipo stream n. 1: audio
Audio streams: 1
ISFT: VirtualDubMod 1.4.13
JUNK: VirtualDub build 14328/release

[ Dati rilevanti ]

Risoluzione: 688 x 416
Larghezza: multipla di 16
Altezza: multipla di 32
DRF medio: 7.518106
Deviazione standard: 2.298224
Media pesata dev. std.: 1.324492

[ Traccia video ]

FourCC: divx/DX50
Risoluzione: 688 x 416
Frame aspect ratio: 43:26 = 1.653846
Pixel aspect ratio: 1:1 = 1
Display aspect ratio: 43:26 = 1.653846
Framerate: 25 fps
Frames totali: 74062
Stream size: 477,092,926 bytes
Bitrate: 1288.360903 kbps
Qf: 0.180059
Key frames: 276 (0; 99; 107; 120; 140; ... 73778)
Null frames: 0
Min key int: 1
Max key int: 300
Key int medio: 268.340579
Ritardo: 0 ms

[ Traccia audio ]

Audio tag: 0x55 (MP3)
Bitrate (contenitore): 127.992 kbps CBR
Canali (contenitore): 2
Frequenza (contenitore): 48000 Hz
Chunks: 74051
Stream size: 47,396,717 bytes
Preload: 480 ms
Max A/V diff: 496 ms
Tipo: MPEG-1 Layer III
MPEG frames: 123428
Durata: 00:49:22 (2962.272 s)
Bitrate (bitstream): 128 kbps CBR
Chunk-aligned: No
Emphasis: none
Mode: joint stereo
Ritardo: 0 ms

[ Info sulla codifica MPEG4 ]

User data: DivX503b2816p
Packed bitstream: Sì
QPel: No
GMC: No
Interlaced: No
Aspect ratio: Square pixels
Quant type: H.263
Frames totali: 74062
Drop/delay frames: 0
Frames corrotti: 0

I-VOPs: 276 ( 0.373 %)
P-VOPs: 46296 ( 62.510 %) ################
B-VOPs: 27490 ( 37.118 %) #########
S-VOPs: 0 ( 0.000 %)
N-VOPs: 0 ( 0.000 %)

Max consecutive B-VOPs: 1

[ Analisi DRF ]

DRF medio: 7.518106
Deviazione standard: 2.298224
DRF max: 17

DRF=1: 50 ( 0.068 %)
DRF=2: 93 ( 0.126 %)
DRF=3: 717 ( 0.968 %)
DRF=4: 6447 ( 8.705 %) ##
DRF=5: 6496 ( 8.771 %) ##
DRF=6: 11335 ( 15.305 %) ####
DRF=7: 19960 ( 26.950 %) #######
DRF=8: 4471 ( 6.037 %) ##
DRF=9: 9022 ( 12.182 %) ###
DRF>9: 15471 ( 20.889 %) #####

I-VOPs DRF medio: 4.630434
I-VOPs deviazione std.: 1.063737
I-VOPs DRF max: 9

P-VOPs DRF medio: 6.088927
P-VOPs deviazione std.: 1.224629
P-VOPs DRF max: 11

B-VOPs DRF medio: 9.953983
B-VOPs deviazione std.: 1.495291
B-VOPs DRF max: 17

[ Profile compliancy ]

Profilo da testare: MTK PAL 6000
Risoluzione: Ok
Framerate: Ok
Min buffer fill: 78%

Rapporto generato da AVInaptic (18-11-2007) in data 26 dic 2009, h 15:03:17



*Note: Orari di seed 19,00-6,00 e banda disponibile 150kb
*Note: Tutte le mie release sono anche RESEED ON REQUEST
*Note: Compatabile con tutti i lettori da tavolo

-- Ringraziamenti --

- Youtube per l’hosting gratuito dei filmati
- Imageshak per l’hosting gratuito delle immagini
- Rete4

