Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Senza il vostro contributo questo sito non ci sarebbe

Puoi donare anche utilizzando PostePay, Per versare la tua donazione chiedi il numero di carta

Sostieni movimentopirati.org

 

  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

> Doc4 - Fumo nero all'orizzonte, [DTTrip-DivX-Ita Mp3] Doc History Project
serman
  Inviato il: Dec 26 2009, 04:52 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 2775
Utente Nr.: 203980
Iscritto il: 27-February 08



user posted image.................

Posted by

user posted image

user posted image


FUMO NERO ALL’ORIZZONTE

DOC4-GUERRE D’ITALIA

user posted image


Evidenzio

  



Link alla serie


Evidenzio
Doc4 – Guerre d’Italia

Fumo nero all’orizzonte
Trincee
Ortona 1943
Trieste 1945-1954 (Blue jeans e gonne corte)
La guerra sporca di Mussolini by (@)_MAX_(@)

[color=red]Extra:





:::->Scheda tecnica del filmato<-:::



Titolo: Fumo nero all’orizzonte
Serie Tv: Doc4-Guerre d’Italia
Emittente: Rete4
Trasmesso: 06/12/2009
Genere: Documentario storico
Audio: Italiano
Sottotitoli: n.d.


:::->Luigi Rizzo<-:::


La tradizione, per le Forze Armate, di istituire delle "Giornate Celebrative" risale al 1939. Per la Marina la data più indicata da scegliere, ricca di memoria e gloria, è stata quella del 10 giugno, anniversario dell'affondamento della "Szent Istvan" (Santo Stefano), corazzata austriaca di base a Pola. Per me l'impresa assume un significato particolare, visto che sono in servizio nella Marina Militare e il mio bisnonno, Andreas Frantz, era Ufficiale dello Stato Maggiore imbarcato (in tempi diversi) prima sulla Santo Stefano e poi sulla Viribus Unitis. Metà del mio albero genealogico proviene da Pola, luogo dove ha vissuto mio nonno Antonio (figlio di Andreas) e dov'è nato mio papà Andrea...

Può la perdita di una sola nave, per quanto essa sia stata una delle più grandi e potenti della flotta austro-ungarica, contribuire alla resa una potenza militare e portare lo sconforto nei suoi uomini? La crono-storia degli avvenimenti di quel lontano giugno 1918 ci può aiutare a comprendere l'importanza strategico-psicologica dell'azione compiuta dal Capitano di Corvetta Luigi Rizzo e dal suo gruppo di MAS.

Consapevole delle capacità dei suoi uomini e del loro durissimo addestramento, l'Ammiraglio Thaon de Ravel, Capo di Stato Maggiore della Marina, ordina l'impiego dei MAS in Adriatico "senza risparmio e senza tema di sacrifici, quando ricorra il momento bellico opportuno". Il momento opportuno si verifica, per il C.C. Luigi Rizzo e per il Guardiamarina Aonzo, all'alba del 10 giugno 1918, quando i MAS 15 e 21 si trovano ad incrociare a nei pressi dell'Isola di Premuda. Lo Stato Maggiore austriaco è deciso a compiere un attacco contro lo sbarramento anti-sommergibili organizzato dagli Alleati nel Canale d'Otranto, sbarramento il cui scopo è quello di impedire il transito verso l'Adriatico dei temutissimi sommergibili tedeschi.

Il nuovo Comandante della squadra da battaglia austro-ungarica è il giovane Ammiraglio Horty, conosciuto per la sua determinazione, coraggio e dinamismo. Successivamente alla sua nomina, lo Stato Maggiore italiano decide di incrementare il numero di sommergibili e MAS lungo le probabili rotte che la formazione nemica avrebbe potuto percorrere, e la sera del 9 giugno 1918 Rizzo si posiziona, in attesa silenziosa, tra le isole di Premuda e Gruiza, pronto ad effettuare una sortita se il nemico fosse stato alla portata dei suoi MAS. La sua missione, oltre a quella appena descritta, contempla anche un'azione di dragaggio delle acque tra le due isole, per poi ricongiungersi alle torpediniere di scorta (15 O.S. e 18 O.S.) che attendevano il rientro dei due mezzi.

Le condizione meteo sono le seguenti: mare piatto e una fitta foschia. Ideali per le operazioni di dragaggio, che specificatamente prevedono un rastrellamento con rampini di tutte le mine collegate a profondità che non superassero i 30 metri. I due MAS non trovano ordigni durante le operazioni durate circa quattro ore.

Verso le ore 3.15, nei pressi di Lutostrak, Rizzo scorge una nuvola di fumo di notevoli dimensioni, e in un primo tempo la attribuisce ad unità leggere uscite dal porto di Lussino per dare la caccia ad unità Italiane. Non poteva immaginare - era anche privo di informazioni a riguardo - che il fumo da lui scorto era quello di un'imponente formazione navale, formata da Corazzate (Santo Stefano e Tegetthoff) e una grande quantità di unità leggere di scorta, che dirigeva verso Otranto per portare il suo micidiale attacco. La sua missione di dragaggio era terminata, e avrebbe potuto rientrare ad Ancona; decise invece che quello era il momento opportuno e diede l'ordine di accostare verso la formazione navale nemica.

Fondamentale l'elemento sorpresa: Rizzo, seguito dal MAS 21, mantiene una velocità minima per evitare il più possibile ogni rumore e di lasciare una scia troppo vistosa; avvicinandosi, quasi non crede ai suoi occhi! Due corazzate, che procedono in linea di fila, scortate da tre torpediniere per ogni lato. Lo schieramento austriaco è imponente, ma rimanendo sempre a velocità minima i due MAS riscono ad entrare nello schieramento nemico, passando a pochi metri dalle torpediniere di scorta. Giungono a circa 500 metri dalla Santo Stefano, e Rizzo lancia due siluri contro la corazzata. Gli autriaci continuano a non accorersi della loro presenza, e tantomeno delle scie lasciate dai due siluri in acqua. Anche il MAS 21 lancia il suo attacco, contro la seconda corazzata, ma uno dei due siluri non si sgancia dal mezzo, e l'altro non esplode.

Le esplosioni a bordo della Santo Stefano preannunciano il destino già scritto: si levano due immense colonne di fumo e acqua, a testimoniare l'impatto avvenuto ad una profondità di circa 1,5 metri sotto la linea di galleggiamento.

A questo punto la reazione delle unità di scorta è feroce: numerose bombe A/S vengono lanciate contro i due MAS, ma incredibili manovre cinematiche riescono a portare fuori portata entrambi i mezzi, che prima distanziano la scorta austriaca lanciando a loro volta delle bombe di profondità, poiriescono a rientrare salvi e praticamente indenni nel porto di Ancona.

L'Ammiraglio Horty si rende conto della perdita, contemporanea, della corazzata e soprattutto dell'elemento sorpresa. Decide allora di rinunciare all'azione contro Otranto e la sua linea di sbarramento e ordina a tutte le unità di rientrare nei propri porti. Il danno maggiore è causato dall'impatto sul morale e sullo spirito di iniziativa della Marina imperiale. Dopo il 10 giugno non ci sono ulteriori tentativi di attacco contro lo sbarramento messo in atto dalle forze alleate, e lo stesso Ammiraglio Horty rinuncia a tutte le azioni di bombardamento contro le città costiere italiane: insieme al suo mito, si è sbriciolato il mito della potente flotta austro-ungarica, grazie all'azione di un piccolo gruppo di uomini e due soli mezzi d'assalto.

La motivazione della medaglia d'oro per l'azione di Premuda

(tratta dal Sito Ufficiale della Marina Militare Italiana)

Comandante di una sezione di piccole siluranti in perlustrazione nelle acque di Dalmazia, avvistava una poderosa forza navale nemica composta di due corazzate e numerosi cacciatorpediniere e, senza esitare, noncurante del grande rischi, dirigeva immediatamente con le sezioni all'attacco.

Attraversava con incredibile audacia e somma perizia militare e marinaresca la linea fortissima delle scorte, e lanciava due siluri contro una delle corazzate nemiche, colpendola ripetutamente in modo da affondarla.

Liberavasi con grande abilità dal cerchio di cacciatorpediniere che da ogni lato gli sbarravano il cammino e, inseguito e cannoneggiato da uno di essi, con il lancio di una bomba di profondità, lo faceva desistere dall'inseguimento danneggiandolo gravemente.


Costa Dalmata, notte sul 10 giugno 1918

:::->Screenshot<-:::


user posted image


:::->Scheda tecnica del DivX<-:::


Evidenzio
[ Info sul file ]

Nome: Doc4-091106-Fumo nero all'orizzonte.avi
Data: 9/12/2009 17:06:31
Dimensione: 423,092,224 bytes (403.492 MB)

[ Info generiche ]

Durata: 00:41:22 (2481.6 s)
Tipo di contenitore: AVI OpenDML
Streams totali: 2
Tipo stream n. 0: video
Tipo stream n. 1: audio
Audio streams: 1
ISFT: VirtualDubMod 1.4.13
JUNK: VirtualDub build 14328/release

[ Dati rilevanti ]

Risoluzione: 688 x 416
Larghezza: multipla di 16
Altezza: multipla di 32
DRF medio: 4.417311
Deviazione standard: 1.210726
Media pesata dev. std.: 0.844236

[ Traccia video ]

FourCC: divx/DX50
Risoluzione: 688 x 416
Frame aspect ratio: 43:26 = 1.653846
Pixel aspect ratio: 1:1 = 1
Display aspect ratio: 43:26 = 1.653846
Framerate: 25 fps
Frames totali: 62040
Stream size: 380,378,103 bytes
Bitrate: 1226.235019 kbps
Qf: 0.171376
Key frames: 1261 (0; 100; 108; 121; 122; ... 61965)
Null frames: 0
Min key int: 1
Max key int: 300
Key int medio: 49.199048
Ritardo: 0 ms

[ Traccia audio ]

Audio tag: 0x55 (MP3)
Bitrate (contenitore): 127.992 kbps CBR
Canali (contenitore): 2
Frequenza (contenitore): 48000 Hz
Chunks: 62029
Stream size: 39,703,118 bytes
Preload: 480 ms
Max A/V diff: 496 ms
Tipo: MPEG-1 Layer III
MPEG frames: 103393
Durata: 00:41:21 (2481.432 s)
Bitrate (bitstream): 128 kbps CBR
Chunk-aligned: No
Emphasis: none
Mode: joint stereo
Ritardo: 0 ms

[ Info sulla codifica MPEG4 ]

User data: DivX503b2816p
Packed bitstream: Sì
QPel: No
GMC: No
Interlaced: No
Aspect ratio: Square pixels
Quant type: H.263
Frames totali: 62040
Drop/delay frames: 0
Frames corrotti: 0

I-VOPs: 1261 ( 2.033 %) #
P-VOPs: 39009 ( 62.877 %) ################
B-VOPs: 21770 ( 35.090 %) #########
S-VOPs: 0 ( 0.000 %)
N-VOPs: 0 ( 0.000 %)

Max consecutive B-VOPs: 1

[ Analisi DRF ]

DRF medio: 4.417311
Deviazione standard: 1.210726
DRF max: 8

DRF<2: 0 ( 0.000 %)
DRF=2: 425 ( 0.685 %)
DRF=3: 11756 ( 18.949 %) #####
DRF=4: 30221 ( 48.712 %) ############
DRF=5: 4806 ( 7.747 %) ##
DRF=6: 12819 ( 20.662 %) #####
DRF=7: 0 ( 0.000 %)
DRF=8: 2013 ( 3.245 %) #
DRF>8: 0 ( 0.000 %)

I-VOPs DRF medio: 3.523394
I-VOPs deviazione std.: 0.846956
I-VOPs DRF max: 5

P-VOPs DRF medio: 3.822835
P-VOPs deviazione std.: 0.634943
P-VOPs DRF max: 6

B-VOPs DRF medio: 5.534313
B-VOPs deviazione std.: 1.219103
B-VOPs DRF max: 8

[ Profile compliancy ]

Profilo da testare: MTK PAL 6000
Risoluzione: Ok
Framerate: Ok
Min buffer fill: 77%

Rapporto generato da AVInaptic (18-11-2007) in data 26 dic 2009, h 15:02:13



*Note: Orari di seed 19,00-6,00 e banda disponibile 150kb
*Note: Tutte le mie release sono anche RESEED ON REQUEST
*Note: Compatabile con tutti i lettori da tavolo

-- Ringraziamenti --

- Youtube per l’hosting gratuito dei filmati
- Imageshak per l’hosting gratuito delle immagini
- Rete4

* Le mie rele
* Le mie adozioni

user posted imageuser posted imageuser posted imageuser posted image

Messaggio modificato da Boadicea il Feb 11 2013, 10:29 PM

> File Allegato
File Allegato   Doc4 - Fumo nero all orizzonte.torrent
Dimensione: 413 mb
Seeders:0
Leechers: 0
Completati: 457
Data ultimo seed: 2014-12-20 14:11:48
Info_hash: 35F437B1FF1090496E006052A5B5B6330C20D93A
Visualizza la lista dei peers
Visualizza i dettagli del torrent

Impegnarsi per un mondo migliore, significa aiutare i giovani che hanno fame di democrazia e sete di cultura.

Diventa anche tu, releaser di TNT, e partecipa condividendo materiale

Informazioni per la richiesta di reseed dalle 24,00-06,00:
Le richieste vanno fatte nella release;per poter scaricare la mia banda disponibile per il reseed, e quindi per accorciarne i tempi, bisogna lasciare solo il torrent richiesto in upload, minimo a 40kb, e sospendere temporaneamente fino a completamento dello scarico tutti i rimanenti torrent in upload.
Dopo il completamento ricordarsi del vecchio detto popolare:
"Tanto ricevi ...... tando dai"; in realtà andrebbe scritto al contrario. A parte questo decidete voi quanto tempo rimanere in seed quando il torrent lo necessita, per permettermi nel frattempo di rilasciare nuovi documentari e soddifare altre richieste.
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
IlFilmografo
Inviato il: Dec 26 2009, 05:20 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Contribuenti
Messaggi: 2065
Utente Nr.: 182754
Iscritto il: 23-December 07



Grazie serman. Si vola in ALL birra.gif

Messaggio PrivatoSito Web dellMSN
Top
darayava
Inviato il: Dec 26 2009, 05:49 PM
Cita questo messaggio


\"500rel\"
\"curcoord\"
\"babysitter\"
\"translators\"
\"freeculture\"

Group Icon

Gruppo: CURA-FC
Messaggi: 13575
Utente Nr.: 128370
Iscritto il: 12-May 07



Ser... messo il banner corretto della II Guerra Mondiale (Hitler e Mussolini si danno finalmente la destra e medaglie e decorazioni sono tornate sulla sinistra)

Se hai in memoria ancora il precedente... buttalo e memorizza quello nuovo

grazie

Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
liloromanelli
Inviato il: Oct 12 2013, 12:59 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 101
Utente Nr.: 510022
Iscritto il: 28-October 10



Grazie del bel documentario.Ciao
Lilo
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
maxventolino
Inviato il: Oct 12 2013, 11:27 PM
Cita questo messaggio


Unregistered









QUOTE (liloromanelli @ Oct 12 2013, 02:59 PM)
Grazie del bel documentario.Ciao
Lilo

Completati: 437
Dimensione: 413 mb
Leecher: 1
seeders: 0
data ultimo seed: 2013-09-05 22:53:03

manca il seed da oltre un mese, auguri...
Top
serman
Inviato il: Dec 9 2013, 08:23 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 2775
Utente Nr.: 203980
Iscritto il: 27-February 08



Quando necessario disponibile al reseed, inserendo la richiesta in un post sotto.

A tutti una buona visione

serman peace[1].gif

Impegnarsi per un mondo migliore, significa aiutare i giovani che hanno fame di democrazia e sete di cultura.

Diventa anche tu, releaser di TNT, e partecipa condividendo materiale

Informazioni per la richiesta di reseed dalle 24,00-06,00:
Le richieste vanno fatte nella release;per poter scaricare la mia banda disponibile per il reseed, e quindi per accorciarne i tempi, bisogna lasciare solo il torrent richiesto in upload, minimo a 40kb, e sospendere temporaneamente fino a completamento dello scarico tutti i rimanenti torrent in upload.
Dopo il completamento ricordarsi del vecchio detto popolare:
"Tanto ricevi ...... tando dai"; in realtà andrebbe scritto al contrario. A parte questo decidete voi quanto tempo rimanere in seed quando il torrent lo necessita, per permettermi nel frattempo di rilasciare nuovi documentari e soddifare altre richieste.
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
serman
Inviato il: Dec 9 2013, 08:25 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 2775
Utente Nr.: 203980
Iscritto il: 27-February 08



Quando necessario disponibile al reseed, inserendo la richiesta in un post sotto.

A tutti una buona visione

serman peace[1].gif

Impegnarsi per un mondo migliore, significa aiutare i giovani che hanno fame di democrazia e sete di cultura.

Diventa anche tu, releaser di TNT, e partecipa condividendo materiale

Informazioni per la richiesta di reseed dalle 24,00-06,00:
Le richieste vanno fatte nella release;per poter scaricare la mia banda disponibile per il reseed, e quindi per accorciarne i tempi, bisogna lasciare solo il torrent richiesto in upload, minimo a 40kb, e sospendere temporaneamente fino a completamento dello scarico tutti i rimanenti torrent in upload.
Dopo il completamento ricordarsi del vecchio detto popolare:
"Tanto ricevi ...... tando dai"; in realtà andrebbe scritto al contrario. A parte questo decidete voi quanto tempo rimanere in seed quando il torrent lo necessita, per permettermi nel frattempo di rilasciare nuovi documentari e soddifare altre richieste.
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
franz.b
Inviato il: Dec 9 2013, 10:13 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 420
Utente Nr.: 280243
Iscritto il: 1-May 09



grazie.gif

se puoi darci un po' di seed Serman... smile.gif

Sempre disponibile al reseed, ma non chiedetemelo per film divisi in cd1-cd2 in quanto li unisco in un unico file e non mi è poi possibile separarli.
Messaggio Privato
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents