Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Operativi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Aiutaci a mantenere tale efficienza

Puoi donare anche utilizzando PostePay, Per versare la tua donazione chiedi il numero di carta

Sostieni movimentopirati.org

 

  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussione

> Il Giardino Dei Finzi Contini - Vittorio De Sica (1970), [XviD - Ita Mp3 - Sub Eng] Dramma [CURA] Giorno memoria
loris
  Inviato il: Apr 1 2009, 08:32 AM
Cita questo messaggio


\"1000rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 14213
Utente Nr.: 43948
Iscritto il: 4-February 06



user posted image

user posted image

Il gruppo SPG è lieto di presentarVi:

VITTORIO DE SICA

IL GIARDINO DEI FINZI CONTINI
(The Garden Of The Finzi Continis)

user posted image


:::->Locandina del film<-:::

Viene qui presentata la versione distribuita
dalla Sony Pictures come da locandine riportate


user posted image

user posted imageuser posted image




Il giardino dei Finzi Contini (1970) - IMDb




Cast: Lino Capolicchio Dominique Sanda Fabio Testi Romolo Valli Helmut Berger Camillo Cesarei Inna Alexeievna Katina Morisani Barbara Pilavin Michael Berger Ettore Geri Raffaele Curi Gianpaolo Duregon Marcella Gentile Cinzia Bruno Alessandro D'Alatri Camillo Angelini-Rota Enzo Nigro Eugene Pomeroy Joshua Sinclair Katina Viglietti Martin Bormann Rudolf Hess Adolf Hitler Benito Mussolini Julius Streicher





imdb tag v2.0 14-02-13











user posted image

:::->Screenshot<-:::

user posted image

:::->Trama <-:::

Siamo a Ferrara, negli anni che preludono la Seconda Guerra Mondiale; anche in Italia sta per prendere il via la politica antisemita. Nella lussuosa villa dei Finzi Contini, un'antica e aristocratica famiglia ebraica, si susseguono vicende quotidiane, amori ed equivoci sentimentali tra i rampolli più giovani. Ma questi drammi amorosi vengono ben presto sopraffatti dal crudele dramma storico costituito dalla guerra e dalle deportazioni.

:::->Recensione<-:::