* Le mie rele
* Le mie adozioni

user posted imageuser posted imageuser posted imageuser posted image

Messaggio modificato da Boadicea il Feb 11 2013, 10:31 PM

> File Allegato
File Allegato   Doc4 - Trincee.torrent
Completati: 759
Dimensione: 516 mb
Leechers: 0
seeders: 2
data ultimo seed: 2014-09-22 14:06:39
info_hash: cb58315b6cc769bfdd7e03d182acee057c5edb96
Tracker: http://tracker.tntvillage.scambioetico.org:2710/announce
Magnet: magnet link
Mostrami i peers di questa rel
Mostrami i dati del torrent

Impegnarsi per un mondo migliore, significa aiutare i giovani che hanno fame di democrazia e sete di cultura.

Diventa anche tu, releaser di TNT, e partecipa condividendo materiale

Informazioni per la richiesta di reseed dalle 24,00-06,00:
Le richieste vanno fatte nella release;per poter scaricare la mia banda disponibile per il reseed, e quindi per accorciarne i tempi, bisogna lasciare solo il torrent richiesto in upload, minimo a 40kb, e sospendere temporaneamente fino a completamento dello scarico tutti i rimanenti torrent in upload.
Dopo il completamento ricordarsi del vecchio detto popolare:
"Tanto ricevi ...... tando dai"; in realtà andrebbe scritto al contrario. A parte questo decidete voi quanto tempo rimanere in seed quando il torrent lo necessita, per permettermi nel frattempo di rilasciare nuovi documentari e soddifare altre richieste.
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
IlFilmografo
Inviato il: Dec 26 2009, 09:42 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"
\"tntripper\"

Group Icon

Gruppo: Contribuenti
Messaggi: 2065
Utente Nr.: 182754
Iscritto il: 23-December 07



Grazie, tutto a posto e si vola in ALL birra.gif

Messaggio PrivatoSito Web dellMSN
Top
bazooka
Inviato il: Dec 27 2009, 08:11 AM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 537
Utente Nr.: 6064
Iscritto il: 26-June 05



grazie grazie
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
johnnydef
Inviato il: Dec 27 2009, 11:31 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 147
Utente Nr.: 267492
Iscritto il: 22-February 09



grazie.gif 1000!!!
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
johnnydef
Inviato il: Sep 8 2010, 06:25 AM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 147
Utente Nr.: 267492
Iscritto il: 22-February 09



grazie.gif ciao.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
serman
Inviato il: Dec 9 2013, 08:24 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 2772
Utente Nr.: 203980
Iscritto il: 27-February 08



in reseed entro fine settimana; a tutti auguro una buona visione birra.gif .

serman peace[1].gif

Impegnarsi per un mondo migliore, significa aiutare i giovani che hanno fame di democrazia e sete di cultura.

Diventa anche tu, releaser di TNT, e partecipa condividendo materiale

Informazioni per la richiesta di reseed dalle 24,00-06,00:
Le richieste vanno fatte nella release;per poter scaricare la mia banda disponibile per il reseed, e quindi per accorciarne i tempi, bisogna lasciare solo il torrent richiesto in upload, minimo a 40kb, e sospendere temporaneamente fino a completamento dello scarico tutti i rimanenti torrent in upload.
Dopo il completamento ricordarsi del vecchio detto popolare:
"Tanto ricevi ...... tando dai"; in realtà andrebbe scritto al contrario. A parte questo decidete voi quanto tempo rimanere in seed quando il torrent lo necessita, per permettermi nel frattempo di rilasciare nuovi documentari e soddifare altre richieste.
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
franz.b
Inviato il: Dec 9 2013, 10:14 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 420
Utente Nr.: 280243
Iscritto il: 1-May 09



grazie.gif

se puoi darci un po' di seed Serman... smile.gif

Sempre disponibile al reseed, ma non chiedetemelo per film divisi in cd1-cd2 in quanto li unisco in un unico file e non mi è poi possibile separarli.
Messaggio Privato
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussione

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents