Tnt village
tntvillage.scambioetico.org · Statuto T.N.T.      Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.

Sostieni movimentopirati.org

 

  Discussione chiusaInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

> [GUIDA] Muovere i primi passi con Gimp, Gimp
V-six
  Inviato il: May 8 2008, 01:15 PM
Cita questo messaggio



Group Icon

Gruppo: Domiciliati
Messaggi: 108
Utente Nr.: 134292
Iscritto il: 16-July 07



Muovere i primi passi con Gimp LICENZA:user posted image

Introduzione

Gimp è acronimo di GNU Image Manipulation Program. È un potente programma di grafica Open Source, sviluppato inizialmente per Linux e poi convertito anche per le piattaforme Apple e Windows.

Il programma è completamente gratuito e si presenta con funzioni di buon livello per il fotoritocco e la manipolazione delle immagini.

Il suo utilizzo è indicato in particolare per applicazioni destinate al video e per il web publishing, dato che al momento non supporta a pieno la modalità di lavoro in CMKY, necessaria per la stampa offset in quadricromia.

È comunque uno strumento potente in alternativa a blasonati e costosi software sulla scena della grafica digitale. Per questo i professionisti della grafica con budget limitati e tutti coloro che necessitano di uno strumento valido ed economico per lavorare, possono trovare in The GIMP una soluzione.

The GIMP è relativamente giovane rispetto a colossi come Photoshop, ma grazie all'implementazione di Script-Fu aggiuntivi (Plug-ins) reperibili nella rete, le sue potenzialità di espansione sono enormi.


La finestra principale

Una volta lanciato il programma e completato il caricamento appare la finestra principale di lavoro di The Gimp e vi troviamo:

* il menù File dove poter creare una nuova immagine, aprire documenti, importare le immagini da scanner, e la comodissima funzione Acquisizione>Immagine schermo... per acquisire gli screenshot delle immagini dello schermo
* la voce preferenze poi, apre una finestra dove possiamo configurare molte proprietà del programma
* il menù Xtns (eXtensions) serve invece per gestire i moduli gli script ed i plug-ins di cui ci occuperemo in seguito.
* infine il consueto menù per gli aiuti

user posted image

Nell' immagine possiamo vedere una serie di strumenti che ora esamineremo nel dettaglio
Bisogna vedere le immagini da sinistra a destra


Seleziona Regione Rettangolare: Strumento base per la selezione di aree uniformi. Trascinate il mouse per selezionare l'area. La selezione sarà rettangolare.

Seleziona Ellittica: Strumento base per la selezione di aree uniformi. Trascinate il mouse per selezionare l'area. La selezione avrà forma ellittica o circolare.

Selezione Lazo: Strumento base per la selezione di aree a mano libera. Trascinate il mouse per selezionare l'area, chiudendo la linea di selezione.

Seleziona Regioni Contigue: Strumento base per la selezione di aree contigue, con stessa o simile cromia (La sensibilità può esser corretta: vedi relativo tutorial). Cliccate su di un colore con il mouse per selezionare l'area che desiderate.

Selezione Regioni Per Colore: Strumento base per la selezione di aree con stessa o simile cromia (La sensibilità può esser corretta: vedi relativo tutorial), anche se non contigue. Cliccate su di un colore con il mouse per selezionare l'area che desiderate.

Selezione Aree Dall'Immagine: Strumento base per la selezione di aree delimitanti oggetti. Crea maschere di selezione con poligonali e curve in modo automatico. Cliccate su più punti sul contorno dell'immagine per selezionare l'area che desiderate, stando attenti che la linea che propone il programma sia quella corretta di volta in volta.

Crea e Modifica Tracciati: Strumento per la creazione di maschere tracciato. Cliccate sui punti che volete delimitino il tracciato, stando attenti che la linea che propone il programma sia quella corretta. A differenza delle selezioni, i tracciati sono mantenuti in memoria per più utilizzi.Dai tracciati è possibile creare e delineare selezioni (Vedi relativo tutorial per più informazioni).

Prelievo Di Colre Dalle Immagini: Strumento per la clonazione di un colore. Clicca sul colore per copiarlo nella memoria del programma.

Zoom: Cliccate sull'immagine per aumentare/diminuire il fattore di zoom sull'immagine.

Misura Distanze ed Angoli: Cliccate su piu parti dell'immagine per ottenere distanze e angoli, come con righello e goniometro!

Sposta Livelli e Selezioni: Cliccate e trascinate ovunque vogliate posizionare sull'immagine selezioni o livelli.

Ritaglia o Ridimensiona un'Immagine: Cliccate e tenete premuto per selezionare un'area (potete aiutarvi con i righelli) che verrà automaticamete ritagliata ed incollata in un nuovo file. Potete aggiustare eventualmente anche le dimensioni della nuova immagine.

Rotazione del Livello o della Selezione: Cliccate per poter ruotare livello o maschera di selezione. Sia a mano libera che con immissione valori goniometrici.

Scala del Livello o della Selezione: Cliccate per poter ridimensionare il livello o maschera di selezione. Sia a mano libera che con immissione valori numerici di dimensione o con valori numerici di rapporto dimensionale.

Inclina il Livello o la Selezione: Cliccate per poter inclinare deformando il livello o maschera di selezione. Sia a mano libera che con immissione valori angolari di inclinazione agli assi cartesiani.

Cambia la Prospettiva del Livello o della Selezione: Cliccate per poter inclinare deformando la prospettiva del livello o della maschera di selezione in modo tridimensionale. Sia a mano libera che con immissione valori angolari di inclinazione agli assi cartesiani.

Rifletti il Livello o la Selezione: Cliccate per riflettere il livello o la maschera di selezione in modo speculare sia orizzontalmente che verticalmente.

Aggiungi Testo all'Immagine: Cliccate per inserire una casella di testo con i caratteri installati e le dimensioni desiderate. Un tutorial a riguardo spiegherà come installare font aggiuntivi per il testo.

Riempi con Colore o Pattern: Cliccate per colorare con colori uniformi o patterns predefiniti aree contigue di colorazione in un livello del lavoro. Un tutorial a riguardo spiegherà come installare patterns aggiuntivi per lo strumento.

Riempi con un Gradiente di Colore: Cliccate per colorare con un gradiente personalizzato di colore aree contigue di colorazione in un livello del lavoro.

Disegna Punti con Spigoli Vivi: Cliccate e trascinate per ottenere una linea netta del colore desiderato, come se si trattasse di una matita.

Dipingi con Pennello Fuzzy: Cliccate e trascinate per ottenere una linea dai contorni sfumati del colore desiderato, come se si trattasse di una di un pennello che stende tempera, acquerello, olio o vernice.

Cancella sullo sfondo o sulla trasparenza: Cliccate e trascinate per cancellare il contenuto dei livelli, come con una gomma.

Aerografo con Pressione Variabile: Cliccate e trascinate per lasciare una nube di puntini di colore, come con un aerografo. Potete cambiare impostazioni di grana e pressione per personalizzare lo strumento.

Disegna con Stilo: Cliccate e trascinate per ottenere una linea dall'aspetto inchiostrato. Potete anche pare le macchie come con una stilografica restando nello stesso posto!

Disegna utilizzando Motivi o Immagini: Cliccate e trascinate per clonare aree di livelli o applicare un pattern a mano libera. Questo strumento lo vedremo più approfonditamente in seguito.

Sfoca o Contrasta: Cliccate e trascinate per sfocare o modificare il contrasto di aree a mano libera.

Sfuma Immagine: Cliccate e trascinate per sfumare i colori del livello l'uno nell'altro, a mano libera.

Brucia o Scherma Tratti: Cliccate e trascinate per applicare gli effetti di colore scherma o brucia, a mano libera.



Altre finestre

A questo punto A questo punto abbiamo esaurito i numerosi bottoni di funzione di GIMP. Ma se non ci fosse altro GIMP non sarebbe che un paint con qualche strumento in piu. Infatti gimp possiede altre finestre che l'utente dovra aprire a seconda di cio che gli serve.

Potremo aprire le varie finestre facendo file->finestre e selezionare quella che ci serve.

Qui cerchero di darvi una breve descrizione delle finestre di Gimp.


La finestra «Livelli»
La finestra dei livelli (control+L) visualizza tutti i livelli presenti in un documento. Permette di modificarne l'ordine di sovrapposizione, di renderli visibili o meno, di fonderli, di regolarne l'opacità, di trasformarli ed applicare delle maschere.
La analizzeremo meglio in un altro tutorial.


La finestra «Canali»
La finestra dei canali mostra i livelli di colore presenti in un documento. I canali sono immagini in scala di grigio che contengono informazioni sui colori e sono visualizzati in base al metodo di colore in cui stiamo lavorando.
Per esempio quando lavoriamoo in modalità colore RGB vedremmo tre livelli (Rosso, Verde, Blu) se invece scegliessimo la modalità Scala di Grigio ne avremmo uno solo.


La finestra «tracciati»
La finestra dei traccaiti serve a gestire i tracciati vettoriali creati con lo strumento «crea tracciato» o con una selezione convertita in tracciato (selezione-converti in tracciato)

La finestra «Pennelli»
La finestra dei pennelli visualizza tutti i pennelli disponibili, ci permette di modificarli e crearne di nuovi. Qui troviamo dai classici pennelli tondi e quadrati, a quelli più bizzarri, possiamo anche istallare noi altri pennelli, ma vedremo come farlo un altra volta. Per assegnare un pennello ad uno strumento di disegno basta selezionarlo cliccando con il mouse.


La finestra «Gradienti»
La finestra gradienti mostra la libreria di sfumature disponibili, tramite questo pannello possiamo modificare, cancellare duplicare e creare nuovi gradienti. Possiamo riempire un'area dell'immagine con un gradiente (strumento riempi con un gradiente di colore), o assegnarlo ad uno strumento di disegno come l'aerografo per avere il tratto sfumato da diverse gradazioni di colore.

La finestra «Motivi»
La finestra motivi mostra tutti i motivi (pattern) grafici presenti nella libreria. Per riempire un'area con un pattern è sufficiente selezionare quello desiderato ed assegnarlo come colore di riempimento ad uno strumento di disegno, o semplicemente, trascinarlo con il mouse all'interno di una selezione, o reimpire la selezione con il secchiello. Vedremo in seguito come installare altri pattern.

Aprire, Creare, Salvare un immagine

Tra le funzioni fondamentali da capire quando ci si avvicina ad un nuovo programma, primeggiano le modalità di creazione di nuovi documenti, di salvataggio e apertura dei file salvati. Nel nostro caso si tratta di immagini.
Per aprire una immagine esistente usiamo la voce di menù File>Apri, altrimenti possiamo usare il comando rapido a tastiera «Ctrl+O». Appare una finestra di esplorazione del nostro disco con la quale cercare e selezionare il file che vogliamo aprire.

user posted image

Sulla destra della finestra vediamo una anteprima delle immagini presenti sulla cartella che si sta visitando.
Una volta scelto il file da aprire sarà sufficiente cliccare sul pulsante Apri o premere il tasto Invio della tastiera.



Per salvare un immagine modificata o convertirla da un formato ad un altro, usiamo il menù File>Salva (Ctrl+'S') oppure File>Salva con nome... (Maiusc+Ctrl+'S'). La finestra di dialogo che appare è molto simile a quella vista per l'apertura.

user posted image

Per salvare il file dobbiamo scrivere nella riga "Name": nome file.formato
Iformati più usati sono: .jpg, è il formato più compresso, non gestisce la trasparenza; .png, formato non molto compresso, gestisce la traparenza; .gif, formato compresso gestisce trasparenza e animazioni.
Inoltre e possibile salvare nel formato esclusivo di Gimp è il .XCF, salvando l'immagine con questo formato conserveremo tutte le informazioni sui livelli sui canali Alpha e sulle selezioni che avremo creato durante il nostro lavoro, questo formato è pero visualizzabile solo tramite l'utilizzo di Gimp.


Per creare una nuova immagine usiamo il menù File>Nuovo (Ctrl+N). Appare una finestra che ci consente di impostare:

* le dimensioni del file con valori numerici espressi in pixel, mm, pollici, punti etc.
* la risoluzione dell'immagine
* il profilo colore del documento (scala di grigi o RGB)
* lo sfondo trasparente o riempito con un colore.

Inoltre abbiamo a disposizione alcuni modelli già impostati tra cui scegliere, da quelli comuni per il web come i banner, ai formati cartacei più diffusi come A4, Lettera e così via. tra i modelli troviamo anche il "Toilette Paper", nel caso avessimo bisogno di decorare della carta igienica.

user posted image

Come impostare la risoluzione di un file in modo corretto? Anzitutto occorre chiedersi qual'è il formato di destinazione della nostra immagine.
Se è una immagine destinata ad essere visualizzata esclusivamente su video o monitor la risoluzione da utilizzare sarà quella di 72dpi (punti per pollice), dato che in genere gli schermi non raggiungono risoluzioni maggiori.
Se invece il nostro lavoro sarà destinato alla stampa sarà bene avere una risoluzione minima di 300dpi, fino ad arrivare anche ad una risoluzione di 600dpi per le stampe fotografiche ad alta definizione.
Facciamo comunque attenzione a non esagerare troppo con i valori di risoluzione, perché maggiore sarà questa e maggiori saranno le dimensioni del file che dovremo lavorare. Ciò significa maggiori richieste di prestazioni al nostro sistema.
Per quanto riguarda il metodo colore, Gimp al momento ci permette di lavorare solo nella modalità video RGB e Scala di Grigio. Purtroppo come non ci consente di lavorare in modalità CYMK, questo verra permesso dalla versione 2.6(ancora nel pancione).


Per problemi o dubbi inerenti questa guida, o per mostrare ciò che siete riusciti a fare seguendo questa guida,
aprite un topic nel Forum GRAPHIC'S LAB
Per ringraziare l'autore di questa guida esiste questa discussione


Messaggio modificato da mercury il Aug 19 2017, 10:38 AM

CICLO PUGILATO
·• Utente Pro-Userbar in fima N° 011 •·
I'm anti PS crack, I use only Gimp
Messaggio PrivatoIndirizzo Email
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
 

Opzioni Discussione Discussione chiusaInizia nuova discussioneAvvia sondaggio

 

Scambio etico - ethic share
 Debian powered site  Nginx powered site  Php 5 powered site  MariaDB powered site  xml rss2.0 compliant  no software patents  no software patents