Dal romanzo omonimo di Giorgio Bassani, il film di oggi, di Vittorio De Sica. È nota la disputa che ha opposto di recente l’autore letterario all’autore cinematografico: il primo non si è riconosciuto nell’opera del secondo e il secondo si è difeso rivendicando i diritti della propria autonomia. Bassani aveva rievocato, soggettivamente, dei fatti personali che, ripensati alla luce della memoria, gli avevano consentito di fare il punto a distanza sulla fine di molte cose, a cominciare dalla bellezza e dalla giovinezza. De Sica ci ha proposto invece questi fatti in modo oggettivo, ma se ha rinunciato alla cifra dei ricordi soggettivi, ha accolto largamente quella della memoria di tutti noi, inducendoci a ricordare, al di là di questi fatti precisi, l’epoca in cui si svolsero, gli anni fra il ‘39 e il ‘43 in Italia, nel clima delle prime persecuzioni razziali, dell’entrata in guerra, dell’armistizio, dell’occupazione.
Al centro del suo racconto, la famiglia dei Finzi-Contini, ricchi aristocratici israeliti, che sulle prime per orgoglio di classe, poi per il timore della situazione politica e dell’antisemitismo che comincia a diffondersi, vivono quasi segregati in un’immensa villa circondata da uno stupendo giardino: il padre, la madre, una nonna, Micol, la figlia, Alberto, il figlio. Ricevono parecchi amici, ma selezionati con cura, quasi vogliano tenersi lontani da tutto quanto è estraneo ai loro gusti e alla loro finezza. Alberto è gravemente malato e prende dalla sua giovinezza tutto quello che può; Micol, che gli è molto legata, si lascia amare da molti, ma con distacco, tanto da mettere alla disperazione Giorgio, un amico d’infanzia, che è molto innamorato di lei, ma cui lei concede solo un po’ di tenerezza.
L’azione sembrerebbe costruirsi su questo infelice amore di Giorgio per Micol (anche perché, nel romanzo, Giorgio era il “narratore”, quello che svolgeva in prima persona il racconto autobiografico dell’autore), in realtà tutti i personaggi hanno il loro peso e il loro posto e si propongono con i loro casi e i loro problemi, soprattutto in funzione di quella vicenda corale e di quella rievocazione di un’epoca su cui De Sica ha puntato per la sua personale cifra poetica.
Il film, così, non precisa intenzionalmente rapporti e caratteri, non dà a un personaggio spazio maggiore di un altro, ma conduce avanti di pari passo, e parallele, le vicende dei personaggi e l’epoca che li accoglie, facendo in modo che quelle vicende, anche quando sono semplici, piane, si vestano di dolore e di pena a causa di tutto quello che attorno a loro si prepara.
Il contrappunto è preciso e, con pudore e misura, si costruisce sempre su riferimenti minimi, delicati: Alberto e Micol, i loro genitori, Giorgio, gli altri amici si evolvono e si dibattono in fatti privati spesso di poco rilievo, modesti, ma attorno, quelli pubblici, l’epoca, li rivestono tutti di un’intima angoscia, li segnano a lutto, li permeano di un respiro di morte. Sono i drammi e i contrasti di una decina di persone a Ferrara, prima e durante la guerra, visti in climi solo familiari e domestici, ma dà loro un senso e una dimensione diversa il dramma di cui nessuno ancora parla, e che noi sappiamo e ricordiamo, degli Otto milioni di morti israeliti; incombente, funesto, già presente.
Questa “presenza”, De Sica ha saputo evocarla alla nostra memoria in modo costante, riscoprendosi una vena poetica che non gli trovavamo, forse, dai tempi di Umberto D. Con delicatezza, con finezza, con modi struggenti, con calda, commossa ispirazione. Forse un po’ lento ad avviarsi, agli inizi; accettando, qua e là, dei dialoghi non molto felici (non sono quelli “letterari” del libro ma non sono neanche “parlati” come vorrebbe un asciutto realismo), illustrando, di qualche personaggio, delle situazioni che sarebbe stato più opportuno esprimere, come nel testo, soltanto con delle discrete allusioni, ma riuscendo egualmente a suscitare in noi una grata, intensa emozione che ci segue quasi per tutto il film, da quando comincia a snodarsi la mesta elegia di quei personaggi perduti nel contrasto fra lo stupendo giardino e i dolori che li aspettano, fino a quando, dopo accenti contenuti e severi, esplode senza polemiche, senza grida, con casto rigore, il dramma delle razzie e degli arresti, tragica conclusione di tutto.
Dà calore a questa emozione la musica, tutte romantiche lacerazioni, di Manuel De Sica, cui si affratella una fotografia a colori, di Ennio Guarnieri, intenta a fasciare di sfumature ora incantate ora plumbee quel mondo che a poco a poco torna ad affacciarsi alla nostra memoria con il fascino degli anni giovani, ma anche con l’angoscia degli orrori che li ebbero testimoni.


:::->Scheda del Xvid<-:::

Audio: Italiano
Sottotitoli: Inglese
Formato Video: Xvid


CODE
DivX DRF Analyzer v0.9.5 Report!
File Name: C:\Documents and Settings\principale\Desktop\FILM DA H\iso\IL GIARDINO DEI FINZI
[ Info sul file ]

Nome: IL GIARDINO DEI FINZI CONTINI.avi
Data: 11/06/2007 02:15:34
Dimensione: 939,663,360 bytes (896.133 MB)

[ Info generiche ]

Durata: 01:34:31 (5670.670670 s)
Tipo di contenitore: AVI OpenDML
Streams totali: 2
Tipo stream n. 0: video
Tipo stream n. 1: audio
Audio streams: 1
ISFT: VirtualDubMod 1.5.4.1 (build 2178/release)
IAS1: Italiano
JUNK: VirtualDubMod build 2178/release

[ Dati rilevanti ]

Risoluzione: ALTA (640 x 336)
Larghezza: multipla di 32 (BENE)
Altezza: multipla di 16 (BENE)

[ Traccia video ]

FourCC: xvid/XVID
Risoluzione: 640 x 336
Frame aspect ratio: 40:21 = 1.904761
Pixel aspect ratio: 1:1 = 1
Display aspect ratio: 40:21 = 1.904761
Framerate: 23.976 fps
Frames totali: 135960
Stream size: 797,126,873 bytes
Bitrate: 1124.560983 kbps
Qf: 0.218115
Key frames: 950 (0; 240; 480; 599; 839; ... 135868)
Null frames: 0
Min key int: 1
Max key int: 240
Key int medio: 143.115789
Ritardo: 0 ms

[ Traccia audio ]

Audio tag: 0x55 (MP3)
Bitrate (contenitore): 188.368 kbps VBR
Canali (contenitore): 2
Frequenza (contenitore): 48000 Hz
Chunks: 236278
Stream size: 133,524,432 bytes
Preload: 504 ms
Max A/V diff: 524 ms
Tipo: MPEG-1 Layer III
Encoder: LAME3.90. (Made with BeSweet v1.5b28)
Chunk-aligned: Sì
Emphasis: none
Mode: joint stereo
Ritardo: 0 ms

[ Info sulla codifica MPEG4 ]

User data: XviD0034
QPel: No
GMC: No
Interlaced: No
Aspect ratio: Square pixels
Quant type: MPEG custom (*)

[ Profile compliancy ]

Profilo da testare: MTK PAL 6000
Risoluzione: Ok
Framerate: 23.976 <> 25
Avvertenza: Se vuoi un rapporto più completo e preciso clicca su "Analisi DRF"

Rapporto generato da AVInaptic (18-11-2007) in data  1 apr 2009, h 10:27:29



Orari di seed e banda disponibile: 24H24 - 7/7 - da 500 Kbs in su

Messaggio modificato da Boadicea il Feb 14 2013, 03:38 PM

> File Allegato
File Allegato   Vittorio De Sica - Il Giardino Dei Finzi Contini.torrent
Completati: 16567
Dimensione: 921 mb
Leechers: 2
seeders: 12
data ultimo seed: 2014-10-23 15:03:38
info_hash: 4a455bd6d491c2aa93d5235329a8bb559dfebd7c
Tracker: http://tracker.tntvillage.scambioetico.org:2710/announce
Magnet: magnet link
Mostrami i peers di questa rel
Mostrami i dati del torrent

FREE CULTURE: Visita la Sezione

I RESTAURI DEI CICLI E DEI PROGETTI HANNO COME SCOPO IL RECUPERO DELLE RELEASES PRIVE DI SEED : PUOI LIBERAMENTE PARTECIPARE COME RELEASER COME EXPORTER O COME BABY SITTER
Messaggio Privato
Top
loris
Inviato il: Apr 1 2009, 08:38 AM
Cita questo messaggio


\"1000rel\"

Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 14213
Utente Nr.: 43948
Iscritto il: 4-February 06



Tratto dal famoso dall'omonimo romanzo di Giorgio Bassani il film di Vittorio De Sica vinse nel 1971 l'Oscar come Miglior Film Straniero.
Qui viene presentata l'Edizione Americana distribuita dalla Sony Pictures Classics.

Ne approfitto per segnalare che oggi inizia il Restauro Straordinario Cicli CURA M

Coloro che intendono aderire a questa iniziativa sono pregati di postar nel topic suddetto

Grazie a tutti e Buona Visione

birra.gif birra.gif

FREE CULTURE: Visita la Sezione

I RESTAURI DEI CICLI E DEI PROGETTI HANNO COME SCOPO IL RECUPERO DELLE RELEASES PRIVE DI SEED : PUOI LIBERAMENTE PARTECIPARE COME RELEASER COME EXPORTER O COME BABY SITTER
Messaggio Privato
Top
pir8
Inviato il: Apr 1 2009, 08:48 AM
Cita questo messaggio


\"releaser\"
\"5000rel\"
\"tntripper\"
\"coordinatore\"
\"residente\"
\"babysitter\"
\"tnttv\"

Group Icon

Gruppo: Funzionari
Messaggi: 29386
Utente Nr.: 18178
Iscritto il: 9-October 05



Film stupendo, Loris eek.gif
Un must per chi ama il cinema.
Sposto in all immediatamente.
grazie.gif friends.gif

PER I MIEI MUX NON USATE WINZOZ MEDIA PLAYER - USATE VLC, BSPLAYER, MPC-HC

:::->TOPIC COORDINAMENTO DELLE MIE SERIE TV<-:::
:::->TOPIC COORDINAMENTO PACK SERIE TV<-:::

.:Ti piacerebbe sapere come muxare ma non sai da dove iniziare?
prova la mia guida.Potrebbe esserti utile:.
[/color]


:::->Vuoi sapere se questo torrent è stato adottato?<-:::Guarda qui!
Messaggio Privato
Top
Ramath
Inviato il: Apr 2 2009, 03:16 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1316
Utente Nr.: 153921
Iscritto il: 14-October 07



ok.gif Sei un grande Loris
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
bonzi
  Inviato il: Apr 2 2009, 10:17 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Residenti
Messaggi: 4416
Utente Nr.: 263388
Iscritto il: 6-October 06



Export effettuato su:


BitDown
1337x
Bitenova
Btscene
Btjunkie
Demonoid
Extratorrent
Extremenova
Fenopy
h33t
Isohunt
mightynova
Mininova
Monova
SeedPeer
Sumotorrent
Torrent-gate
Torrentat
TorrentBox.com
Torrent Downloads
TorrentMatrix
TorrentParty
Torrentportal
Torrentreactor.to

Con questo TAG: Vittorio De Sica - Il Giardino Dei Finzi Contini [XviD - Ita Mp3 - Sub Eng]

Stato della condivisione al momento dell'export:

Numero di download: 270
Completato: 52
Leechers: 37
seeders: 7

«Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti.» Ernest Hemingway


║▌│█│║▌║││█║▌
MADE IN ITALY ™
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
darayava
Inviato il: Jun 3 2009, 03:23 PM
Cita questo messaggio


\"500rel\"
\"curcoord\"
\"babysitter\"
\"translators\"
\"freeculture\"

Group Icon

Gruppo: CURA-FC
Messaggi: 13575
Utente Nr.: 128370
Iscritto il: 12-May 07



un mio contributo per il collegamento con LA GIORNATA DELLA MEMORIA

user posted image


IL GIARDINO DEI FINZI CONTINI




SCHEDA UCEI

Ispirato liberamente al romanzo di Bassani il film è ambientato nella Ferrara degli anni trenta e racconta la storia di una ricca famiglia ebrea che vive segregata nella villa, nel «giardino-ghetto» fino al tragico epilogo della deportazione. In primo piano la vicenda di due giovani. Lo sfondo della vicenda sono le leggi razziali e la guerra che sconvolgono la vita della comunità ebraica ferrarese.


TRAMA

Tra i pochi frequentatori della casa dei Finzi Contini - un'antica ed aristocratica famiglia ebraica che vive in una lussuosa villa di Ferrara circondata da un vasto giardino - ci sono due giovani: Giorgio e Giampaolo, amici dei più giovani esponenti della famiglia, Micol e Alberto. Innamoratissimo della bella Micol, Giorgio si accorge con disappunto che la ragazza, pur dimostrandogli simpatia e tenerezza, non esita a concedersi a Giampaolo. Sono gli anni che preludono alla Seconda Guerra Mondiale, nel vivo della politica di discriminazione razziale. Le pene d'amore di Giorgio sono ben presto sopraffatte da un dramma senza precedenti che sconvolge l'esistenza della famiglia Finzi Contini come pure di tutta la comunità ebraica ferrarese. Mentre Alberto, affetto da lungo tempo da una grave malattia, muore, gli altri componenti della famiglia Finzi Contini vengono arrestati dai nazisti e deportati. Anche il padre di Giorgio subisce la stessa sorte; Giampaolo, a sua volta, inviato sul fronte russo, non farà più ritorno. Soltanto Giorgio riuscirà a sottrarsi alla cattura e alla morte.


RECENSIONE

Se dunque Bassani non ha torto nel ripudiare una versione cinematografica che indubbiamente resta alle soglie del suo romanzo misterioso (ma è dubbio che qualunque altro regista l’avrebbe mandato soddisfatto), De Sica ha la sua parte di ragione nel voler essere giudicato per un film che, indipendentemente dal libro che ha alle spalle, è ormai uno spettacolo autonomo, e come tale vuol persuadere il pubblico con timbri e sapori suoi propri, adeguando l?equilibrio dei toni e la serietà dell?assunto alle esigenze del mercato cinematografico, deplorevoli quanto si vuole ma non certamente eluse dal desiderio di molti scrittori d?avere la botte piena e la moglie ubriaca. (...) E su questa materia per tanti versi sfuggente, spesso insidiata da estenuazioni neoromantiche, De Sica ha lavorato di fino, con modi ariosi ma sottili e tinte smorzate, nella speranza generosa di suscitare un contrappanto fra l?ambiguità dei personaggi e della storia d?amore e il crescente malessere provocato nella comunità ebraica dai primi segni della persecuzione razziale, per cui viene il momento che il giardino dei Finzi Contini è insieme un ghetto e un rifugio, e i sentimenti di Micol e di Giorgio una luce di speranza e un inganno crudele. (...) Ciò che più preme è ripetere che Il giardino dei Finzi Contini di De Sica, ispirandosi liberamente al libro di Bassani, gli è infedele nella precisa misura in cui il cinema commerciale, più per la necessità di andare incontro al pubblico grosso che per l?opposta natura dell?immagine e della parola, tradisce sempre la narrativa di carattere intimistico sbiadendo nel rosa o nel fumettaccio. E tuttavia ci sembra che De Sica profitti di questa infedeltà per offrirci uno spettacolo né volgare né sciocco. Se mai disegnato nella cera, detto in sordina e mosso in una luce di crepuscolo: il che, in un cinema di sangue e di fiamme, fa consolante novità. (Giovanni Grazzini, Corriere della Sera, 5 dicembre 1970)


Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
darayava
Inviato il: Jul 14 2009, 06:57 PM
Cita questo messaggio


\"500rel\"
\"curcoord\"
\"babysitter\"
\"translators\"
\"freeculture\"

Group Icon

Gruppo: CURA-FC
Messaggi: 13575
Utente Nr.: 128370
Iscritto il: 12-May 07



Grazie del film... è stato aggiunto all'archivio winky.gif

Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Berjoska
Inviato il: Jul 18 2009, 05:06 PM
Cita questo messaggio


\"250rel\"

Group Icon

Gruppo: V.I.P.
Messaggi: 10565
Utente Nr.: 104451
Iscritto il: 11-November 06



Questa release è stata segnalata nella rubrica Cinema e letteratura del Giornale di TNTVillage.
Grazie.
Messaggio Privato
Top
tangram406
Inviato il: Nov 13 2010, 07:32 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Contribuenti
Messaggi: 200
Utente Nr.: 353344
Iscritto il: 21-October 09



Grazie per la tua release shiny.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
lleira
Inviato il: Mar 3 2011, 08:19 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 148
Utente Nr.: 279013
Iscritto il: 24-April 09



grazie.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Gheber
Inviato il: Mar 16 2011, 03:36 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 1406
Utente Nr.: 321233
Iscritto il: 1-September 09



grazie.gif
Messaggio PrivatoSito Web dell
Top
Fedruw
Inviato il: May 28 2012, 12:05 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 6
Utente Nr.: 78907
Iscritto il: 15-July 06



grazie.gif winky.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
shinata
Inviato il: Mar 3 2013, 02:10 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 238
Utente Nr.: 730697
Iscritto il: 7-May 12



GRAZIEEEE!!!
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
irvine_bol
Inviato il: Apr 29 2013, 12:55 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 4
Utente Nr.: 317841
Iscritto il: 28-August 09



grazie winky.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
DF1983
Inviato il: Oct 28 2013, 09:12 AM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 75
Utente Nr.: 480778
Iscritto il: 8-August 10



Grazie!

Messaggio Privato
Top
darayava
Inviato il: Nov 23 2013, 09:27 AM
Cita questo messaggio


\"500rel\"
\"curcoord\"
\"babysitter\"
\"translators\"
\"freeculture\"

Group Icon

Gruppo: CURA-FC
Messaggi: 13575
Utente Nr.: 128370
Iscritto il: 12-May 07



user posted image


user posted image

user posted image

22-02-2012

MASSIMO RAFFAELI

racconta

GIORGIO BASSANI


Bassani nacque a Bologna il 4 marzo 1916, figlio di Angelo Enrico Bassani (1885-1948), che fu anche presidente della SPAL tra il 1921 e il 1924, e di Dora Minerbi (1883-1987), ambedue benestanti ebrei ferraresi.
Nel 1935 si iscrive alla facoltà di Lettere dell'Università di Bologna, che frequenta da pendolare e dove, nonostante le leggi razziali, si laurea nel 1939.
Nel 1944 pubblica le poesie Storie dei poveri amanti e altri versi, mentre nel 1947 scrive una seconda raccolta di versi Te lucis ante. Nel 1948 Marguerite Caetani, che fonda e cura la pubblicazione della rivista letteraria "Botteghe Oscure", invita Bassani a redigerla. Al 1953 risale Passeggiata prima di cena, al 1955 Gli ultimi anni di Clelia Trotti. Lo stesso anno diventa anche redattore della rivista "Paragone", fondata nel 1950 da Roberto Longhi e Anna Banti, nella cui redazione conosce, tra gli altri, Pier Paolo Pasolini.
Collabora a sceneggiature di film di Mario Soldati, Michelangelo Antonioni, Alessandro Blasetti e Luigi Zampa.
Nel 1956 pubblica le Cinque storie ferraresi, con le quali vince il Premio Strega.
Al 1958 risale la pubblicazione de Gli occhiali d'oro in cui illustra l'omosessualità quale motivo di emarginazione.
Nel 1960 pubblica Una notte del '43 e Le storie ferraresi, che raccoglie il meglio della sua produzione narrativa.
Il massimo successo editoriale lo ottiene nel 1962, con la pubblicazione del romanzo di formazione Il giardino dei Finzi-Contini, scritto all'Hotel Le Najadi di Santa Marinella, presentato alla libreria Einaudi di Roma il 22 febbraio, opera che gli assicura il Premio Viareggio di quell'anno: rappresenta la più completa espressione del suo mondo, dal piano formale e stilistico all'esperienza morale, intellettuale e politica, raccontando sul filo della memoria la realtà della ricca borghesia ebrea a Ferrara durante il fascismo a partire dalle leggi razziali. Vittorio De Sica ne farà un film dal quale però Bassani terrà sempre le distanze.
Nel 1964 esce Dietro la porta (e in francese, presso Gallimard, Les lunettes d'or et autres histoires de Ferrare che apre la lunga serie di traduzioni all'estero della sua opera).
Pubblica L'airone (1968, vincitore del Premio Campiello), e L'odore del fieno (1972), Dentro le mura (1973, riscritturra delle storie ferraresi), fino a Il romanzo di Ferrara (1974, nel 1980 nella sua versione definitiva).
Nel 1982 pubblica la raccolta di tutte le sue poesie in In rima e senza e nel 1984 la raccolta di tutti i suoi saggi e le sue riflessioni critiche in Di là dal cuore. Altre pubblicazioni sono Storie dei poveri amanti e altri versi (1945), Un'altra libertà (1951), Le parole preparate (1967), In gran segreto (1978). Nel 1983 vince il Premio Bagutta con In rima e senza. Nel 1987 esce Gli occhiali d'oro, film diretto da Giuliano Montaldo, poi ottiene ancora il Premio Pirandello (1987) e il Premio Feltrinelli (per la carriera, 1992). Nel 1998 le sue opere vengono raccolte in un volume de I Meridiani di Mondadori.
Muore a Roma il 13 aprile 2000 dopo un lungo periodo di malattia. È sepolto, per sua esplicita volontà testamentaria, a Ferrara, nel cimitero ebraico di via delle Vigne, a ridosso di quelle mura di cui Bassani, come Presidente di "Italia Nostra", ha promosso il restauro. Qui dove Bassani ha immaginato la tomba dei Finzi-Contini, il comune di Ferrara ha voluto ricordarlo con un monumento, frutto della collaborazione fra l'architetto Piero Sartogo e lo scultore Arnaldo Pomodoro.





















popcornthumbyh3.gif

Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
TATANKA66
Inviato il: Feb 18 2014, 04:52 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 42
Utente Nr.: 856879
Iscritto il: 6-December 12



Grazie clap.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Poniss1
Inviato il: Apr 22 2014, 09:30 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 93
Utente Nr.: 861177
Iscritto il: 14-December 12



grazie mille!
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Wilhelmina
Inviato il: Jul 21 2014, 10:23 AM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 101
Utente Nr.: 730470
Iscritto il: 6-May 12



grazie.gif
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussione

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents